Dobbiamo lasciare dormire il neonato nel letto dei genitori?

8 agosto 2018
Dormire con il neonato è una pratica diffusa in molte famiglie. Tuttavia, esistono molte opinioni contrastanti sui benefici o meno derivanti dal lasciare dormire i bambini nel letto dei genitori. Continuate a leggere e scoprite di più sull'argomento. 

Lasciare dormire il neonato nel letto dei genitori è fonte di molte controversie. Di fatto, è difficile trovare professionisti che si mettano d’accordo su quale sia la cosa migliore da fare in questi casi.

Di certo, si ritiene che in determinate occasioni i benefici derivanti dal condividere il letto non sempre giustifichino il costo per i genitori. Questi ultimi infatti devono sacrificare aspetti come l’intimità e, cosa più importante, il riposo.

Se siete indecise su quale posizione adottare, vi raccomandiamo di mettervi prima d’accordo con il vostro partner.

Nel caso in cui decidiate di lasciare dormire il neonato nel letto con i genitori, dovete sempre assicurarvi di soddisfare le necessità del piccolo e non solo le vostre.

Dobbiamo lasciare dormire il neonato nel letto dei genitori?

Quando i neonati crescono, il co-sleeping può diventare un’abitudine difficile da sradicare. Di fatto, molti neonati all’inizio dormono nel loro letto, anche per alcuni anni. Poi, magari, capita loro di dormire nel lettone. E a quel punto si rendono conto che questa soluzione è molto più piacevole.

Per le madri che stanno allattando, può essere una cosa positiva. Infatti, non dovranno alzarsi dal letto per dare da mangiare al bambino. E il passaggio tra veglia e sonno si sentirà molto meno. Allo stesso modo, non c’è niente di così confortante come un neonato addormentato sul seno della mamma.

Per prendere la decisione, dovete vedere se sembra funzionare meglio che il bambino dorma nel letto dei genitori. Allora, forse sì, è una buona idea. Se, al contrario, per qualche motivo non è comodo né per lui, né per voi, allora forse non dovreste lasciarlo dormire nel lettone.

Insomma, la cosa importante è prendere la decisione migliore per tutta la famiglia. Per fare la cosa giusta è necessario considerare gli interessi delle persone coinvolte.  Si tratta di una decisione e di una scelta abbastanza flessibile da poter essere modificata all’occorrenza.

Lasciare dormire il neonato nel letto dei genitori: una scelta da fare insieme al partner.

Benefici derivanti dal lasciare dormire il neonato nel letto dei genitori

Ecco i principali benefici derivanti dal lasciar dormire il neonato nel letto dei genitori:

1. Sincronizza i tempi del sonno

Le madri sono legate ai loro bambini da un legame profondo, spesso al punto tale che dormire insieme può provocare una sincronizzazione dei ritmi del sonno.

2. Facilita l’allattamento materno

Condividere il letto con il neonato è molto comodo per le madri, principalmente perché non devono alzarsi di notte per allattare. Inoltre, favorisce la produzione di latte, evita l’ovulazione e contribuisce all’aumento di peso del piccolo.

“Prendere la decisione di avere un bambino è importante. Significa che il vostro cuore vaga fuori dal vostro corpo per sempre”
—Elizabeth Stone—

3. Migliora il sonno

I bambini che dormono con la loro madre e sono allattati al seno passano meno tempo nelle fasi di sonno più profondo. Analogamente, si ritiene che un sonno leggero sia fisiologicamente più adeguato e sicuro per i neonati.

Dovete sapere che i movimenti della madre e gli odori del latte materno così vicino contribuiscono a fare in modo che il neonato dorma un sonno leggero per periodi di tempo più lunghi.

Problemi derivanti dal lasciare dormire il neonato nel letto dei genitori

A seguire, illustreremo gli inconvenienti derivanti dal lasciare dormire il neonato nel letto dei genitori:

1. Momenti di intimità

Dopo il parto, riprendere ad avere rapporti sessuali può essere complicato per alcune coppie. Se i genitori decidono di dividere il letto con il neonato, questo può avere delle conseguenze sulla loro intimità Questa situazione, che sia voluta o meno, rappresenta un ulteriore ostacolo allo sviluppo sessuale dei genitori.

2. Morte improvvisa

Il rischio principale di dormire nello stesso letto con un neonato è l’asfissia. Sia essa provocata dai genitori involontariamente, mentre dormono, o da un elemento che si trova nel letto, come per esempio i cuscini o le coperte.

Dall’altro lato, esiste anche il pericolo che il piccolo cada dal letto o, tra le altre cose, il rischio di ipertermia se è troppo coperto.

Di certo, uno studio britannico ha dimostrato che i neonati di età inferiore ai tre mesi che dormono nel letto dei genitori hanno cinque volte più probabilità di morire della sindrome della morte improvvisa.

Lasciar dormire il neonato nel letto dei genitori

3. Incide sull’autonomia

Per favorire la sua autonomia nonché un corretto sviluppo psicoemotivo, la cosa migliore è che il bambino impari ad addormentarsi da solo nel suo letto, fin da quando è neonato. Al contrario, sarà difficile separarlo dai genitori a lungo termine.

Infine, ricordate che si tratta di una scelta della coppia.  Il co-sleeping ha certo vantaggi, come per esempio il fatto che crea un legame stretto tra il neonato e i genitori, oltre a facilitare l’alimentazione del bambino. Tuttavia, come avete potuto notare voi stesse, questa pratica non è del tutto sicura e presenta alcuni inconvenienti.

Guarda anche