La coppia indiana che ha avuto un figlio a 70 anni

· 11 ottobre 2018
Una coppia indiana ha avuto un figlio a 70 anni grazie alla fecondazione artificiale. Una speranza per tante coppie infertili.

Scopriamo insieme la storia della coppia indiana che ha avuto il suo primo figlio in tarda età che ha fatto tanto discutere.

L’opinione pubblica mondiale è rimasta sorpresa dalla notizia di una coppia indiana che ha avuto il primo figlio dopo 46 anni di matrimonio, quando entrambi si trovavano nella fascia dei 70 anni di età. Lo stupore non è stato solo per gli anni dei genitori, ma anche per il fatto che si trattasse della prima gravidanza della madre.

Nel mondo avvengono milioni di nascite al giorno, ma avere dei figli non è facile in alcuni casi, e i trattamenti non sempre sono efficaci.

Questa coppia indiana di 70enni, ha avuto un bambino dopo averci provato in modo naturale per più di 40 anni. Daljinder Kaur è forse la madre più anziana ad aver partorito per la prima volta, dando alla luce Armaan, nato grazie alla fecondazione in vitro.

Un sogno diventato realtà per una coppia indiana

Nella cultura indiana una coppia sterile è molto mal vista; secondo le credenze, si tratta di un castigo divino, per questo Daljinder Kaur e Mohinder Singh Gill hanno sofferto per la vergogna di non essere diventati genitori per più di 40 anni di matrimonio. Sebbene avessero quasi  perso la speranza, sono riusciti a realizzare il loro sogno.

Sembra essere un evento abbastanza comune in questo paese che le donne diventino madri dopo i 60 anni. Anche se, nel caso di questa coppia, i medici dubitavano di ottenere dei risultati positivi.

fecondazione in vitro coppia di 70 enni

Dopo vari tentativi, gli specialisti hanno concluso che la coppia fosse in ottime condizioni per provare con la fecondazione in vitro usando i propri gameti. Una clinica locale si è incaricata di sviluppare l’ovulo e lo sperma dei due attraverso un trattamento di fecondazione che ha avuto successo.

Il bebè è nato sano, pesando circa 2 kg e donando gioia a mamma e a papà. Da qui in poi l’esistenza di questa coppia indiana di 70enni è cambiata, non vivono più nella vergogna e usano tutta loro energia per crescere il proprio piccolo.

Le critiche fatte alla coppia

Daljinder Kaur ha dovuto difendersi dalle critiche che le sono state fatte per via della sua età, dichiarando di sentirsi in forze per crescere un figlio assicurando di non essere poi così tanto anziana. Per quanto riguarda il padre, lei stessa afferma che è molto collaborativo e presente con entrambi.

La coppia ha dichiarato inoltre di sentirsi completa grazie alla benedizione ricevuta dopo anni di preghiere, sebbene non abbiano avuto un figlio in maniera naturale.

coppia indiana di 70 anni con figlio

In base alle usanze del loro paese, la maggior parte delle persone non possiede il certificato di nascita che specifichi la reale data di nascita, quindi si sa solo che Kaur e suo marito hanno 72 e 79 anni rispettivamente. 

Molte critiche sono state fatte anche alla clinica nella quale è stato trattato questo caso, poiché sono state assistite al suo interno molte donne anziane diventate madriNel 2010 una donna di 70 anni, e nel 2008 una di 64 anni ha dato alla luce 3 gemelli.

Sono stati giudicati i medici, la clinica e gli stessi genitori, poiché non si sa se sia corretto o meno permettere ad una coppia anziana di diventare  genitori. Su questo tema, il segretario generale della società indiana di fertilità ha affermato che di fatto viene considerata regolare l’età delle donne che si sottomettono a questo tipo di trattamenti.