La 25a settimana di gravidanza

24 giugno 2018

Alla 25a settimana di gravidanza, il feto misura approssimativamente 30 centimetri e pesa circa 600 grammi.

La 25a settimana di gravidanza è una tappa fondamentale sia per la madre che per il bebè. Il corpo della donna attraversa grandi cambiamenti e così anche quello del piccolo, che cresce a ritmo incessante.

In questa settimana il bebè è già in grado di aprire gli occhi, ha le ciglia, muove la lingua da un lato all’altro e le sue unghie sporgono con evidenza dalle dita. È anche capace di muovere già il suo corpo. In confronto al resto del corpo, la sua testa è molto grande; tuttavia, un poco alla volta il piccolo inizierà ad acquisire delle dimensioni più proporzionate.

25a settimana di gravidanza: tappa fondamentale per il bebè

Alla 25a settimana, il piccolo misura circa 30 centimetri e ha un peso approssimativo di 600 grammi. Ogni bebè cresce a un ritmo diverso, ma la maggior parte presenta le stesse misure, alla 25a settimana di gravidanza. La genetica e i fattori ambientali hanno una notevole influenza sulla crescita del piccolo, anche se la cosa non è particolarmente evidente, alla nascita. Con l’avanzare della gravidanza, il liquido e il funzionamento dei reni migliorano.

Alla 25a settimana, il piccolo misura circa 43,6 centimetri e ha un peso approssimativo di 660 grammi

Liquido amniotico

Col trascorrere delle settimane, il liquido amniotico assomiglia all’urina. Il flusso sanguigno del cordone ombelicale e la placenta regolano la temperatura del piccolo. A mano a mano che le settimane passano, la temperatura del bebè inizia ad avvicinarsi a quella della madre.

Grasso bruno

Durante la 25a settimana di gravidanza, il corpo del bebè inizia a sviluppare il tessuto adiposo bruno. Questo grasso servirà a fare in modo che il corpo senta calore e disponga di energie. Solitamente compare nel petto, la schiena e il collo.

Produzione di cheratina della pelle

Nella 25a settimana di gravidanza gli strati della pelle si irrobustiscono e le vene diventano molto meno evidenti. La pelle produce più cheratina, che si trova in concentrazioni maggiori nelle mani e nei piedi del piccolo.

Come cambia il corpo della madre in questa settimana?

In questa settimana di gravidanza il corpo della madre ha già attraversato numerosi cambiamenti, e la pancia è molto evidente. Per questa ragione è importante che la madre cambi i vestiti con l’avanzare della gravidanza, perché anche il suo peso aumenterà. È fondamentale che porti vestiti comodi e che la biancheria intima sia di cotone.

Problemi per dormire durante la 25a settimana di gravidanza

In questa settimana la donna presenta grandi cambiamenti nell’addome e, spesso, è normale che l’aumento di dimensioni renda difficoltoso il sonno. I movimenti del bebè sono molto evidenti, soprattutto durante la notte. Al contrario, durante il giorno i movimenti della madre hanno la funzione di cullare il bebè, permettendogli di dormire profondamente. Quando la madre smette di muoversi, il piccolo si sveglia.

Di solito, le donne hanno problemi a dormire. Da una parte, la pancia è aumentata di dimensioni e sulla vescica viene esercitata una certa pressione. D’altra parte, anche gli ormoni sono responsabili di questa situazione, perché l’aumento degli estrogeni altera il sonno.

I nervi di alcune future madri, provati dall’ansia che può generare l’attesa del parto, possono creare problemi di sonno durante i mesi della gravidanza.

Reflusso gastrico e bruciori

È molto probabile che, nella 25a settimana di gravidanza, la donna presenti già reflussi e bruciori di stomaco. La causa è dovuta al fatto che il progesterone, rilassando i muscoli, rallenta la digestione. Di conseguenza, i succhi gastrici si diffondono verso l’esofago. Inoltre, con l’avanzare della gravidanza, il bebè comprime lo stomaco. Quando lo stomaco viene compresso, la madre perde spazio destinato al cibo e soffre di disturbi di stomaco.

Gas o flatulenze

Nella 25a settimana di gravidanza, gas e flatulenze sono molto comuni. A volte, possono arrivare a fare così male da essere scambiati con le contrazioni. A partire da questa settimana il parto è ormai molto vicino: di conseguenza, è importante fare attenzione a tutti i segnali.

Gonfiore alle gambe e ai piedi

In questa fase la donna presenta gonfiore ai piedi e alle gambe, soprattutto a causa dell’aumento di pesoL’aumento di peso provoca un’alterazione degli ormoni, provocando sofferenza ai legamenti.

Nella 25a settimana di gravidanza, la donna presenta gonfiore ai piedi e alle gambe

Ritmo cardiaco differente

La madre presenta dei cambiamenti anche nel ritmo cardiaco. Di conseguenza, è possibile che il suo umore e il suo stato d’animo inizino a variare drasticamente. È importante che il partner tenga presenti tutti questi cambiamenti, per poter così contribuire ad affrontare la situazione. Le variazioni di umore sono dovute ai cambiamenti ormonali, un fenomeno perfettamente normale. Naturalmente, dopo il parto tutti gli ormoni della donna si regoleranno, dal momento che i sintomi precedentemente descritti sono solo temporanei.

Il bebè può essere visto chiaramente nelle ecografie

In questa settimana il bebè si vede perfettamente: è quindi il momento ideale per fare un’ecografia. Grazie all’ecografia, è possibile vedere se il bebè sbadiglia, dà dei calci o compie qualche altro movimento. I battiti del suo cuore sono molto evidenti e si possono ascoltare facilmente.

In questa fase la madre deve prendersi cura di sé ancora di più, perché si trova in un momento cruciale della gravidanza. Può praticare sport, ma deve fare molta attenzione: qualunque movimento brusco può provocare dei danni al bebè.

Il corretto sviluppo del bebè dipende in larga misura dalle abitudini che la madre adotta nel corso della gravidanza. La madre deve evitare qualunque vizio che possa danneggiare il bebè, come il tabacco o le bevande alcoliche. È fondamentale che, ogni giorno, tenga presente la grande responsabilità che porta nel ventre.

Guarda anche