I bambini sono come farfalle nel cielo

· 25 novembre 2018
I bambini sono come farfalle: alcune volano più alte di altre, ma tutte sono meravigliose.

I bambini sono un giardino fiorito e vario dove ognuno, con le proprie caratteristiche, dona calore e profumo all’ambiente. Sono le api che cercano il nettare o le gocce di pioggia che fanno rivivere la terra. Coraggiosi e altrettanto fiduciosi come solo loro sanno essere.

Ed è che i bambini, così come i fiori, le api e le gocce di pioggia sono diversi gli uni dagli altri, ma importanti individualmente, come lo sono tutti gli individui del conglomerato di specie che popolano questo pianeta.

Ci sono alcuni che volano in alto, con i loro sogni, idee e modi di vivere la vita. Raggiungono picchi inaspettati e restano lì per slanciarsi e per andare sempre più su.

Davanti agli occhi increduli dei loro genitori, godono di glorie a volte solo raggiunte da adulti e vengono riconosciuti per i loro risultati, premiati per il loro talento e le loro conquiste.

Questi piccoli sono farfalle monarca che colonizzano il cielo con la loro presenza unica.

Farfalle nel cielo

Ci sono altri bambini che si sforzano di raggiungere il paradiso e mettono tutto il loro impegno per toccare le nuvole. Si considerano dotati di forza e abilità per fare ciò che le “monarca” ottengono più facilmente, ma le loro ali non sono così grandi e brillanti. Il loro picco è sempre inferiore a quello dei loro predecessori.

Tuttavia, questi bambini sono ammirati e amati come i loro coetanei. Brillano per il semplice fatto di essere bambini e meritano l’approvazione collettiva.

I bambini sono come farfalle nel cielo. Volano in alto o volano in basso, ma sono qui per ricordarci quanto sono diversi e grandiosi.

Insegnate ai vostri figli il valore della fatica

La fatica stessa vale la pena. Solo così si raggiungono grandi imprese.

Come condizione umana, deve essere valorizzata e rispettata. Perché è la fatica che ci spinge a continuare quando abbiamo poca forza, per andare avanti e superare le difficoltà.

Chi si sforza per raggiungere i propri obiettivi dovrebbe essere applaudito, perché è qualcuno che meriti veramente di essere ricompensato con il raggiungimento del suo obiettivo.

Tuttavia, lo sforzo non sempre è una carta sicura per la vittoria. Per quanto ci sforziamo, in molte occasioni, falliamo nel raggiungere il nostro obiettivo.

Ma in tali situazioni la nostra fatica non perde il suo valore. Anche se non garantisce la vittoria, serve sempre a ricordarci cosa siamo capaci di fare, quanto siamo in grado di sacrificarci e lo spirito positivo che abbiamo dentro.

Quando ci sforziamo per i nostri obiettivi, anche se non possiamo realizzare i nostri sogni, resta la soddisfazione di aver combattuto, di non aver abbandonato le armi senza aver combattuto con coraggio.

Dobbiamo quindi sentirci soddisfatti di noi stessi e, in un certo senso, essere felici.

Se insegnate questo a vostro figlio, educherete un bambino e un giovane intraprendente e coraggioso.

Bambino guarda una farfalla

I bambini sono come farfalle nel cielo

Insegnate a vostro figlio a buttarsi con coraggio e amore in ciascuna delle sue imprese, anche la più semplice. Fatelo andare senza paura alla ricerca di alternative e mezzi che gli permettano di realizzare i suoi progetti. Che sperimenti e non tema mai gli ostacoli.

Ora, se il vostro piccolino, anche se è perseverante, non raggiunge i suoi obiettivi, solo per i suoi sforzi, merita di essere lodato e premiato. Poco importa se i suoi successi sono al di sotto delle sue aspettative.

Dovete sapere che il mondo è vario, e non tutti possono ottenere le stesse vittorie. Tenendo questo presente, si raccomanda di  evitare i confronti con i compagni. Il paragone danneggia l’autostima, risveglierà la gelosia, l’invidia e il complesso di inferiorità.

Insegnategli invece a sentirsi in pace con se stesso, a rispettare se stesso e  farsi rispettare per le sue conquiste, ad ammirare gli altri bambini e a sentirsi felice per loro.

Mostrategli anche quanto dovrebbe essere felice con tutto ciò che ha ottenuto rispetto a ciò che non è riuscito ad ottenere. Essere contento di se stesso, vi assicuriamo, lo renderà felice.

Non sempre i bambini di successo, i bambini competitivi sono i più feliciSe il vostro bambino è una piccola farfalla di primavera, piccola e non così colorata, amatelo così com’è, perché è vostro figlio.