Mi curo come donna per darti il meglio di me, piccolo mio

· 7 maggio 2018

Prendersi cura di se stesse come donne è indice di buon senso, salute e benessere. Significa ricordare quello che si vale e che si merita come donna per dare il meglio al vostro bambino. Significa imparare ad essere forti e a lasciare da parte le paure per abbracciare la speranza.

Gli specialisti ricordano che è molto importante fare attenzione all’equilibrio emotivo e psicologico delle madri durante la gestazione e nei primi mesi dopo il parto. Spesso infatti ci si preoccupa di fare tutte le visite mediche necessarie, ecografie, seguire l’alimentazione corretta per il piccolo però ci si dimentica dell’equilibrio emotivo delle donne, se soffrono lo stress, etc.

Inoltre, il periodo subito dopo il parto è uno dei momenti più difficili e delicati per una madre. Ancora oggi l’argomento della depressione post-parto è tabù. Come se una donna che si sente fragile fosse in realtà il riflesso di una “cattiva madre”.

È necessario scuotere le coscienze riguardo a questi temi. La depressione post-parto affligge il 15% delle donne, ed è un dato importante su cui riflettere. A volte una sola donna non può occuparsi di tutto e necessita di aiuto, strategie adeguate e soprattutto un appoggio sincero che la faccia sentire al sicuro e compresa.

Investire in se stesse come donne significa guadagnare in qualità di vita. Curarsi, guarire è il primo passo per essere felici ed offrire al vostro bambino il meglio di voi stesse. Lo stesso vale per i papà, prendersi cura del proprio equilibrio emotivo e psichico è una garanzia di successo durante la crescita di un figlio e per ottenere un’armonia familiare duratura.

Essere una donna sana significa identificare le proprie ferite interiori

Il meglio di essere donna

A cosa ci riferiamo quando parliamo di “salute”? Prima di tutto occorre ricordare che molte persone nel loro quotidiano convivono con una miriade di questioni in sospeso: rancori, tristezza, ricordi traumatici, carenze e vuoti emotivi.

  • Nessuno affetto da queste profonde ferite potrà riuscire ad amare qualcun altro quando questi piccoli buchi neri diventano parte della quotidianità. Questo si riflette anche sull’educazione del bambino.
  • Occorre identificare queste ferite interiori. Riconoscere queste cicatrici in modo da poterle curare.
  • Saper riconoscere ed accettare questi problemi è il primo passo per risolverli.
  • Nel tempo sarà necessario curare queste ferite. Ma adesso, proseguite nella vita a testa alta.

Essere coraggiose, saper perdonare e imparare dagli errori

Curarsi come donna implica che tutto il vissuto, le sofferenze vi rendono più forti. Per questo, è necessario saper perdonare, sapersi lasciare il passato alle spalle e guardare al futuro con speranza e maturità.

  • Non siate prigioniere del vostro passato. Il presente è pieno di opportunità e il passato vi conferisce gli insegnamenti che fanno di voi delle persone uniche.
  • Siete delle donne resilienti che hanno fatto delle loro debolezze una forza. Chiudete questo circolo di dolore e attraversate la soglia del presente, dove tutto è nuovo e voi siete le protagoniste.
il meglio di essere donna: resilienza

Mi curo ogni giorno per darti il meglio di me, figlio mio

Non trascuratevi, mamme. Dovete ogni giorno occuparvi del vostro bambino, vegliare sul suo sonno, nutrirlo, essere attente ed anticipare le sue necessità… Eppure, cosa fate per voi stesse? In che modo vi prendete cura di voi stesse?

Non mettetevi in secondo piano. Perché se non vi curate, se non prestate attenzioni alla coppia, se non vi ricollegate con le amicizie e le relazioni sociali arriverete allo stremo delle forze.

Il meglio dell'esser donna: la forza

Come prendervi cura di voi stesse, una priorità per essere più felici, soddisfatte e forti

Siete mamme, però siete anche delle donne, partner, amiche, figlie, sorelle, entità ansiose di crescere, maturare, apprendere. Tutto questo deve potersi armonizzare ogni giorno della vostra vita perché solo così sarete davvero felici.

  • Ogni istante con vostro figlio è un dono, ma dedicare del tempo a voi stesse non farà di voi delle cattive madri. Non esitate nel delegare responsabilità, lasciate che il vostro partner o qualche altro famigliare si occupino del piccolo ogni tanto, staccate la spina, riposatevi così da poter passare del tempo qualitativamente migliore con vostro figlio.

Fate cose nuove ogni giorno. Essere madre a volte obbliga a seguire una routine ferrea, ciò nonostante, fate in modo che le giornate siano differenti una dall’altra. Anche un piccolo dettaglio, una passeggiata, una lettura, possono cambiare enormemente la giornata.

Non dubitate nel prendervi cura di voi stesse, abbracciate la vostra identità, coltivate la vostra felicità così che siate da esempio anche per vostro figlio, così che possiate offrirgli ogni giorno il meglio di voi stesse.