Gruppo sanguigno: quale erediterà il bebè?

· 6 marzo 2018

“In che modo è possibile sapere il gruppo sanguigno che erediterà il bebè?”

Esiste la credenza popolare che vuole che il gruppo sanguigno del bebè sia uguale a quello dei suoi genitori. A volte si pensa che sia una combinazione dei gruppi dei due. Ad esempio se la madre è 0- e il padre A+ allora il bimbo sarà 0+ o A-.

La verità è che il tema è complesso. Inoltre è perfettamente normale che il piccolo non abbia necessariamente lo stesso sangue dei genitori. Le leggi della genetica non operano in forma meccanica.

Quindi, nella trasmissione del gruppo sanguigno e del RH operano distinti fattori. Ed è necessario che li conosciate per esaminarli. Questo per determinare con esattezza il gruppo del neonato.

Gruppo sanguigno: aspetti genetici

Il gruppo di un bebè è determinato da fattori genetici, vale a dire aspetti ereditari, proprio come gli occhi o i capelli. Nell’organismo intervengono sempre due geni, quelli paterni e quelli materni. Il sangue non fa eccezione.

I geni si dividono a loro volta in dominanti e recessivi. I dominanti sono quelli che hanno maggiori possibilità di ripetersi. Nel caso del sangue i geni A e B sono dominanti. 0 è considerato recessivo.

Ogni gruppo sanguigno ha delle caratteristiche differenti. I globuli rossi e il siero di ognuno si differenziano. Questo da luogo alla formazione di quattro gruppi sanguigni: A, B, 0 oppure AB.

Il gruppo sanguigno

Ogni essere umano possiede dei caratteri dominanti e recessivi. In quanto al gruppo sanguigno, le possibilità sono le seguenti:

  • I gruppi AB possiedono geni di tipo A e B.
  • Qualcuno con il gruppo A può essere AA oppure A0. Prevale il dominante A.
  • Se del gruppo B si può essere BB oppure B0. Prevale il gene dominante B.
  • I gruppi 0 hanno entrambi i geni 0.
gruppo sanguigno

La combinazione dei geni dominanti e recessivi dei genitori è il fattore che decide la tipologia di sangue del piccolo. Le possibili combinazioni ereditabili sono 16. Sono le seguenti:

Se il papà è gruppo 0

  • Con madre di gruppo A: il piccolo avrà gruppo A o 0.
  • Con madre di gruppo B: il piccolo avrà gruppo B o 0.
  • Madre di gruppo AB: il piccolo avrà gruppo A o B.
  • Se la madre è gruppo 0: il piccolo avrà il gruppo 0.

Se il papà è gruppo A

  • Con madre di gruppo A: il piccolo sarà A o B.
  • Con madre di gruppo B: il bebè avrà gruppo A, B o AB.
  • Madre di gruppo AB: il piccolo avrà gruppo A, B o AB.
  • Se la madre ha gruppo 0, il piccolo avrà gruppo A o 0.

Se il papà è gruppo B

  • Con una madre di gruppo A: il piccolo potrà avere gruppo 0, A, B o AB.
  • Con una madre di gruppo B, il piccolo avrà gruppo B o 0.
  • Madre di gruppo AB: il piccolo potrà avere gruppo A, B o AB.
  • Se la madre è gruppo 0, il piccolo sarà B o 0.

Se il papà è gruppo AB

  • Con una madre di gruppo A: il bebè può essere A, B o AB.
  • Se la madre è di gruppo B, il bebè sarà A, B o AB.
  • Con madre di gruppo AB: il piccolo sarà A, B o AB.
  • Se la madre è di gruppo 0, il piccolo sarà gruppo A o B.

“Figli degli stessi genitori possono avere gruppi sanguigni differenti.”

gruppo sanguigno

Il fattore RH

Il sangue di ognuno a volte può contenere un antigene. Se lo avete si dice allora di avere un RH positivo. Se non lo avete è di conseguenza negativo.

Come per il gruppo sanguigno il fattore RH è ereditario. RH positivo è un gene dominante. Il negativo è un gene recessivo.

Le possibilità di ereditare il fattore RH propone 9 combinazioni. Questo sono:

Se la madre è RH-

  • Con padre RH- il piccolo avrà anch’egli RH-.
  • Con padre RH+ (++) anche il piccolo avrà fattore RH+.
  • Se il padre è RH+ (+-) il piccolo sarà RH+ oppure RH-.

Se la madre è RH+ (++)

  • Con padre RH- il piccolo sarà RH+ oppure RH-.
  • Con padre RH+ (++) il piccolo sarà RH+.
  • Se il padre ha RH+ (+-) il piccolo sarà o RH+ oppure RH-.

Se la madre è RH+ (+-)

  • Con un padre RH- il bambino sarà RH+ oppure RH-.
  • Con un padre RH+ (++) il bambino sarà RH+.
  • Se il padre è RH+ (+-) il bambino avrà RH+ oppure RH-.