L’importanza della vitamina D nei bambini

6 Dicembre 2017

Il vostro bambino è in costante crescita, sia a livello fisico che cognitivo. Per aiutarlo in questo percorso la vitamina D è fondamentale

La vitamina D è essenziale per la buona salute e lo sviluppo integrale del nostro bambino

La vitamina D aiuta l’organismo ad assorbire vari minerali importanti, come il calcio. Consumarla aiuta il rafforzamento dei denti e di tutte le ossa.

Questa vitamina agisce come un ormone che ha diverse funzioni, in particolare aiuta il corretto funzionamento dei vasi sanguigni e del cervello. Inoltre è un eccellente coadiuvante per la salute del cuore, del sistema immunitario e soprattutto del sistema respiratorio.

I nostri corpi producono la propria vitamina D naturalmente, quando siamo in contatto frequente e prudente con il sole e all’aria aperta.

Perché assumerla con un controllo medico?

Questo tipo di vitamina svolge un ruolo essenziale per proteggere le buone prestazioni del sistema nervoso e la struttura ossea del corpo.

C’è una quantità specifica di vitamina D da ingerire, nel cibo o sotto forma di integratori. Dovreste tenere in considerazione le raccomandazioni del pediatra prima di assumerle poiché ci sono fattori importanti che possono deteriorare la qualità della vita del bambino. Alcuni di loro sono menzionati qui sotto:

  • La carenza di vitamina D può causare diarrea, malattie ai reni e al fegato.
  • Riduzione della mineralizzazione ossea, che causa fragilità nelle ossa
  • Cancro della pelle per la troppa esposizione esposizione del bambino al sole

Alimenti con fonte di vitamina DUova

Ci sono molti cibi in cui la vitamina D gioca un ruolo importante. Alcuni di questi sono:

  • yogurt
  • pesce
  • succo d’arancia
  • latte
  • cereali
  • formaggio
  • Uovo (tuorlo)

Il bambino si sentirà bene dopo aver consumato ognuno di questi alimenti nutrienti.

In ogni alimento varia la quantità di vitamina D, e in base all’età del bambino potrebbero aumentare o diminuire le porzioni indicate.

Conoscere di più sull’argomentoVitamina D nel cibo

Sicuramente in qualche momento vi siete chiesti cosa sono veramente le vitamine. La risposta è che sono sostanze presenti negli alimenti che consentono lo sviluppo e la crescita del corpo. Ognuna ha un compito particolare:

  • La vitamina D nel latte aiuta a sviluppare denti e ossa. Questo elemento è presente nei cereali, nei pesci, nel fegato e nelle uova. Per questo motivo non dovrebbero mancare nella dieta del nostro piccolo.
  • Latte, fegato, verdura, frutta arancione e verdure a foglia scura sono ricchi di vitamina A. Le carote in particolare hanno la proprietà di migliorare significativamente la visione notturna.
  • La vitamina C aiuta il processo di guarigione e si ottiene da agrumi, peperoni rossi, broccoli e kiwi.
  • Per avere energia è necessario prendere la vitamina B. I cereali, le carni, le uova, i frutti di mare e i cereali integrali sono opzioni eccellenti per garantire le dosi di cui i bambini hanno bisogno.

La luce del sole

La natura fornisce grandi benefici agli esseri umani e la luce del sole è uno di questi. Per questo motivo i medici raccomandano ai genitori di esporre i neonati al sole tra i 20 e i 30 minuti. Questa luce non deve essere forte né necessariamente diretta. Le ore raccomandate sono generalmente tra le 7 e le 10 e tra le 16 e le 18.

Molto dipende dalla tonalità della pelle di ogni bambino. I bambini sotto i 6 mesi non devono essere esposti direttamente alla luce solare perché può deteriorare la loro pelle delicata. A questa età i bambini ricevono la dose necessaria di vitamina D attraverso il latte materno.

Sia i bambini che gli adulti rischiano di soffrire di un deficit di vitamina D. Per evitare ciò, sarebbe necessaria una dieta sana.