Differenze tra la prima e la seconda gravidanza: quali sono?

· 16 maggio 2018

Se siete già mamme e state aspettando un altro bambino, dovete tenere a mente alcuni dettagli, poiché è normale che ci siano delle differenze tra la prima e la seconda gravidanza.

Non tutti i bambini hanno le stesse necessità. Ecco perché ogni gravidanza e ogni parto sono a sé. È necessario che ve ne ricordiate per quando dovrete affrontare la seconda gravidanza. Ciononostante, si può generalizzare e stabilire a grandi linee quali sono le differenze tra la prima e la seconda gravidanza.

Potrebbe capitare che per questa seconda gravidanza vi facciate molte più domande e siate molto più ansiose di conoscere la risposta. Ma non preoccupatevi. A mano a mano che la gestazione prosegue, voi per prime comincerete a notare le differenze.

9 differenze tra la prima e la seconda gravidanza

Le differenze tra la prima e la seconda gravidanza in genere sono abbastanza notevoli. Anche solo ricordando i sintomi e i disturbi di cui avete sofferto durante la prima, potete rendervi conto di quanto sia diversa la seconda. Tra questi si evidenziano soprattuttto:

Maggiore stanchezza

Una seconda gravidanza vi farà sentire più stanche. Può essere fastidioso, poiché comincerete a trascurare degli aspetti che magari non avete mai trascurato durante la prima gravidanza. Ci riferiamo all’aspetto fisico o a un po’ di attività fisica.

Aumento di peso

Durante la seconda gravidanza noterete che non prenderete tanto peso come nella prima gravidanza. Anche se vi può sembrare incredibile, sappiate che non avrà alcun effetto negativo sul vostro bambino. Al contrario, in genere è normale che il secondo figlio pesi più del fratello maggiore, alla nascita.

Una delle differenze tra la prima e la seconda gravidanza e che l'aumento di peso sarà minore nella seconda

Meno stress

Sarete più rilassate durante l’attesa del vostro secondo figlio. Succede perché sapete già che cosa vi aspetta nell’arco di tutta la gravidanza e al momento del parto.  Inoltre, vi verrà più facile anche prendervi cura del bambino.

Diversa trasformazione fisica

In generale questa è diversa dalla quella della prima gravidanza. Il ventre cresce prima, perché la pelle e la muscolatura sono già passate per questo processo. La pancia della seconda gravidanza, quindi, si vede molto prima.

Più disturbi

Nelle seconda gravidanza si presenteranno più sintomi e disturbi che magari non avete sperimentato nella prima gravidanza. Il mal di schiena si sente di più e fanno la loro comparsa più vene varicose. Questi problemi insorgono a causa di uno stiramento dei legamenti, delle articolazioni e dei vasi sanguigni.

In genere il parto di per sé è più breve, poiché la dilatazione è più rapida.  Anche le strutture interne si sono rilassate ed è aumentata la flessibilità.

Allattamento materno

Il fatto di avere già una certa esperienza farà sì che vi risulti più facile adattarvi alle necessità del vostro bambino.   E potrete vedere con i vostri occhi come il vostro seno sia già pronto. 

Depressione post-partum minore

Il fatto di essere già madri vi ha sicuramente arricchite e dotate di una certa esperienza, e questo vi aiuterà a sentirvi sicure di voi e a superare il processo ormonale che avviene dopo il parto.

Ogni gravidanza è diversa. Ricordatevi di prendervi cura di voi stesse come nella prima gravidanza

Ripresa più dolorosa

L’utero impiega molto tempo a tornare alle sue dimensioni originarie. Questo processo può rivelarsi molto doloroso nei 3 o 4 giorni dopo il parto.

Cure necessarie per la seconda gravidanza

Il fatto che abbiate esperienza non significa che non dobbiate prendervi cura di voi anche per la seconda gravidanza. Al contrario, dovete avere le stesse cure e attenzioni che avete avuto nella prima gravidanza.

  • Andate alle visite prenatali. È importante poiché sarete aggiornate sullo sviluppo del vostro bambino.  Il medico vi indicherà che cosa dovete evitare e che cosa dovete invece fare durante tutto il processo.
  • Mangiate in modo sano. Dovete avere delle buone abitudini alimentari. Includete nella vostra dieta alimenti che apportino nutrienti e vitamine, come per esempio l’acido folico.
  • Fate esercizio. Ci sono diverse attività che vi possono aiutare a essere più attive e a evitare la fatica. Per esempio lo yoga, il pilates, camminare o nuotare.
  • Idratatevi continuamente. È consigliabile che beviate 2 litri d’acqua al giorno. Disidratarvi può causarvi problemi. Quindi, non dimenticatevi mai di portare con voi una bottiglia d’acqua.
  • Evitate i vizi. Sono i grandi nemici dello sviluppo del vostro bambino.  Alcuni di essi possono essere tabacco, alcool e droghe.
  • Evitate alimenti crudi. Se li consumerete correrete il rischio di contrarre qualche malattie provocata da qualche batterio.
  • Fate esercizi per il perineo. Così facendo il vostro parto filerà liscio e senza problema.

È vero che avete esperienza, ma non fidatevi. Ricordate che ogni gravidanza è diversa che ogni bambino ha necessità diverse. Anche da questa seconda gravidanza avete molto da imparare.