Bambino autistico: le caratteristiche principali

· 5 Aprile 2018

Il bambino autistico è un bambino con capacità cognitive più o meno normali, affetto da un disturbo che gli impedisce di interagire affettivamente con la società. Esiste poca chiarezza riguardo la causa di questo problema, anche le caratteristiche del disturbo stesso possono variare da persona a persona.

Tenete a mente che ogni bambino ha un proprio ritmo di sviluppo; tuttavia ci sono dei comportamenti che richiamano l’attenzione e potrebbero mettervi in allarme. Questo particolare comportamento comincia a manifestarsi dalla nascita, ma è difficile da determinare nei primi mesi. In generale si tratta di azioni ripetitive e senza coerenza.

Ricordate che esistono tappe in cui il bambino può essere più o meno attivo mano a mano che cresce; a volte determinati comportamenti sono propri dell’età ma potrebbero essere collegati con questo disturbo. Vale a dire, se un comportamento non vi sembra normale e non viene superato facilmente può essere indicativo del fatto che il piccolo soffre di un disturbo di autismo.

bambino autistico

Le principali caratteristiche del bambino autistico

Anche se il disturbo può manifestarsi in modi differenti, ci sono delle caratteristiche in comune a tutti i bambini autistici; questi sintomi sono maggiormente concentrati sul comportamento dei piccoli più che sulle loro capacità.

  • Linguaggio limitato o quasi assente.
  • Ripetizione delle frasi ascoltate.
  • Nessuna reazione davanti a suoni o al proprio nome, come se non ascoltasse.
  • Si interessa più agli oggetti che ai giochi. Si sviluppa una certa ossessione verso gli oggetti che tenderà a tenere sempre in mano.
  • Evita il contatto visivo.
  • Per chiedere qualcosa, trasporta la persona sul luogo dell’oggetto desiderato.
  • Si fissa nel vuoto.
  • Dondola su sé stesso.
  • Si distrae facilmente ma non gli importa dell’ambiente circostante.
  • Non gli piace essere toccato.
  • Si arrabbia o ride senza motivo apparente.
  • Presenta ossessioni verso l’ordine delle cose; mette gli oggetti infila. A volte è intollerante ai cambi di routine.
  • Lo infastidiscono determinati suoni.
  • Tende ad essere o molto iperattivo o molto passivo.
bambino autistico

Come comportarsi con un bambino autistico?

Un gran numero di bambini autistici non ha ricevuto la giusta diagnosi, per questo per i genitori è difficile comportarsi correttamente a riguardo. Allo stesso tempo non si conoscono dei modi per affrontare il disturbo in casa.

Per cominciare è necessario che vi sensibilizziate riguardo all’aiuto che volete fornire al piccolo. Di seguito vi elenchiamo alcuni suggerimenti che potrebbero migliorare la convivenza con un bambino autistico.

  • Imparare a comunicare con il piccolo. Anche se è difficile relazionarsi con un bambino che non risponde agli stimoli.
  • Identificare le cose che gli piacciono; per adeguare la sua routine a cose che lo mettono a proprio agio.
  • Portarlo a passeggiare, soprattutto in luoghi tranquilli, non troppo rumorosi.
  • Aiutarlo a comunicare migliorando il linguaggio che utilizza.
  • Avere pazienza e autocontrollo per gestire al meglio i suoi episodi di passività o iperattività.
  • Riconoscere che soffre di una condizione che gli impedisce di essere ubbidiente e di socializzare, e armarsi quindi di pazienza.
  • Integrare poco a poco il piccolo nelle relazioni sociali; non forzatelo ma non negategli nemmeno alcune attività. Promuovete la relazione con gli altri bambini, sempre che il piccolo sia tranquillo e disposto.
  • Garantirgli un trattamento adeguato, diagnosticato da professionisti.
  • Tratte vantaggio da tutti i momenti di gioco, complicità e armonia con il piccolo; dato che non tutto il tempo sarà ben disposto.
  • Dargli molto amore ed essere comprensivi, questi sono gli elementi più importanti per garantirgli una buona qualità di vita.