Di quanti chili bisognerebbe aumentare durante la gravidanza?

18 maggio 2018

È un fenomeno molto comune il fatto che una donna si domandi di quanti chili bisognerebbe aumentare durante la gravidanza. Tenere conto degli aspetti che riguardano questo argomento vi aiuterà a prendere le precauzioni necessarie e a condurre una gestazione sana, sia per voi che per il piccolo.

Il peso è uno dei fattori di cui si tiene maggiormente conto durante la gravidanza, perché può costituire il segnale della presenza di qualche patologia. Tuttavia, non esiste una misura standard del peso supplementare che una donna può guadagnare durante la gravidanza. Di conseguenza, di quanti chili bisognerebbe aumentare durante la gravidanza è una domanda la cui risposta varia da donna a donna.

L’ideale è evitare di rimanere ossessionata da questo argomento e, invece, prestare particolare attenzione a ciò che mangiate. Perché, naturalmente, la vostra dieta influisce sulla vostra salute e su quella del piccolo.

Aumento di peso durante la gravidanza

Per ciò che riguarda l’aumento di peso durante la gravidanza, esiste una serie di argomenti e leggende da prendere in considerazione. Uno di questi è lo stato nel quale di trovava la madre al momento del concepimento.

In questo senso, la gestazione in una condizione di estrema magrezza od obesità si trasforma in un fattore di rischio. Bisogna quindi tenere conto e fare attenzione a ciò che si consuma, per fare in modo che la salute del piccolo non ne risulti danneggiata.

Altri fattori che condizionano il guadagno di peso sono la ritenzione di liquidi e il controllo dell’alimentazione. Inoltre, ce ne sono altri da prendere in considerazione, come, per esempio:

  • Il peso del bebè.
  • Il peso della placenta.
  • Il liquido amniotico.
  • La crescita dell’utero.
  • Il flusso sanguigno.
  • Il peso del tessuto mammario e i depositi di grasso.
In gravidanza, più dei chili da guadagnare bisogna preoccuparsi della qualità del cibo che viene assunto

Di quanti chili bisognerebbe aumentare durante la gravidanza?

La risposta a questa domanda dipenderà da ogni gestante, perché ogni corpo e ogni gravidanza sono differenti. Ciononostante, la media stabilita dagli esperti su questo argomento va dai 7 fino ai 16 chilogrammi. Alcuni scommettono sul classico chilo al mese, mentre altri su un aumento graduale suggerito nel modo seguente:

  • Nei primi tre mesi: da 1,5 a 2 chilogrammi.
  • Per il secondo trimestre: tra 3 e 5 chilogrammi.
  • Nella fase finale: un aumento approssimativo di 1,5 chili al mese.

Inoltre si suggerisce che, se la paziente si trovava al di sotto del suo peso ideale, possa aumentare fino a 16 chili. Con un peso normale, potrebbe salire tra i 12 e i 15 chili, mentre una ragazza sovrappeso può aumentare da 6 a 10 chili. Infine, in caso di obesità, l’incremento potrebbe situarsi tra i 4 e gli 8 chili.

L’ideale è che l’aumento sia dovuto a un’alimentazione sana che fornisca gli elementi nutritivi necessari per il bebè e per la madre.

Come deve essere l’alimentazione di una donna incinta?

Non appena venite a sapere del vostro stato di gravidanza, dovete iniziare a nutrirvi attraverso un’alimentazione sana e bilanciata. In generale, i medici nutrizionisti raccomandano un aumento del consumo quotidiano in base ai seguenti valori:

  • Primo trimestre: circa 1800 calorie al giorno.
  • Durante il secondo trimestre: 2200 calorie.
  • Nel terzo trimestre: circa 2500 o 2600 calorie.

Questa dieta deve essere accompagnata da esercizi quotidiani, in base allo stato di avanzamento della gravidanza. È consigliabile che l’aumento graduale del consumo  sia dovuto principalmente a proteine e latticini. La ragione è dovuta all’importante funzione svolta da questi elementi nutritivi per il normale sviluppo del feto.

L’ideale è che l’aumento sia dovuto a un’alimentazione sana che fornisca gli elementi nutritivi necessari per il bebè e per la madre.

Raccomandazioni per tenere sotto controllo l’aumento di peso durante la gravidanza

Per evitare le incertezze generate dal domandarsi di quanti chili bisognerebbe aumentare durante la gravidanza, è assolutamente fondamentale tenere la situazione sotto controllo. Affinché questo controllo sia efficiente, mettete in pratica le seguenti raccomandazioni:

Alimentazione equilibrata

Riducete il consumo di grassi saturi e aumentate il consumo di omega 3 presenti nel pesce, nelle noci e nei semi di lino. Questi alimenti favoriranno la crescita del piccolo e lo sviluppo adeguato del sistema nervoso centrale.

Tenere presente di quanti chili bisognerebbe aumentare durante la gravidanza vi aiuterà ad adottare le misure necessarie per evitare rischi.

Sottoporsi a un controllo ginecologico

Un controllo ginecologico mensile aiuterà l’ostetrico a valutare la crescita del feto e a verificare che venga seguita una dieta corretta. Inoltre, misurerà i livelli di tensione arteriosa, allo scopo di determinare la presenza di un’eventuale ritenzione di liquidi.

Di quanti chili bisognerebbe aumentare durante la gravidanza? Questa è la domanda che si pongono molte donne incinte

Fate delle merende

Fare merenda a metà mattinata e durante il pomeriggio ridurrà i livelli di ansia. In questo modo mangerete meno ed eviterete un aumento smisurato di peso.

Inoltre, è conveniente bere due litri d’acqua. Vanno evitati i succhi di frutta confezionati e le bibite gassate, anche se sono dietetiche, perché contengono grandi quantità di zucchero.

È importante, inoltre, svolgere una qualche attività fisica, in base al proprio stato di salute. Può trattarsi di passeggiate leggere, balli in acqua o altre attività, sempre sotto la supervisione di professionisti.

In sintesi, tenere presente di quanti chili bisognerebbe aumentare durante la gravidanza vi aiuterà ad adottare le misure necessarie per evitare di correre rischi inutili. Ricordate che dovete mangiare per due, ma non mangiare il doppio.

Guarda anche