La maternità con il secondo figlio: perché è così diversa?

2 Febbraio 2018

Dopo la vostra prima gravidanza, vi trovate di nuovo nella stessa situazione, ma con una grande differenza: non siete più delle principianti. La maternità con il secondo figlio sarà completamente diversa dalla prima. Ecco fino a che punto.

Quando diventiamo madri per la prima volta viviamo in un mondo parallelo alla realtà della maternità. Idealizziamo tutto e mettiamo nostro figlio in una campana di vetro. Pretendiamo di essere madri perfette. Fortunatamente, però, arriva il momento in cui la realtà ci fa tornare con i piedi per terra.

È allora che, quando arriva il secondo figlio, la ricerca della perfezione non ha più importanza, e ci rendiamo conto di quanto sia diverso avere un figlio dall’averne due.

L’esperienza è la base della maternità con il secondo figlio

L’esperienza è un titolo di studio e, in questo campo, vale ancora di più. Con il vostro primo figlio, avete già attraversato la fase dei tentativi ed errori, e sapete ciò che volete. Cosa ancora più importante, sapete anche cosa non volete, perché avete già imparato dai vostri errori. Ciononostante, questo bambino è un’altra persona e, probabilmente, ciò che ha funzionato con il primo figlio non andrà bene per il secondo. Eppure, avete comunque già percorso un buon tratto di strada.

Le visite, lo spazio personale e quello di coppia, le necessità fondamentali e la strutturazione dei valori della famiglia sono aspetti sui quali avete già un’idea abbastanza chiara.

Vi trasformate in mamme pratiche

Se potete approfittare dei vestiti del vostro primo figlio, è un bel risparmio. Il vostro bambino sarà ben protetto e riparato con i vestiti del fratello. È assurdo tornare a spendere denaro per vestiti che avete già. Quei soldi che risparmiate vi faranno molto comodo, perché adesso i figli sono due, e anche le spese sono raddoppiate. La maternità con il secondo figlio ci rende decisamente delle mamme più pratiche.

Inoltre, siete delle vere esperte nell’ottimizzare il tempo. Ora siete capaci di sorvegliare i due bambini contemporaneamente mentre fanno qualunque cosa. Sapete fare loro il bagno insieme o dare loro da mangiare in un tempo che prima non era sufficiente nemmeno per nutrirne uno solo.

In quale modo vostro figlio affronterà l’arrivo di un fratellino

La gelosia del primo può accompagnare la maternità con il secondo figlio

Il primo figlio, abituato a essere l’unico destinatario dell’affetto e dell’attenzione dei genitori, può sentirsi messo da parte, quando compare un fratello con il quale deve condividere tutto il suo mondo. Nella maggior parte dei bambini, l’arrivo di un fratellino provoca gelosia.

È importante rendere il fratello maggiore partecipe delle attività che l’arrivo di un bambino comporta, prima che arrivi il momento del parto, e dargli l’importanza adeguata.

Bisogna valorizzare i nostri figli di fronte ai familiari e ai visitatori, cercando di evitare i commenti negativi e, soprattutto, i confronti. Non fate mai confronti tra i vostri figli, soprattutto di fronte a qualcun altro.

Dobbiamo tenere conto del fatto che, fino ai sei anni, il bambino si caratterizza per il suo egocentrismo. Si sente al centro dell’universo. Per questa ragione ripete continuamente “Questo è mio”. Un fratello lo obbliga a condividere, anche ciò che per lui è la cosa più importante: l’attenzione dei suoi genitori. Dobbiamo concedergli un po’ di tempo perché si adatti alla nuova situazione.

Fortunatamente, di solito la gelosia infantile ha un’evoluzione positiva in un periodo più o meno lungo di tempo. Si tratta di uno stato emotivo tipico dell’infanzia. In ogni famiglia, i bambini attraversano una fase di gelosia più o meno lunga: non c’è altro da fare se non aspettare che passi.

Il primo figlio si prende cura del secondo e gli insegna tutto ciò che sa

Il tempo passa molto più in fretta con il vostro secondo figlio

Sembra una sciocchezza, ma non lo è: il vostro secondo figlio è molto più attento al mondo e impara più in fretta. Questo perché dispone di un grande maestro: il vostro primo figlio. Le tappe vengono superate molto più in fretta, perché voi badate contemporaneamente a tutti e due e, prima che ve ne possiate rendere conto, il secondo sta già gattonando o correndo per il corridoio.

Per questa ragione, ora più che mai, godeteveli tutti e due! Perché presto il vostro bambino piccolo sarà il miglior compagno di avventure del vostro figlio più grande.

Non dimenticate, poi, che una delle cose più meravigliose che la maternità con il secondo figlio vi sta portando è l’esperienza, che vi permette di essere più rilassate e godere al massimo di ogni momento, senza che vi dobbiate concentrare così tanto sulle preoccupazioni.