Ossa: i 6 alimenti che ne favoriscono lo sviluppo

· 14 agosto 2017

La frase è trita e ritrita, ma non smette di essere vera: siamo ciò che mangiamo. Bisogna fare attenzione a tutto ciò che passa dalla nostra bocca, perché questi alimenti nutriranno le ossa di nostro figlio.

Alcuni genitori cercano di far mangiare di tutto ai propri figli. Danno loro alimenti con sale e grassi per non dover cucinare un tipo di piatti per il bambino e un altro per il resto della famiglia. La verità è che noi genitori dovremmo adeguarci a una dieta più salutare con meno sale, meno grassi.

Per far sì che i bambini crescano sani e forti, è fondamentale un’alimentazione sana.

Secondo i dati della Società Spagnola di Studi sulle Ossa e il Metabolismo Minerale, le diete inadeguate e la sedentarietà, comuni nei bambini e nei giovani di questa generazione, probabilmente comporteranno una peggiore mineralizzazione e un’inferiore massa ossea in un momento cruciale.

Queste abitudini provocano in prevalenza osteoporosi nell’adulto e le loro conseguenze saranno proporzionalmente maggiori.

bambini-seduti-a-tavola
Il latte favorisce lo sviluppo delle ossa.

Le ossa

L’osso è costituito da un tessuto vivo che forma lo scheletro umano, insieme al tessuto cartilaginoso.

Il tessuto osseo presenta tre componenti fondamentali: minerali, matrice organica e cellule ossee.

-Società Spagnola di Studi sulle Ossa e sul Metabolismo Minerale-

L’osso fornisce forma e supporto al corpo, protegge gli organi interni dai traumi, facilita la locomozione e agisce come luogo di immagazzinamento dei minerali, in particolare calcio e fosforo, che a loro volta possono essere liberati per mantenere l’equilibrio tra i liquidi corporei.

Inoltre, fornisce il midollo osseo, indispensabile per lo sviluppo e l’immagazzinamento delle cellule ematiche.

Lo scheletro umano è composto da 206 ossa, senza contare i denti. Ottanta ossa assiali, che comprendono le ossa della testa, del viso, lo ioide, dell’orecchio, del tronco, le costole e lo sterno; e 126 ossa appendicolari, che comprendono quelle delle braccia, delle spalle, dei polsi, delle mani, delle gambe, dei fianchi, delle caviglie e dei piedi.

Durante l’infanzia e l’adolescenza si verifica la crescita dell’organismo, con la formazione di ossa a partire dalla cartilagine di accrescimento e dalla seguente ossificazione.

Per uno sviluppo ottimale, è necessario mantenere uno stato nutrizionale adeguato. Con la prevenzione in età pediatrica si intende raggiungere un maggior grado di massa ossea e garantire un osso meglio ossificato durante la fase della vecchiaia.

La pubertà è il periodo in cui aumenta maggiormente la massa ossea. In questo periodo si ottiene il cosiddetto “picco di massa ossea”, la cui qualità è essenziale per evitare rischi futuri.

bambina-mangia-un-panino
Ua dieta corretta è fondamentale per le ossa.

Alimenti che aiutano le ossa

Il latte rappresenta il maggior apporto di calcio nelle diete occidentali. È nota l’importanza di consumare latte durante l’infanzia e l’adolescenza per poter diminuire il rischio di fratture.

Se in alcuni studi si registra un legame significativo tra il consumo di latte durante infanzia e adolescenza e la BMD negli adulti e dopo la menopausa, altri studi invece non rilevano questo collegamento.

I consigli che vi presentiamo sono tratti da un articolo pubblicato dal quotidiano peruviano El Comercio, nel quale si spiega che, oltre ai latticini, per ottenere il calcio e la vitamina D di cui abbiamo bisogno, possiamo anche ricorrere a pesce e verdura.

Calcio e vitamina D

Sono le sostanze nutritive di cui abbiamo bisogno per mantenere sane le nostre ossa. Il primo rafforza la struttura ossea e i denti, la seconda migliora l’assorbimento del calcio e la crescita delle ossa.

Il latte è la più classica fonte di calcio. Il suo consumo è molto importante nei primi anni di vita per garantire un buono sviluppo e una buona crescita, ma ciò non significa che, superata l’adolescenza, dobbiamo smettere di assumerlo.

Il calcio e la vitamina D ci aiutano a prevenire malattie come l’osteoporosi. “Una tazza di yogurt può essere un modo cremoso di assumere la dose giornaliera di calcio”, suggerisce un articolo specializzato in salute. Inoltre, questo latticino è ricco di vitamina D.

Una nota importante: lo yogurt greco è ricco di vitamine, ma tende ad avere meno calcio e pochissima vitamina D.

Pesce

Le sardine sono molto ricche di vitamina D e calcio. Circa 85 grammi di salmone rosso contengono vitamina D sufficiente per tutto il giorno. E questo pesce è anche un’ottima fonte di Omega 3.

Verdura

Gli spinaci sono un’ottima fonte di calcio. Una tazza di spinaci cotti contiene quasi il 25% del calcio necessario per ogni giorno, oltre a fibre, ferro e vitamina A.

Uova e cereali

Le uova contengono solo il 6% della quantità di vitamina D di cui ha bisogno ogni giorno vostro figlio. La vitamina D è nel tuorlo.

Alcuni cereali, come quelli integrali con uva passa e noci e quelli di grano integrale, contengono fino alla quarta parte della vitamina D di cui il corpo necessita quotidianamente.

Arance

In un bicchiere di succo d’arancia appena spremuto, non troveremo né il calcio né la vitamina D che stiamo cercando; tuttavia, li troviamo invece nei succhi rinforzati che esistono sul mercato.

Inoltre, come segnala la pagina web, alcuni studi hanno dimostrato che l’acido ascorbico del succo d’arancia può aumentare il livello di assorbimento di calcio dell’organismo.