Rimanere incinta significa ricevere il dono della vita

· 19 novembre 2017

Rimanere incinta significa per una donna essere benedetta dalla natura e ricevere il dono della vita.

La gravidanza è il miracolo della vita che deve essere accettato come unico, perché unico è ogni uomo e donna a questo mondo.

Cosa significa rimanere incinta?

Essere incinta significa aspettare ansiosamente la venuta di un piccolo sconosciuto. L’arrivo di qualcuno che occuperà completamente le vostre giornate e che si trasformerà nel più fedele dei compagni.

La gestazione non è rappresentata solamente dalle quaranta o più settimane in cui l’embrione umano si crea nella placenta e si sviluppa fino al momento culminante del parto.

La gravidanza è una nuova tappa della vita, un momento straordinario. Un momento unico ed irripetibile sia per la gestante che per l’intera famiglia del nuovo arrivato.

Il primo trimestre della gravidanza

Il primo trimestre è quello della sorpresa.

Tante le donne che l’aspettavano con ansia e altrettante che non l’avevano programmata. Tutte apprendono la notizia con tanta emozione e un misto di speranza, paura ed allegria.

Una donna incinta dovrà presto fare i conti con l’idea che non vivrà più solo per se stessa ma anche per una creatura che dipenderà al 100% dal suo amore, impegno e pazienza.

rimanere incinta

Lo stesso succederà a tutta la famiglia. Tutti dovranno abituarsi all’idea di cambiare le proprie abitudini in vista del nuovo membro in arrivo.

Durante il primo mese di gravidanza si sperimenta questa strana vibrazione che si associa di più al movimento delle viscere che agli scossoni dovuti al bambino. Nonostante queste sensazioni siano appena percettibili nella donna si svilupperà un sentimento di amore innato.

In questo periodo si verificheranno nausee, vomito, ripugnanza ad odori che prima si adoravano come il caffè, i profumi o addirittura l’odore del partner.

Il secondo trimestre della gravidanza

Il secondo trimestre della gravidanza è una tappa che può essere adorabile. Smettono infatti i conati di vomito e le nausee e la donna si sente “agile” come se non portasse peso extra nel suo ventre.

Da non dimenticare è il fatto che tra i 3 e i 6 mesi della gravidanza, la donna incinta si sente vitale come non mai, capace di “azzannare” il mondo, una donna che sa il fatto suo.

Probabilmente non avrete bisogno di aiuto con le scarpe né tantomeno per scendere dall’auto perché sarete sostenute dalla vostra forza.

Salirete e scendere scale, ballerete uno swing fenomenale e riuscirete perfino a fare una corsetta per prendere l’autobus, nel caso ne aveste bisogno.

Se vivrete questo secondo trimestre in salute si rivelerà un periodo meraviglioso.

Vi sentirete belle e sexy. Andrete spesso a fare compere e proverete nuovi stili.

Lo stesso succederà con le cose per il piccolo. Infatti è durante questa tappa che la donna si dedica a comprare tutto il necessario per il bambino prestando sempre attenzione alla moda e al sesso del futuro neonato.

Il terzo trimestre di gravidanza

Rimanere incinta è un’esperienza bellissima ma in quest’ultimo periodo si rivelerà estremante faticosa ed estenuante. È il periodo più difficile perché il rigonfiamento del ventre vi impedirà di svolgere la maggior parte delle faccende. Avrete bisogno di assistenza per portare a termine molte operazioni.

Rimanere incinta: una donna di tocca il ventre.

Durante questo periodo vi sentirete inette e smemorate. Molto probabilmente non sarete in grado di percepire lo spazio che occupate e potrebbe capitarvi di devastare tutto quello che avete intorno. Allo stesso modo vi sentirete disorientate per l’imminente arrivo del bebè e per il latte che sentirete sul punto di bollire nei seni.

Da questo momento la donna si prepara al parto.

Senza dubbio, rimanere incinta significa ricevere il dono della vita.

Congratulazioni a tutte quelle donne che adesso, in questo istante, in tutto il pianeta, stanno diventando madri.