Mai andar via senza salutare

· 5 ottobre 2016

Spesso noi madri evitiamo situazioni che possano irritare i nostri figli, perché non vogliamo vederli piangere, fare i capricci e chiederci di portarli con noi nel luogo in cui ci stiamo dirigendo. Si tratta di un compito difficile, ma non dobbiamo mai andarcene senza salutarli.


Sicuramente, nel vostro ruolo di mamme, vi sarà capitato di fare diverse acrobazie: camminare sulle punte, creare diversivi per poi sparire senza salutare, da vere fuggitive, per evitare che vostro figlio si irritasse o di doverlo portare con voi.

Tuttavia, vestire i panni di agenti segreti e cercare di portare a termine determinate “missioni” solo per andare a lavoro, a fare la spesa o altre commissioni, oltre che essere stancante, può trasformarsi in un circolo vizioso dal quale dobbiamo uscire per il benessere di tutto il nostro contesto familiare.

Non ingannatelo e salutatelo ogni volta che vi allontanate

Una volta che vostro figlio avrà scoperto che siete andate via, si sentirà ingannato, indifeso e sconsolato, anche se è tutto il contrario di quello che avreste voluto ottenere. Le “uscite silenziose” possono essere dure e complicate e con esse non si ottengono altro che preoccupazioni e il rafforzamento di un’eventuale condotta inadeguata del bambino.

Salutare in maniera naturale, alludendo al ritorno che avverrà a breve, sarà il modo più sano per farlo e renderà il tutto meno traumatico per vostro figlio e per il vostro contesto familiare.

Man mano che il tempo passa, non farete che trasmettere un messaggio negativo a vostro figlio “scomparendo” senza salutare; per questa ragione, comunicare tramite le tecniche adeguate il fatto che ve ne state andando sarà utile per entrambi, sebbene il bambino possa non comprendere i vostri primi tentativi.

Inculcare nel bambino l’abitudine di salutare, oltre che favorire la sua educazione, vi consentirà di ridurre progressivamente i comportamenti irritabili.

Spiegare ai vostri figli che ve ne andrete, per un motivo o per un altro, deve essere parte della vostra comunicazione quotidiana in qualità di madri, fin quando non saranno loro stessi a considerarlo un evento del tutto naturale e potrete liberarvi di tutti gli escamotage messi in atto in passato.

mamma e bambina

Inviate loro un messaggio positivo

Spesso noi madri siamo solite sottolineare, sia con i gesti che con le parole, quanto ci costa lasciare il nostro piccolo, ma evitare di trasmettergli questo messaggio negativo farà in modo che il bambino si senta più a suo agio e al sicuro e gli renderemo le cose più facili nel processo quotidiano.

Mettere in evidenza il fatto che starà al sicuro, ripetergli che qualcuno gli farà compagnia in nostra assenza, ricordardandogli che torneremo presto, sono gli elementi chiave per farlo sentire tranquillo anche senza di noi.

La menzogna non è mai la soluzione, considerando anche il fatto che i bambini sono soliti imitare le condotte di chi gli sta più vicino e, in tal caso, gli proporreste un anti-valore per il suo sviluppo personale. Lasciategli un messaggio positivo, un oggetto o un giocattolo al quale è affezionato; in questo modo avrà una distrazione sana nei momenti in cui non ci siete. 

Rinforzate il messaggio positivo

Anche se può apparire ovvio, sottolineate con allegria il fatto che siete ritornate, chiedetegli come si è comportato, che cosa ha fatto durante il giorno e parlategli di ciò che avete fatto voi, oppure mostrategli che cosa avete comprato; in questo modo eviterete qualsiasi comportamento negativo e rafforzerete la sicurezza e la fiducia in entrambi.

Premiare il suo comportamento positivo, di tanto in tanto, lo aiuterà a contrastare eventuali tendenze a comportarsi in maniera negativa.

mamma e bambino all'aeroporto

Riconosciete i suoi sentimenti

Spiegategli che è normale provare timore, inquietudine e affetto, così da aiutarlo a sentirsi compreso; fategli capire che quella piccola separazione sarà utile a entrambi per fare cose diverse ma che tornerete sempre da lui per offrirgli il vostro amore e la vostra comprensione.

Sottovalutare i suoi sentimenti o farci vedere emotivamente coinvolte non fa che aumentare la sua sofferenza: ricordate che in qualità di persone adulte abbiamo il potere di mantenere il controllo della situazione ed è nostro dovere di madri aiutare i nostri figli ogni volta che hanno bisogno del nostro appoggio.

Consigli che renderanno questo momento meno traumatico

Di seguito troverete alcuni consigli per imparare a non andare via senza salutare e a trasformare questo momento in qualcosa di naturale:

  • Mantenere la serenità
  • Essere il più concise possibile
  • Mostrare affetto
  • Ricordargli che farete ritorno
  • Dirgli chi sono le persone che rimarranno a fargli compagnia
  • Suggerirgli le attività da fare in vostra assenza, come ad esempio disegnare o creare qualcosa per voi, sistemare i giocattoli, etc.
  • Ricordargli i vantaggi che può trarre comportandosi bene
  • Premiare i comportamenti positivi
  • Ascoltare che cosa lo preoccupa
  • Rispondere o chiarire i suoi dubbi