Bambini disobbedienti, cosa fare per educarli?

· 24 agosto 2018
La disobbedienza nei bambini è causa delle lamentele più comuni che raggiungono l'attenzione dei pediatri. In determinate occasioni, si tratta di una cosa completamente normale. In questo articolo vi raccontiamo tutto sul problema dei bambini disobbedienti e su cosa fare per educarli.

I bambini disobbedienti sono quelli che non rispondono alle imposizioni da parte dei genitori. Certo è che si tratta di un problema che devono affrontare molte famiglie e che tende a risolversi quando il bambino diventa adulto.

Fate attenzione, dovrete preoccuparvi se questi comportamenti da bambini disobbedienti si presentano spesso durante la loro vita quotidiana e impediscono loro di avere delle relazioni equilibrate con i loro compagni di scuola o con le persone che passano del tempo con loro.

Bambini disobbedienti: è importante la comunicazione

In questi casi, una delle difficoltà principali che insorgono è la comunicazione. Qualsiasi sia il tono, la gentilezza o la persuasione, nulla funziona e sembra che il bambino non tenga conto delle opinioni dei genitori. Anzi, preferisce persino non ascoltarle!

Ovviamente, è evidente che i bambini vogliono difendere la propria opinione e ribadire agli adulti i loro diritti. Non dovete sentirvi frustrati dopo una discussione sgradevole; cercate invece di capire quello che il bambino cerca di comunicarvi.

Dovete cercare di scoprire perché non è soddisfatto e cercare di trovare una soluzione adeguata. Tenete a mente che, crescendo, questo comportamento si evidenzierà ancora di più sulla sua personalità.

Bambini disobbedienti, cosa fare per educarli?

La disobbedienza alle regole e i comportamenti di trasgressione sono segni caratteristici di alcuni bambini; questo può accadere già dai primi anni di vita.

In alcuni casi, questa tendenza si protrarrà e diventerà un tratto della personalità, a prescindere da tutti i tentativi dei genitori di instillare nei propri figli il seme dell’obbedienza e del rispetto delle regole.

Bambino disegna sui muri

In qualsiasi modo, che i bambini disobbediscano ogni tanto è normale, dal momento che il loro cervello è in sviluppo e fa sì che sia difficile controllare gesti, emozioni e pensieri. Inoltre, sono motivati dal piacere, motivo per cui fanno quello che vogliono invece di quello che viene chiesto loro di fare. Perciò, necessitano di una supervisione e di aiuto per rispettare le regole.

In modo da poter reagire in una maniera più tranquilla e serena durante la prossima discussione con vostro figlio, è importante che afferriate questo concetto: rispondere in modo provocatorio e insolente è una strategia dei bambini quando desiderano inviare un messaggio specifico agli adulti.

L’insolenza dei nostri figli è una reazione di opposizione a una determinata situazione con cui non sono d’accordo. Eppure, i genitori spesso non comprendono il loro modus operandi.

Perché possiate comprendere le risposte provocatorie e troviate la soluzione più opportuna, dovete sapere cosa vuole ottenere vostro figlio con la sua risposta.

“Non dovete sentirvi frustrati dopo una discussione sgradevole; cercate invece di capire quello che il bambino cerca di comunicarvi.”

Consigli per far sì che il bambino obbedisca

Qui vi offriamo alcuni consigli per riuscire a fare in modo che il bambino presti attenzione alle vostre indicazioni:

  • Assicuratevi di catturare la sua attenzione prima di dare istruzioni. Per ottenere questo, potete usare il senso dell’udito, il tatto e la vista per farvi ascoltare.
  • Quando è possibile, date al bambino un’opzione, visto che la sua opposizione spesso esprime il suo desiderio a decidere da solo. Anche lasciargli prendere delle piccole decisioni favorisce la sua collaborazione.
  • Mostratevi determinati. Vostro figlio risponde alle istruzioni che date, ma anche al modo in cui le formulate. Questo spiega perché genitori diversi possono applicare le stesse regole ma ottenendo risultati diversi.
Bambino disobbediente salta sul divano

  • Quando il bambino ha 2 o 3 anni, siate fermi, ma comprensivi. È il momento perfetto per stabilire dei limiti mentre gli date il controllo di certi aspetti della sua vita.
  • Provate alcune formule che siano utili nel vostro caso.
  • Siate costanti nell’applicare le regole. La costanza nell’applicare le regole è essenziale perché è più probabile che un bambino disobbedisca quando queste regole non vengono applicate in tutte le occasioni.
  • Quando il bambino non obbedisce, invece di ripetere e spazientirvi, agite. Vostro figlio aggiusta sempre il suo tempo reazione al vostro grado di tolleranza.
  • Non dategli quello che vuole quando ha una crisi. Se lo fate, capirà che questi comportamenti sono un buon modo per ottenere quello che vuole.

Infine, ricordatevi che i bambini disobbedienti si oppongono più alle regole rispetto ai bambini che non lo sono. In qualsiasi caso, vi raccomandiamo di consultare il vostro medico di fiducia se il bambino resiste alla vostra autorità per un periodo di tempo molto prolungato, se si oppone di frequente o mostra un comportamento molto aggressivo.