Regole di comportamento: le 10 migliori per i bambini

· 9 luglio 2018
Per fare in modo che i piccoli si integrino nella società è necessario dare loro alcune regole di comportamento. Di seguito ve ne proponiamo alcune e vi spiegheremo perché è importante porre dei limiti.

Essere genitori non si limita a dare la vita ad un essere umano e ad occuparsi di lui. Quell’essere umano avrà bisogno di integrarsi nella società per farla progredire e sviluppare. Questo implica una certa armonia con le norme di convivenza e per ottenere questo risultato è necessario stabilire delle regole di comportamento che vanno insegnate sin dall’infanzia.

Per fare in modo che i piccoli diventino degli adulti responsabili, socievoli e tolleranti che sappiamo svilupparsi nel mondo devono conoscere alcuni limiti. In questo articolo vogliamo consigliarvi alcune regole di comportamento che non dovrebbero mancare nell’educazione dei vostri figli.

L’importanza delle regole di comportamento

“Avere delle regole e dei limiti durante l’infanzia aiuta a sviluppare una scala di valori e ad affrontare nuove situazioni.”

Stabilire delle regole di comportamento è positivo a medio e lungo termine. Oltre che aiutarli nell’evoluzione e a integrarsi in società, le regole danno ai bambini un senso di sicurezza. Sapere cosa è bene fare e cosa no gli conferirà sicurezza al momento di fare una scelta, a maggior ragione se tutto ciò verrà rinforzato dalla routine a casa.

regole di comportamento

Queste direttive li aiuteranno a capire cosa è bene fare e cosa no. In questo modo adotteranno una scala di valori e eviteranno di comportarsi male. Tutto ciò gli permetterà di adattarsi alle nuove situazioni avendo delle basi solide. Impareranno a muoversi nel mondo, sempre all’insegna del rispetto e della tolleranza.

Come devono essere le regole

Le regole che stabiliamo devono adattarsi alle capacità e allo sviluppo del bambino.”

Educare un figlio è un processo lungo, e i cambiamenti non si compiono da un giorno all’altro. Per questo la cosa principale è avere pazienza: non arrabbiatevi immediatamente, siate elastici. Guidando il bambino pian piano lo porterete a capire come comportarsi e come no, dandogli tranquillità e sicurezza in sé stesso.

Ecco una serie di suggerimenti per stabilire delle regole di comportamento.

  • Non serve una regola per tutto. I bambini hanno bisogno di limiti ma anche di spazio per giocare ed esplorare per esprimersi e crescere.
  • I limiti devono adattarsi ai piccoli. Assicuratevi che possano rispettarli.
  • Servono regole giuste e coerenti. Attenzione al vostro comportamento. Se chiederete al piccolo di seguire delle regole che voi stessi non applicate finirete con confonderlo.
  • Le regole devono essere comprensibili, chiare e positive. Dire “no” a tutto può risultare stancante per entrambe le parti, enfatizzate il lato positivo dei limiti posti.
  • Tanto la buona condotta come la mala hanno delle conseguenze. I comportamenti che richiedono ricompense o castighi devono essere sempre chiari.

10 regole di comportamento in casa

Si possono stabilire una grande quantità e varietà di norme. Tuttavia i comportamenti da regolamentare saranno prettamente decisi dai più piccoli e dalle loro tendenze. Non dimenticate che è fondamentale che le norme si adeguino alle loro capacità.

regole di comportamento

10 regole da rispettare

Ovviamente parte delle regole che il piccolo dovrà seguire vengono dettate dal mondo esterno, dalla società. Si confronterà con le regole scolastiche e con quelle di qualsiasi attività extra scolastica, quelle in casa e quelle con gli amici. Per fare in modo che i piccoli si adattino a queste esigenze vi elenchiamo di seguito, 10 regole di comportamento da applicare in casa.

  1. Salutare e congedarsi. Tanto all’uscita quanto al rientro a casa è bene farlo sapere alle persone con cui vivete.
  2. Parlare con rispetto e prestare attenzione. Per comunicare è fondamentale sapersi esprimere e saper ascoltare l’altra parte. Comprendere ciò darà ai vostri figli la chiave per una buona comunicazione.
  3. Evitare le parolacce. Questa è una regola che deve essere seguita anche dai genitori. I piccoli tendono ad apprendere prima gli insulti e le parolacce.
  4. Mangiare educatamente senza lamentarsi. Il piccolo deve mangiare in una posizione composta e, dopo una certa età, evitare di giocare con il cibo o rifiutarlo per capriccio.
  5. Tenere i giochi ordinati. Ognuno è responsabile delle proprie cose. Il piccolo deve imparare che non può lasciare giochi sparsi per casa, potrebbe essere pericoloso.
  6. Collaborare in casa. Sempre il relazione alle sue capacità, ovviamente. Potete personalizzare questa regola rendendola più specifica, ognuna con la propria ricompensa.
  7. Evitare gli sprechi. Sfruttare materiali disponibili, chiudere il rubinetto, spegnere la luce o la televisione quando non c’è nessuno a guardarla; sono tutti piccoli accorgimenti che aiuteranno l’ambiente.
  8. Chiudere la porta con attenzione. Le porte che sbattono generano molto rumore fastidioso, inoltre l’urto può provocare la rottura della porta.
  9. Chiedere “per favore”. Una norma collegata con il rispetto, i piccoli devono imparare a chiedere con educazione, senza imporre la propria volontà.
  10. Imparare a chiedere “scusa”. Se sapete di aver fatto qualcosa di sbagliato, dovete riconoscerlo e scusarvi. Un modo effettivo di insegnare questa regola è riducendo delle eventuali punizioni se il piccolo riconosce e si scusa per i suoi errori.

La cosa importante è che il bambino capisca che le regole di comportamento non sono dettate dai capricci dei genitori ma servono a permettergli di avere una corretta educazione.