Cosa fare se i vostri figli discutono continuamente?

1 Febbraio 2019
È normale che i vostri figli litighino? A volte riuscirete a controllare la situazione, ma altre volte vi sfuggirà dalle mani. Ma non preoccupatevi, fa parte del loro apprendimento

Se i vostri figli discutono continuamente, tenete presente che la causa in genere non è qualcosa in particolare, ma lo fanno per affermare la loro identità. Di solito, cercano di attirare la vostra attenzione e mettono alla prova i propri limiti ed i vostri.

È normale che i vostri figli discutono tra di loro perché trascorrono molto tempo insieme e devono imparare a condividere, non solo i loro giocattoli, ma anche l’attenzione dei loro genitori. Dovete comprendere che discutono in modo “sano”, ma mettete dei limiti su quando è il momento di interrompere la discussione. Perché è importante mettere dei limiti? Affinché questa fase non diventi un’abitudine che potrebbe continuare fino all’età adulta dei vostri figli.

Di solito, le discussioni tra fratelli iniziano tra i 5 e i 6 anni. Discutono e si arrabbiano per molte ragioni. Sono gelosi o hanno difficoltà a condividere. Man mano che crescono, le ragioni del conflitto cambiano, anche se i conflitti per ottenere maggiore attenzione dai genitori di solito continuano.

I figli discutono e si arrabbiano

Cosa fare quando i figli discutono molto?

Non cercare il motivo

È importante fermarsi ad osservare sia i vostri figli che voi stessi. Ciò vi darà molti indizi sugli errori che state facendo e vi farà vedere che le cose non sono tutte bianche o nere. Ciò significa che non esiste un bambino buono e uno cattivo, ma a volte uno inizia la discussione ed in un’altra occasione lo fa l’altro.

Inoltre, è importante non cercare di scoprire perché discutono, perché in questo modo diventate parte della discussione.

Separarli quando superano i limiti

Quando iniziano ad urlare, picchiarsi o ad insultarsi, è quando dovete entrare in scena. Dite loro che avevate stabilito che non avrebbero discusso, che non vi interessa sapere cosa è successo e che li separerete un po’ perché hanno dimostrato di non sapere stare insieme.

Il tempo della separazione dipenderà dall’età dei vostri figli. Se sono piccoli, cinque minuti potrebbero essere sufficienti. Una volta trascorso il tempo stabilito, permetterete loro di ricominciare a giocare o di riprendere l’attività che stavano facendo, per dare loro l’opportunità di dimostrare che possono stare insieme e che sanno comportarsi bene.

Rabbia e gelosia dei bambini

Bisogna punire i bambini quando discutono?

Se avete osservato il comportamento dei vostri figli e cosa li motiva, capirete che in realtà ciò che i  bambini vogliono è cercare di attirare l’attenzione. Anche se nel modo sbagliato, ciò che vogliono è che vi fermiate, lasciate perdere quello che state facendo e che vi occupiate di loro.

In questi casi la cosa migliore da fare è porre fine a questo comportamento attraverso il rinforzoCiò significa premiare qualsiasi conseguenza positiva, ma non con ricompense materiali, ma con la vostra attenzione di genitori.

Dovete imparare a rinforzarli quando assumono il comportamento che desiderate implementare, ad esempio quando non discutono. Dovete stare con loro e premiarli ogni volta che giocano in modo pacifico, condividono le loro cose e si comportano bene. Altrimenti, smettete di prestare loro attenzione, poiché questi sono i comportamenti che volete evitare.

È molto importante che i vostri figli abbiano una buona relazione in quanto questo promuoverà un’atmosfera familiare serena e armoniosa. La cosa migliore che potete fare è stare calmi e comportarvi nel modo più assertivo e amorevole possibile.