Cosa fare se mia figlia adolescente è incinta?

Non perdere la calma! Dalla comunicazione aperta alla ricerca di una consulenza professionale, esploriamo strategie compassionevoli per affrontare questa sfida familiare.
Cosa fare se mia figlia adolescente è incinta?
Vanesa Evangelina Buffa

Scritto e verificato la dentista Vanesa Evangelina Buffa.

Ultimo aggiornamento: 06 febbraio, 2024

Scoprire che tua figlia adolescente è incinta non è una notizia facile. Il mix di emozioni e domande sulla nuova situazione e sul percorso da seguire può essere travolgente.

Elaborare i tuoi sentimenti comprendendo e sostenendo tua figlia è un processo coraggioso. In questo articolo ti forniamo preziose indicazioni e informazioni per aiutarti ad affrontare questa sfida.

La gravidanza in adolescenza

Secondo i dati dei Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie, il tasso di natalità tra le adolescenti negli Stati Uniti è in calo dal 1991. Nonostante questo calo, il Fondo delle Nazioni Unite per l’infanzia stima che nel 2021, a livello globale, il 14% delle ragazze adolescenti e delle giovani donne ha partorito prima dei 18 anni.

Sebbene le cifre siano ottimistiche, per ragioni diverse molte adolescenti rimangono incinte ogni anno. Per aiutarle ad affrontare le decisioni emotive e i cambiamenti che devono affrontare a seguito della gravidanza, le giovani donne hanno bisogno di informazioni rapide e dirette, nonché di supporto, guida e assistenza medica non giudicante.

Come dobbiamo comportarci quando una figlia adolescente è incinta?

I genitori sono i confidenti più vicini e fidati affinché le adolescenti incinte possano trovare la comprensione e il sostegno necessari. Nonostante debba gestire le proprie emozioni e affrontare i sentimenti che questa nuova situazione può suscitare, è essenziale essere preparati a fornire un solido sostegno a tua figlia. Ti guidiamo come farlo.

1. Non perdere la calma

È normale provare rabbia, tristezza, delusione e persino dolore. Ma non lasciare che queste emozioni offuschino il rapporto che hai con tua figlia e la possibilità di accompagnarla.

Mantenere la calma e accettare la situazione ti permetterà di agire in modo sensato e di prendere decisioni intelligenti. La tranquillità e la mente lucida ti aiuteranno a gestire meglio lo stress e accompagneranno tua figlia in questo momento che, anche per lei, è nuovo e incerto.

Quando parli con tua figlia, fai un respiro profondo e lascia che si esprima apertamente e senza giudizio. Ascoltala e concediti qualche minuto di silenzio per elaborare le informazioni e organizzare le tue idee prima di rispondere. Puoi anche dirgli quello che provi, ma con calma, senza urlare o maltrattare.

Mettiti nei panni di tua figlia e pensa a quanto deve essere spaventata. Anche se ha preso la decisione adulta di fare sesso, molto probabilmente non è pronta ad affrontare le conseguenze della gravidanza. Ricorda che quella donna incinta è ancora la tua piccola e tu sei lì per accompagnarla, qualunque sia la situazione che dovrà affrontare.

2. Lascia andare il senso di colpa

Non è il momento di cercare la colpa. Non aiuterà né te né tua figlia se incolpi te stessa per quello che è successo, se ti senti una cattiva madre o se hai fallito nel tuo modo di essere genitore, soprattutto nell’educazione sessuale.

Inoltre, non è salutare sovraccaricare tua figlia con ulteriore pressione incolpandola per il suo comportamento. Anche attribuire la responsabilità della questione al padre del bambino non è una soluzione. Invece di concentrarsi sullo spiegare perché è avvenuta la gravidanza o chi e come è fallita, è tempo di cercare soluzioni.

3. Ascolta il padre del bambino

Se possibile e sicuro, è importante coinvolgere il padre del bambino nella questione in modo che le decisioni siano condivise. Avere una conversazione con il ragazzo e la sua famiglia ti aiuterà a sapere quanto sono coinvolti nella situazione e quali sono le loro opinioni.

Prima di parlare con il suo partner, ascolta cosa pensa e prova tua figlia incinta nei suoi confronti. Non forzarla ad avvicinarsi o allontanarsi se ha bisogno del contrario.

Anche se non ti piace il partner di tua figlia, dagli una possibilità. Sicuramente vorrai sapere se il giovane lavora, studia, com’è la sua famiglia e quanto è interessato al bambino in arrivo. Ma non sopraffarlo o allontanarlo con i tuoi dubbi. Cerca di avvicinarti e di conoscerlo poco a poco, mentre anche lui elabora questa nuova situazione.

4. Conosci i piani di tua figlia adolescente incinta

Ascolta e chiedi a tua figlia quali sono i suoi piani. Anche se hai un’opinione precisa, la decisione su cosa fare con la gravidanza spetta a lei.

Scopri quali sono i loro dubbi, paure e preoccupazioni. Puoi offrirle il tuo punto di vista, ma fai attenzione a non costringerla o spingerla a prendere una decisione che non vuole.

Rivolgersi a un professionista della salute per fornirti informazioni adeguate sulle tue possibilità ti guiderà nella tua scelta. Esistono anche organizzazioni o centri specializzati nell’accompagnamento dei giovani in questa situazione che possono fornire alla tua ragazza i consigli e il sostegno di cui ha bisogno.

Opzioni da considerare

Conoscere tutte le opzioni che ha e confrontarle con le sue convinzioni personali, spirituali e culturali consentirà a tua figlia incinta di prendere una decisione che la farà sentire tranquilla. Le possibilità includono tipicamente:

  • Avere e crescere il bambino.
  • Interrompere la gravidanza.
  • Pianifica di far crescere il bambino da parenti o da una famiglia adottiva.

Queste alternative possono variare a seconda di dove vivi. È importante verificare la fattibilità, la legalità e, soprattutto, che la scelta sia sicura per la tua ragazza.

5. Porta tua figlia incinta dal medico

Indipendentemente dalla decisione che vostra figlia prenderà riguardo alla sua gravidanza, è importante portarla dal medico per un controllo prenatale completo. Un’ecografia ci permette di confermare la vitalità e l’età della gestazione. Se lo desidera, puoi entrare nella stanza e accompagnarla durante gli studi.

Secondo l’American Academy of Pediatrics, la maggior parte delle adolescenti incinte decide di portare avanti la gravidanza. È importante sapere che esistono complicazioni legate alle gravidanze in età precoce, sia per le giovani donne che per i neonati.

Per questo motivo il supporto medico prenatale è essenziale. È inoltre importante adottare uno stile di vita sano, con una dieta equilibrata, esercizio fisico ed evitando alcol, tabacco e droghe.

6. Progettare un piano d’azione

Una volta presa la decisione riguardo alla gravidanza, è necessario preparare tua figlia a ciò che verrà. Ognuna delle opzioni ha conseguenze fisiche e psicologiche che non dovrebbero essere trascurate.

Considera la possibilità di coinvolgere uno psicologo, un consulente o un terapista per accompagnare tua figlia in questo momento. Tutta la famiglia, infatti, può beneficiare dell’intervento di un professionista che la aiuta a elaborare le emozioni e a facilitare la comunicazione.

Nel caso in cui tua figlia decida di portare avanti la gravidanza, dovrà visualizzare i nuovi obblighi e responsabilità che arriveranno. A poco a poco dovrai organizzare la tua nuova vita e decidere cosa farai con i tuoi studi, dove vivrai, che tipo di rapporto avrai con il padre del bambino, che si farà carico di tutte le spese che si presenteranno…

Aiutala a organizzarsi e a pianificare ciò che accadrà. Mostra il tuo sostegno, ma lascia che sia lui a farsi carico della situazione. Sapere che sei presente gli darà la sicurezza di cui ha bisogno per assumersi le sue nuove responsabilità.

Sostieni tua figlia adolescente incinta

Ora più che mai tua figlia adolescente incinta ha bisogno di te. Sebbene la gravidanza in così giovane età sia una situazione inaspettata e difficile da accettare, la tua presenza e il tuo sostegno possono alleviare il tuo piccolo in questo momento di così tanti cambiamenti.

Indipendentemente dal fatto che tu decida di diventare madre, di dare il tuo bambino in adozione o di abortire, ci saranno conseguenze che cambieranno la tua vita. Sapere che sei lì, accanto a lei, accompagnandola e sostenendola senza giudicarla, le permetterà di sentirsi sicura e tranquilla.


Tutte le fonti citate sono state esaminate a fondo dal nostro team per garantirne la qualità, l'affidabilità, l'attualità e la validità. La bibliografia di questo articolo è stata considerata affidabile e di precisione accademica o scientifica.



Questo testo è fornito solo a scopo informativo e non sostituisce la consultazione con un professionista. In caso di dubbi, consulta il tuo specialista.