La terapia degli abbracci è realtà e funziona!

· 8 novembre 2018
La terapia degli abbracci non è affatto un'invenzione di oggi, ma è vecchia quanto la vita stessa. E ha benefici reali.

Da sempre gli abbracci sono considerati una dimostrazione di affetto e di altre emozioni. L’abbraccio, dato o ricevuto, è un gesto carico di sentimenti. Quando incontriamo o salutiamo una persona cara, il partner o un buon amico, è sempre un’ottima opportunità per ricevere e dare un caldo abbraccio. Oltre ad essere una manifestazione d’affetto, gli abbracci hanno un potere terapeutico, lo sapevate? Proprio così! Attualmente molte persone in tutto il mondo si sottopongono alla terapia degli abbracci come forma di rilassamento per ridurre i livelli di stress.

La terapia degli abbracci contro lo stress

In Europa, ad esempio, lo stress è uno dei grandi mali che affligge l’intera popolazione. 6 milioni di italiani soffrono di stress da lavoro, secondo le ricerche, in particolare donne..

Lo stress colpisce tutta la popolazione mondiale e la cosa più preoccupante è che molti ignorano che un gesto tanto semplice quanto lo è un abbraccio possa alleviare questo male. La terapia degli abbracci dunque può avere un effetto reale, ma molti non lo sanno.

Quando riceviamo o regaliamo un abbraccio, rilasciamo serotonina e dopamina che migliorano il nostro stato d’animo e influenzano positivamente la salute nostra e quella di chi abbracciamo. Ecco perché la terapia degli abbracci funziona.

Mamma e figlio che si abbracciano

Abbracciate vostro figlio

L’abbraccio è la prima forma di medicina e protezione al mondo. La scienza ha dimostrato che un cucciolo di qualsiasi specie può trovare in un caldo abbraccio sollievo alle sue paure, ai dubbi, al freddo, al nervosismo; Anche gli adulti si sentono confortati, accompagnati, sollevati e in sintonia con il mondo quando ricevono un forte abbraccio. Si può quindi dire che la terapia degli abbracci sia in realtà un’invenzione vecchia quanto la vita stessa.

Vostro figlio si sentirà al sicuro ogni volta che lo abbracciate, basterà questo gesto per fargli capire cosa provate e per farlo sentire amato. Non dimenticate che il contatto fisico svolge un ruolo molto importante nello sviluppo dei neuroni, perciò è essenziale stimolarli da quando i bambini vengono al mondo.

Abbiamo bisogno gli uni degli altri. Abbiamo bisogno di manifestare affetto, di abbracciare, di dare, di essere disponibili, di essere cordiali, di essere caldi: tutto questo è essenziale per vivere felici. Abbracciate i vostri figli e la vostra famiglia, abbracciate con amore, abbracciate con l’anima!

Esistono diversi tipi di abbracci

Non tutti gli abbracci sono uguali, ci sono molti modi di abbracciare e ogni abbraccio fa provare diverse emozioni. Ci sono abbracci che si danno con tutto il corpo e l’anima, giganti e forti come quelli di un orso; ci sono abbracci che intrecciano i corpi; ci sono abbracci che avvicinano le guance e sono suggellati da teneri baci sulla front e, perché, anche dal solletico; ci sono abbracci tranquilli, che fanno echeggiare i battiti del cuore di chi abbracciamo.

Coppia felice

Non limitatevi, potete abbracciare i vostri casi mentre camminate vicini, quando guardate insieme la televisione o il tramonto… Qualsiasi scusa è buona per abbracciare qualcuno, soprattutto se siete consapevoli che il contatto fisico espresso con un carezza o un abbraccio ha un potere terapeutico e analgesico anche per i dolori più acuti, migliora il sistema immunitario, ci fa sentire bene, più amati, più forti, più connessi alla vita.

Riflettete un attimo… le industrie farmaceutiche hanno offerto al mercato centinaia di farmaci per alleviare i sintomi della depressione, dello stress, dell’ansia o per rafforzare le difese immunitarie e tanto altro, ma sfortunatamente non sono state in grado di concentrare in un solo prodotto tutte le virtù terapeutiche di un abbraccio.

Il segreto sta nel fatto che con gli abbracci comunichiamo con un linguaggio primitivo, quello corporeo, e riusciamo a raggiungere il cuore, i sogni e l’anima di chi riceve il nostro gesto e lo stesso vale quando siamo noi a ricevere un abbraccio.

Non importante se non vi avvicinate molto o se, invece, vi stringete tanto ai vostri cari, ai vostri figli, e vi aggrappate alle loro spalle o alla vita. Non conta la “presentazione” dell’abbraccio, conta l’intenzione che lo accompagna.

Allora, ora che conoscete tutti gli aspetti positivi degli abbracci, cosa aspettate? Abbracciate con tutto ciò che avete, l’amore e l’energia renderanno il vostro gesto magico e indimenticabile.