Diventare madre per la seconda volta

· 14 luglio 2018
Alcune possono pensare che diventare madre per la seconda volta possa essere meno emozionante della prima. Ma non è affatto vero.

Se siete diventate madri per la prima volta, potreste arrivare a credere che essere madre per la seconda volta non può essere così bello. Che non c’è nessuna emozione equiparabile a quella di tenere il vostro primogenito tra le braccia. Perché niente è più grande al mondo del passare dall’essere una sola persona a diventarne due.

In realtà diventare madre per la seconda volta non è affatto meno emozionante.

Le emozioni di una madre per la prima volta

È normale che, mentre vi godete il vostro primo figlio e sentite vicino a voi quel cuoricino che batte a gran velocità, crediate impossibile sentire una felicità simile. La gravidanza, il parto e la vista del primo figlio sono alcuni tra i migliori momenti della vita di qualunque donna. Fin dal momento del concepimento, nasce una storia d’amore platonico che durerà una vita intera.

Una madre sa dedicare tutta se stessa, sacrificarsi, innamorarsi e appassionarsi fin dal primo momento. Lei lo allatta, lo consola, lo pulisce, lo coccola, lo fa addormentare, lo tiene tra le braccia… e tutto questo senza chiedere nulla in cambio. È sorprendente e magico vedere come la vita premia i genitori con l’arrivo del primo figlio, e come loro vivono questo momento.

Dio mi liberi dalla saggezza che non piange, dalla filosofia che non ride, dall’orgoglio che non s’inchina davanti a un bambino.

Khalil Gibran

madre per la seconda volta

Una madre per la seconda volta si moltiplica

È certo che una madre per la seconda volta può arrivare ad essere esausta, stanca o persino depressa nei giorni peggiori; tuttavia, lei sa di essere una donna fortunata, per avere l’opportunità di godersi due sorrisi, voci, modi di giocare e di vivere la vita. Due sguardi diversi che la vedono come la migliore madre del mondo.

Questo sì, molte volte ci sembra impossibile pensare a come fanno le madri a occuparsi dei bambini, di loro stesse, della casa, del lavoro e di tutte le altre responsabilità sociali nello stesso momento… Solo chi vive in carne e ossa la crescita di due bambini ha un’idea dei salti mortali e dei “trucchi” che bisogna inventarsi per riuscire in tutto quello che bisogna fare quotidianamente.

Essere madre per la seconda volta di sicuro insegna a fare i miracoli:

  • La cena è sempre pronta all’orario indicato, anche se comincia a prepararla appena pochi minuti prima.
  • Non importa se la mamma debba passare tutto il giorno con il piccolo in braccio, solo lei è capace di preparare tutto. In modo che a nessuno dei bambini manchino i vestiti puliti, i biberon pieni e i letti fatti.
  • Il giorno smette di avere 24 ore e si moltiplica. In un giorno solo una madre può lavorare intenstamente. Ma avrà sempre tempo per asciugare una lacrima, coccolare, giocare e gettarsi per terra a consolare il suo primogenito quando questo sarà geloso del suo nuovo fratellino.

Perché sorridiamo quando vediamo un bambino? Magari è perché vediamo qualcuno che non ha ancora quelle barriere di difese, qualcuno che, lo sappiamo bene, quando ci sorride lo fa in modo del tutto autentico e senza inganno. E l’anima di bambino che continuiamo ad avere dentro di noi sorride con malinconica gratitudine.

-Jack Canfield-

Essere madre per la seconda volta è avere una ragione in più per vivere

Quando la natura offre a una donna il dono di essere madre per la seconda volta, le sta regalando l’opportunità di rivivere tutte le cose belle della prima gravidanza, parto e crescita. Sono infinite le sensazioni di riaffermazione che si provano, i ricordi che tornano alla mente e la gioia di godersi ancora una volta una felicità così grande.

Se con il vostro primo figlio avete scoperto un’importante ragione per vivere, essere felici, superarvi come persone e lottare per i vostri sogni e per i suoi, con due figli questa ragione si duplica. Se la natura vi dà l’opportunità di tornare ad essere madri, siatene felici e cogliete l’occasione che la vita vi offre per crescere come persone.

Molte meraviglie ci sono nell’universo; ma il capolavoro della creazione è il cuore materno.

-Ernest Bersot-

Date ai vostri figli la possibilità, quando saranno cresciuti e vi avranno conosciute bene, di sentirsi orgogliosi a chiamarvi mamma.