Come restare incinta velocemente

· 9 novembre 2018
Non tutte le donne hanno la fortuna di restare incinta velocemente. Per fortuna, esistono molti trattamenti che possono facilitare il concepimento.

È arrivato il momento in cui desideri vivere la maternità. Ma non sai come restare incinta velocemente? Di seguito, ti diamo una serie di consigli utili.

Innanzitutto, prima di lanciarti nella lettura, è importante sapere se sei una donna con comprovati problemi di fertilità o se, semplicemente, sei vittima di un’incontrollabile ansia di diventare mamma.

Se il tuo caso è il secondo, allora prendi appunti e continua a leggere.

Stress: il nemico numero uno che non ti fa restare incinta velocemente

Il tuo peggior nemico è lo stress. Non importa se stai seguendo la dieta che ti hanno consigliato le amiche, se pratichi decine di posizioni sessuali per facilitare il concepimento o se ti stai sottoponendo a trattamenti farmacologici.

Se l’obiettivo di restare incinta velocemente ti sta rubando la tranquillità e sta modificando le tue abitudini alimentari e di sonno, stai commettendo un grave errore.

Se quando concepisci un bambino non sei nel migliore stato fisico ed emotivo, è probabile che la tua gravidanza sia più problematica e che sarai costretta a stare a riposo totale.

Prima di mettere in cantiere un bebè devi sentirti pronta fisicamente e mentalmente.

Preparati e segui le raccomandazioni

Informarsi

Abbiamo la certezza assoluta che vuoi il meglio per te e per il tuo futuro bambino, per questo ti vogliamo aiutare in questa fase. Pertanto, prendi carta e penna e annota le raccomandazioni che ti daremo qui di seguito.

1. Benessere fisico ed emotivo

La cosa in assoluto più importante è sentirsi bene in tutti gli aspetti della vita. Questo include il benessere fisico, emotivo, personale, familiare e professionale.

2. Vai dal ginecologo

Quando sei convinta di voler dare questo passo, e che le circostanze siano adeguate, prendi appuntamento con il ginecologo o l’ostetrica. Ti prescriveranno le analisi e valuteranno se tutto è a posto per l’arrivo di un bebè.

3. Sospendi i contraccettivi

Se prendi la pillola o usi altri contraccettivi, il medico ti consiglierà di sospenderne l’uso. Nel caso in cui utilizzi metodi ormonali, si consiglia di aspettare un paio di settimane.

In questo lasso di tempo, l’organismo si disintossica e potete iniziare a mettere in cantiere un bambino. Prima delle due settimane è consigliabile usare contraccettivi che attuano come barriera fisica (ad esempio, il preservativo o il diaframma).

4. Chiedi aiuto ad uno specialista

Se dopo un anno di tentativi non sei rimasta incinta, prendi appuntamento con uno specialista. È importante scartare la possibilità che si tratti di una qualche complicazione grave, che ti impedisce di restare incinta velocemente.

In base alla tua situazione, il medico potrà consigliarti diverse opzioni.

5. Non avere fretta

In genere, una donna può metterci da 3 mesi fino a 4 anni prima di restare incinta. Questo dipende molto dalle sue condizioni di fertilità.

Alcuni trattamenti per restare incinta velocemente

Donna incinta con una collana

Esistono diversi trattamenti per restare incinta velocemente. Qui di seguito ti presentiamo alcune opzioni, per decidere quale fa al caso tuo:

1. Metodi ormonali

I disturbi ormonali possono interferire nel processo del concepimento. Per questo motivo, caso per caso, quando il medico diagnostica una qualche irregolarità, può prescrivere una cura.

La somministrazione di ormoni follicolo stimolanti (TSH), di gonadotropina umana della menopausa (HGM) e di gonadotropina corionica (HCG) è la più comune.

2. Stimolazione ovarica con clomifene

Questo trattamento consiste nel prendere una serie di 5 pasticche durante le mestruazioni, con l’obiettivo di aumentare la produzione di ovuli.

Se avete cicli mestruali irregolari, il medico vi consiglierà di misurare la temperatura basale, per determinare il momento esatto dell’ovulazione.

Il momento in cui state producendo gli ovuli maturi è il più propizio per avere relazioni sessuali e provare a restare incinta.

Il clomifene è consigliato prima di procedere ad un’inseminazione artificiale.

3. Inseminazione artificiale

Questo metodo di riproduzione assistita è consigliato quando i problemi di fertilità riguardano l’uomo o la donna.

Consiste nel prendere un campione di spermatozoi ed introdurlo con un catetere all’interno dell’utero, nel momento in cui la donna sta ovulando.

L’obiettivo è facilitare l’incontro fra uno spermatozoo e un ovulo maturo e potenziare la probabilità di fecondazione.

4. Fecondazione in vitro

Questo trattamento consiste nell’inseminazione dell’ovulo fuori del corpo della donna. Il medico specialista prenderà uno spermatozoo e un ovulo, che feconderà per creare un embrione. Uno o più embrioni così prodotti verranno trasferiti all’interno dell’utero.

Se l’utero non rifiuta l’embrione ci sarà una gravidanza, ma talvolta è necessario ripetere l’operazione.

Qualsiasi sia il trattamento di fertilità indicato dal vostro medico, dovete tenere in considerazione che si può restare incinta velocemente o, al contrario, può passare molto tempo.

Non ti deprimere se il primo tentativo non va a buon fine. Mettere al mondo un figlio merita qualsiasi sforzo.