Crescere lontano dai genitori: tutte le conseguenze

· 24 luglio 2018
Cosa accade quando capita di crescere lontano dai genitori? Le conseguenze, per i bambini privi di figure gentoriali di riferimento (che siano i loro genitori biologici o meno) possono essere gravose.

Che cosa accade quando capita di crescere lontano dai genitori?

Anche se possono esistere molte cause che portano a questa situazione, per i bambini crescere lontano dai genitori ha conseguenze negative molto sentite.

Conseguenze di crescere lontano dai genitori

Nel caso in cui il bambino percepisca di essere stato abbandonato, può subire conseguenze a livello di sviluppo. Ad esempio:

Bassa autostima

I bambini che crescono lontano dai genitori durante la tappa scolare presentano una bassa autostima in sé stessi. Durante questa tappa infatti si prende coscienza delle figure genitoriali e della loro assenza. Tuttavia il bambino non possiede la maturità necessaria per capire le motivazioni di questa scelta.

Quindi cercheranno una figura genitoriale in qualcun altro; come un nonno o uno zio, o qualche altra persona a loro cara.

Difficoltà di condotta

In generale i bambini che vengono cresciuti lontano dai genitori tendono ad avere un condotta ribelle. Sono intolleranti alle regole, gli risulta difficoltoso relazionarsi con i professori e i compagni di classe, inoltre si mostrano emotivamente instabili.

Basso rendimento accademico

La mancanza di attenzioni da parte del padre o della madre verso il figlio provoca il basso rendimento scolastico. Questi bambini tendono ad avere mancanze a livello di concentrazione, hanno poco interesse verso i compiti scolastici e mancano di motivazione.

Mancanza di identità

All’interno del circolo famigliare un bambino si sviluppa fisicamente ed emotivamente. Quando all’interno di questo mancano la mamma o il papà, il bambino non si sente né identificato né al sicuro all’interno dell’ambiente. Per questa ragione gli risulta difficile sviluppare determinate abilità e mantenere delle relazioni di convivenza durature all’interno della società.

Un’altra caratteristica dei bambini che crescono senza i genitori sono i sentimenti di rabbia, ansia e senso di colpa. Inoltre possono sperimentare sensazione di abbandono, isolamento, depressione e difficoltà ad affrontare situazioni stressanti. Il bambino è tormentato da sentimenti di solitudine e abbandono.

crescere lontano dai genitori

I conflitti interni causati dalla mancanza dei genitori durano per tutta la vita. Di conseguenza si crea un circolo vizioso che potrebbe spingerlo in futuro ad abbandonare i figli a sua volta. Allo stesso modo tendono ad essere più vulnerabili all’uso di sostanze nocive in età prematura.

Sono diversi i bambini che crescono senza padre?

Anche se dipende da ogni caso, i bambini che crescono con i propri genitori tendono ad essere più stabili. La situazione migliora con i bambini a cui è mancato uno dei due pilastri della vita, ossia la figura paterna.

Ci sono molte madri che crescono da sole i propri figli e soddisfano tutte le loro necessità. Questi bambini si sviluppano normalmente e si inseriscono in società senza problemi.

“I bambini che crescono lontano dai genitori durante la tappa scolare presentano una bassa autostima in sé stessi.”

Perché un genitore si assenta dalla famiglia?

In ogni famiglia la lontananza o mancanza di un genitore dipende dalla determinata situazione. In alcuni casi succede la morte del genitore, o una malattia, un lavoro lontano da casa oppure il divorzio. Altro problema molto frequente in alcune famiglie è la mancanza del genitore per uso di sostanze illecite.

D’altra parte ci sono anche i genitori, madri e padri, che possono essere considerati assenti emotivamente. Sono i casi di quei genitori che non assumono il ruolo di figure guida e non trasmettono sicurezza e stabilità al bambino.

In generale, si tratta di quel tipo di genitore che esce presto per andare a lavoro e torna a tarda sera. In questo caso il genitore non è cosciente del danno emotivo che sta causando al figlio; il non essere presente nei diversi processi di crescita impedisce la creazione di un legame con il minore, ciò lo porterà a non sentirsi amato.

crescere lontano dai genitori

Come evitare il sentimento di abbandono

Per evitare che un bambino soffra troppa crescere lontano dai genitori, è necessario che possa contare sull’appoggio della famiglia. Si deve creare un ambiente di sicurezza e fiducia in cui si sentano valorizzati.

Anche se una figura paterna non si può mai rimpiazzare del tutto, il piccolo può incontrare qualcuno che la rappresenti. Che può essere un nonno, uno zio, una persona cara al minore. In questo modo non soffrirà il sentimento di abbandono e potrà avere un corretto sviluppo a livello di autostima.

Per i bambini, crescere lontano dai genitori può essere devastante. Da questo nasce l’importanza di aiutarli ad evitare questo sentimento di frustrazione e abbandono.