È vero che i neonati piangono nel sonno?

· 29 novembre 2018
Sì, a volte i neonati piangono nel sonno. Vi spieghiamo qui perché accade e cosa fare.

Molte mamme si chiedono se i neonati piangono nel sonno, perché il sonno del neonato è motivo di grande preoccupazione. Il riposo del neonato influenza l’alterazione dell’umore e del suo comportamento. Inoltre, ha un impatto importantissimo sul benessere dei genitori.

Prima di tutto dovreste tenere in mente che se il neonato vuole comunicare con voi, lo farà piangendo o lamentandosi. Pertanto, tende a piangere per farvi sapere qualcosa che sta accadendo e che richiede la vostra attenzione.

È probabile che a volte il pianto del neonato vi abbia svegliato nel bel mezzo della notte e voi pensavate che avesse bisogno di voi. Con vostra sorpresa, non era così, perché aveva ancora gli occhi chiusi e stava dormendo. Questa situazione è più comune di quanto immaginiate, ma molti genitori non sanno cosa fare in questi casi in cui i neonati piangono nel sonno.

Perché i neonati piangono nel sonno?

Nei primi anni di vita, è normale che il bambino si svegli frequentemente durante la notte. I bambini hanno un ciclo del sonno diverso rispetto agli adulti. 

Spesso, i neonati hanno difficoltà a dormire anche se sono esausti; questo li porta a piangere mentre dormono. Alcuni addirittura cercano di riaddormentarsi, ma non ci riescono perché non sanno come farlo. Il motivo? hanno bisogno di voi.

Proprio come gli adulti, sognano e la maggior parte dei loro sogni sono associati alle loro esperienze.

Disturbi del sonno nei neonati

Perché i neonati piangono nel sonno

Il neonato attraversa diverse fasi del sonno che fanno parte del suo processo di sviluppo, come i risvegli notturni. Questi possono essere lievi, come quando il neonato fa un singhiozzo o un gemito sommesso.

Tuttavia, può verificarsi un pianto più perseverante e angosciante che, quindi, causa più alterazione nel neonato. Questi casi sono noti come terrori notturni.

In entrambe le circostanze, si ripete lo stesso comportamento: quando la madre arriva per prendersi cura del neonato, si rende conto che, anche se sta piangendo, sta ancora dormendo. Questo disturbo si verifica quando il bambino è nella fase di sonno lento, chiamata Non-REM.

Nella fase Non-REM , il neonato è immerso in un sonno profondo. Pertanto, non riesce a svegliarsi completamente e non si rende del tutto conto di ciò che accade.

Quando i bambini piangono nel sonno possono sentirsi agitati, confusi e spaventati e non sono in grado di reagire agli stimoli esterni. I terrori notturni sono di breve durata. Durano pochi minuti, fino a quando il neonato si riaddormenta.

Invece, se si tratta di un risveglio confusionale, potrebbero essere necessari dai 5 ai 15 minuti. Se cercate di confortare il bambino, la situazione peggiora e l’episodio si allunga.

Cosa fare per calmare il neonato che piange nel sonno?

Se il neonato piange ma i suoi occhi sono chiusi, l’ideale è avere pazienza, aspettare e osservare. Il fatto che pianga o faccia dei rumori non significa che si sveglierà. Finché i suoi occhi sono chiusi, è un segno che sta ancora dormendo.

È essenziale prestare attenzione al suono del pianto quando i neonati piangono nel sonno. Questo vi aiuterà a capire di cosa hanno bisogno. Potrebbero avere freddo o fame e se non vengono soddisfatti i loro bisogni di base, non potranno riaddormentarsi velocemente. È essenziale che ve ne occupiate subito in modo che si sentano meglio.

“Quando i neonati piangono nel sonno possono sentirsi agitati, confusi e spaventati e non sono in grado di reagire agli stimoli esterni”.

Quando questi risvegli si verificano all’alba, bisognerà agire con calma e in silenzio in modo da non svegliare di più il neonato. Prestate attenzione ai suoi bisogni con calma ed evitate di accendere luci molto forti in modo che capisca che durante la notte deve dormire.

Infine, considerate che, se il neonato emette qualche rumore durante il sonno, è assolutamente normale. D’altra parte, se il neonato piange o si lamenta, dovreste cercare di capire se è sveglio oppure no.

Consigli per i genitori

Coliche se i neonati piangono nel sonno

Il consiglio più importante è non cercare di svegliare il neonato durante questi incidenti notturni. Una strategia chiave è quella di rimanere in silenzio insieme a lui e aspettare che si calmi.

In breve, questi risvegli possono verificarsi spontaneamente, ma possono anche essere causati da alcuni stimoli esterni. Per esempio, potrebbero essere causati da un rumore persistente o un cambiamento di posizione nel letto. Quindi, si raccomanda di evitare qualsiasi tipo di disturbo durante le ore di riposo.