5 racconti per stimolare l’intelligenza emotiva

5 Agosto 2018
I racconti sono una maniera eccellente per stimolare l'intelligenza emotiva dei vostri figli. Ecco alcune bellissime storie per farlo.

Un bambino con una buona salute emotiva è un bambino felice, capace di affrontare situazioni emotivamente complesse. In questo articolo vi suggeriamo diversi racconti che possono aiutare a stimolare l’intelligenza emotiva.

Scoprite di seguito come aiutare i bambini a scoprire le emozioni attraverso queste storie. Stimolare l’intelligenza emotiva dei vostri figli li aiuterà a crescere con una migliore capacità di capire i loro sentimenti e quelli degli altri.

Racconti per stimolare l’intelligenza emotiva

Per ogni bambino sviluppare delle capacità emotive è la parola chiave per diventare un adulto migliore. Comprendere e saper gestire le proprie emozioni durante situazioni difficili accrescerà la sua sicurezza in se stesso.

Inoltre, renderà il bambino cosciente delle emozioni del prossimo e di conseguenza rispettoso verso gli altri. Abbiamo selezionato alcuni dei migliori racconti per stimolare l’intelligenza emotiva nel piccolo.

L’allegria

Racconto: Le mie piccole allegrie di Jo Witek e Christine Roussey.

Questo racconto narra la storia di un piccolo a cui la nonna regala una scatolina per conservare i tesori. I tesori in questo caso si rivelano essere dei ricordi di momenti felici vissuti.

Questo bel racconto illustrato aiuterà il piccolo a capire i valori da adottare. Inoltre, potrete scoprire cosa rende felice il vostro piccolo chiedendogli cosa vede nella scatolina.

L’empatia

Racconto: La pecorella che venni a cercare di Steve Smallman e Joelle Dreidemy.

Si tratta di una storiella che parla di compassione e soprattutto di empatia. Il protagonista è un lupo affamato che finisce per affezionarsi ad una pecorella, che si presuppone essere la sua cena preferita.

Questa storia risveglia nei piccoli quel lato compassionevole ed empatico verso gli altri. Insegna loro come comportarsi in situazioni che mettono alla prova il loro carattere durante l’esecuzione dell’autocontrollo.

Maestra con racconto per stimolare l'intelligenza emotiva

L’amore

Racconto: Amore mio di Astrid Desbordes e Pauline Martín.

Il protagonista, un bambino di nome Archibaldo è sul punto di addormentarsi quando chiede a sua madre se lei lo amerà per sempre. La madre per rispondere alla domanda gli racconta una storia. La storia di come l’amore vero nasce nel cuore di ogni mamma non appena scopre di essere incinta.

Questa storia punta a rafforzare la sicurezza e l’amore nel vostro bambino. Molti racconti adibiti allo sviluppo dell’intelligenza emotiva stimolano più emozioni alla volta; come ad esempio: l’autostima, la sincerità e l’amore.

“Comprendere e saper gestire le proprie emozioni durante situazioni difficili accrescerà la sicurezza in sé stessi.”

La gelosia

Racconto: I fantasmi non bussano alla porta di Eulalia Canal Iglesias.

Questo testo racconta la storia di due migliori amici, Orso e Marmotta, che condividono tutto insieme. L’armonia della coppia si inclina con l’arrivo di Anatra, che secondo Marmotta è una minaccia per la sua amicizia con Orso.

Il racconto affronta principalmente il sentimento dell’amicizia anche se alla base della storia troviamo la gelosia. La storia vuole sottolineare i diversi sentimenti che una nuova persona può provocare nel bambino.

Mamma legge libro a letto con la figlia

L’invidia

Racconto: Gatto Rosso, Gatto Azzurro di Jenni Desmod.

Molti confondono l’invidia con la gelosia. Le due emozioni sono però differenti. L’invidia sorge tra due persone, la gelosia tra tre.

La storia parla di due gatti che vivono nella stessa casa ma non vanno affatto d’accordo. Ogni gatto ha delle capacità differenti: Gatto Azzurro è molto intelligente mentre Gatto Rosso è molto veloce. Leggere questo racconto per riflettere sull’invidia e sull’autostima aiuterà il bambino ad accettarsi per come è. 

In conclusione, se volete stimolare le emozioni e l’intelligenza emotiva del vostro piccolo, leggetegli un racconto. Ovviamente scegliete bene un racconto che gli insegni a dominare determinate emozioni.

Ricordate che l’apprendimento è strettamente collegato con le emozioni. Insegnare ai piccoli a gestirle li aiuterà ad evitare disturbi dell’apprendimento.

  • Ibarrola, B. (2003). Cuentos para sentir. Educar las emociones. Madrid: S.M.
  • García-Lago, V. (2008). La inteligencia emocional en la educación infantil. Educación y futuro: revista de investigación aplicada y experiencias educativas, (19), 129-149.
  • Vallés, A. (2003). Emocion-ate Con inteligencia. Valencia: Promolibro.