Ho smesso di cercarlo e sono incinta!

· 5 dicembre 2018
Dopo mesi e mesi di ricerca infruttuosa, Adriana finalmente de l'ha fatta. All'età di 36 anni e due aborti nei primi mesi di gestazione, ha smesso di cercarlo ed è rimasta incinta. E ci è riuscita mettendo in pratica il classico consiglio di rilassarsi e di non lasciarsi travolgere dalla frustrazione. 

Adriana ci è riuscita. Ha smesso di cercarlo ed è rimasta incinta. Ma come ha fatto? Per molte donne diventare madre è un obiettivo da raggiungere a tutti i costi.

Dopo il matrimonio, la luna di miele e una volta raggiunta un equilibrio di coppia, non si sentono complete né soddisfatte se non riescono a rimanere incinte e ad avere un figlio.

Per molte donne essere madre diventa ogni mese un obiettivo sempre più irraggiungibile con l’arrivo delle mestruazioni.

Tuttavia, anche voi come Adriana, potete riuscire a concepire e annunciare: ho smesso di cercarlo e adesso sono incinta! 

Ha smesso di cercarlo ed è arrivato!

Nel suo caso, lei si è semplicemente presa dei giorni di vacanza per potersi ritagliare un po’ di tempo da trascorrere insieme al suo compagno. E al loro ritorno alla vita di tutti i giorni l’incredibile scoperta: erano partiti in due ed erano tornati in tre. Adriana era incinta!

Proprio quando, dopo sette mesi di tentativi, aveva deciso, insieme al suo compagno che avrebbero smesso di cercarlo e avrebbero lasciato tutto nelle mani del destino o, al massimo, della scienza.

In pochi attimi, i momenti di frustrazione, rabbia, tristezza e paura si sono trasformati in gioia per la bellissima notizia. Adriana non riusciva a crederci. Ha fatto un test di gravidanza dopo l’altro per avere un’ulteriore conferma. E ogni volta il test è risultato positivo.

Lo stress non aiuta, anzi

In base ad alcuni studi medici realizzati da cliniche e organizzazioni, lo stress provoca infertilità, sia nelle donne sia negli uomini.

Le vacanza, uscire dalla routine e dedicare il proprio tempo ad altre attività come viaggi, passeggiate, mangiare del buon cibo, trascorrere del tempo insieme al proprio compagno… Tutto ciò ha contribuito a che Adriana rimanesse incinta.

Senza stress, ha smesso di cercarlo e ci è riuscita. Nella donna, infatti, lo stress altera il ciclo mestruale e ovulatorio. Nell’uomo invece, influisce sul liquido seminale, diminuendo il numero di spermatozoi. Per questo motivo, lo stress è uno dei principali nemici da combattere se si vuole rimanere incinte.

“L’infertilità provoca stress e lo stress provoca infertilità, un ciclo molto difficile da interrompere.”

Adriana è rimasta incinta quando ha smesso di cercarlo. Lo stress non aiuta la fertilità, anzi.

Consigli di base per rimanere incinta:

  • Imparate a conoscere il vostro corpo e il momento dell’ovulazione. Imparate a gestire il ciclo mestruale e quello ovulatorio. Oggigiorno esistono moltissime applicazioni che vi aiuteranno a tenere un calendario dei giorni più fertili.
  • Se vi trovate in un periodo di forte pressione, depressione o frustrazione, insomma, se state vivendo un brutto momento, la cosa ideale è cercare un sostegno psicologico prima di riprendere la ricerca di un figlio.
  • Il vostro partner è il vostro più grande alleato, complice e amico in questa avventura. Appoggiatevi a lui e rendetelo partecipe di tutto il processo. Questo momento deve servirvi a rafforzare la vostra unione e non a indebolirla.
  • Godetevi i momenti di intimità. Non considerateli solo un mezzo per rimanere incinta. Sono momenti unici e di grande piacere. Godeteveli e vedrete con quale facilità riuscirete a rimanere incinte.
  • I medici raccomandano di avere rapporti sessuali tutti i giorni affinché lo sperma abbia maggiore forza e vitalità.
  • Assumente delle abitudini di vita sane: mangiate  più frutta e verdura, meno cibi ricchi di grassi, fate più esercizio fisico, divertitevi e svagatevi di più, bevete meno bevande alcoliche, meno caffè e anche meno bibite gassate. E se fumate, ricordate che smettere di farlo vi farà avvicinare ancora di più all’obiettivo di diventare madre.
  • Prendete vitamine e sottoponetevi a visite ginecologiche regolari.
Smettere di cercarlo e rimanere incinta. Il segreto è non pensarci

Imparate a chiedere aiuto

Se è trascorso più di un anno e non riuscite a restare incinte nonostante abbiate provato tutti i metodi naturali possibili e immaginabili, allora è tempo di rivolgersi a uno specialista di fertilità e chiedergli un parere.

È importante che conosciate i metodi per rimanere incinta e ciò che ognuno di essi implica: l’inseminazione artificiale, la fecondazione in vitro, i trattamenti ormonali.

Inoltre il medico prescriverà sia a voi sia al vostro partner degli esami per stabilire le cause della vostra infertilità e cercare insieme delle soluzioni adeguate.

Allo stesso modo, se avete più di 35 anni, avete problemi di sovrappeso o di sottopeso, soffrite di insonnia, è meglio che vi rivolgiate al medico. Saper chiedere l’aiuto di un professionista potrebbe fare la differenza tra rimanere e non rimanere incinta.