12 consigli per favorire la fertilità

· 20 settembre 2017

Favorire la fertilità non è affatto semplice. Non possiamo ridurre questo importante compito al semplice calcolo dei giorni più fertili. Ci sono una serie di misure da adottare per favorire una gravidanza naturale o aumentare le possibilità di successo dei trattamenti di riproduzione assistita.

È fondamentale seguire uno stile di vita sano che va dall’alimentazione alla cura del peso, alla pratica di sport. Anche evitare lo stress e alcuni “vizi” è importante per riuscire a diventare genitori.

Di seguito trovate 12 consigli per favorire la fertilità. Se volete diventare mamme, prendete nota.

Non lasciate passare il tempo, proteggete la vostra fertilità

Sarò fertile? È la domanda che molte donne che cercano di avere un figlio si fanno. Tuttavia è un problema da porsi con un certo anticipo. Infatti l’avventura di diventare genitori inizia molto prima del concepimento.

Donne e uomini presentano un divario di 10 anni per la salute riproduttiva. Dunque una donna di 35 anni possiede una fertilità simile a quella di un uomo di 45. Per entrambi con l’andare degli anni la fertilità diminuisce notevolmente.

Orologio biologico favorire la fertilità

Lo stile di vita attuale non favorisce la fertilità. Tuttavia gli specialisti sono concordi sul fatto che si possa “far tornare indietro l’orologio biologico” e favorire una gravidanza.

Dodici consigli utili per favorire la fertilità

  1. Date ascolto al vostro orologio biologico: l’età, purtroppo, è un fattore chiave. Dai 35 anni in poi è più difficile rimanere incinta, aumentano le possibilità di aborto e disturbi cromosomici nel bambino. Le probabilità di una gravidanza diminuiscono del 5% ogni anno a causa della degradazione della qualità degli ovuli.
  2. Seguite una dieta sana ed equilibrata. Evitate di assumere alimenti a base di farine raffinate perché incidono negativamente sull’ovulazione. Scegliete cibi con alti contenuti di antiossidanti, ferro, acido folico e acidi grassi omega-3.
  3. Mettete da parte la caffeina, una nemica silenziosa. È dimostrato che più di tre tazze di caffè al giorno fanno diminuire il calcio e la fertilità. Il consumo elevato di caffeina può causare un’alterazione nell’impianto dell’embrione e un alto rischio di aborto spontaneo.
  4. Eliminate alcol e fumo. Entrambi fanno diminuire la fertilità e aumentare il rischio di aborto e altre complicazioni, come le gravidanze extrauterine.

È scientificamente dimostrato che le donne fumatrici hanno bisogno di più farmaci per stimolare l’ovulazione.

Favorire la fertilità

  1. Attenzione ai farmaci. Alcuni compromettono la fertilità, altri possono interferire con i trattamenti di riproduzione assistita. Consultate un medico prima di assumere qualsiasi farmaco.
  2. Mantenete sotto controllo il vostro peso. Sia l’eccessivo che lo scarso peso corporeo possono incidere negativamente sul concepimento. In questi casi aumentano le probabilità di malformazioni, parti prematuri e malattie per la madre.

L’obesità può provocare problemi nell’ovulazione e un maggior rischio di diabete gestazionale e ipertensione. Lo scarso peso invece riduce la produzione ormonale, altera l’ovulazione e danneggia la disponibilità di rivestimento uterino per l’impianto dell’embrione.

Altri consigli

  1. Praticare sport moderatamente. L’attività fisica moderata realizzata regolarmente è benefica per la salute generale e riproduttiva. 
  2. Rilassatevi e mettete da parte lo stress. Questo fattore riduce le possibilità di rimanere incinta e influisce sulla qualità e sulla mobilità degli spermatozoi.
  3. Preoccupatevi della vostra salute riproduttiva. Effettuate le revisioni ginecologiche annuali e recatevi dal medico ogni volta che avete un problema. Se volete un figlio, consultate per prima cosa uno specialista per verificare il vostro stato di salute.

A partire dai 30 anni si consiglia di valutare la propria riserva di ovuli. La conta dei follicoli antrali tramite ecografia e un’analisi del sangue per verificare il livello di ormone Anti-Mulleriana potranno aiutarvi.

  1. Rivolgetevi a specialisti se avete più di 35 anni e state cercando di avere un figlio da più di un anno. Un centro di riproduzione assistita valuterà vostro caso e potrete seguire un trattamento adeguato per risolvere il problema.
  2. Favorire la fertilità maschile è essenziale. Le difficoltà di concepimento dipendono per un terzo dei casi dallo stile di vita degli uomini. Fumo, alcol e stress sono i fattori maggiormente dannosi da questo punto di vista.  

Gli esperti consigliano di evitare l’uso di biancheria intima stretta che può danneggiare la qualità dello sperma.

  1. Mantenete un atteggiamento positivo. L’ansia è deleteria quando si vuole pianificare una gravidanza.