Anche io lo faccio: sveglio i miei figli con un bacio

13 marzo 2018

Svegliare i figli con un bacio. Si tratta senza dubbio di un rituale che offre benefici a livello emotivo e sociale a qualsiasi bambino, fin da piccolissimo. Non è solo un modo affettuoso per aiutare nostro figlio ad aprire gli occhi. È anche un sistema straordinario per festeggiare il nuovo giorno rinforzando contemporaneamente il legame “madre-figlio” o “padre-figlio“.

Se c’è una cosa che non possiamo dimenticare è che tutto il nostro universo sociale è pieno di riti e abitudini quotidiane che danno vita alla nostra realtà,  caricandola di significati più o meno positivi. Le abitudini di una famiglia influiscono anche sul modo in cui i bambini vedono il mondo. 

Se un bambino non ha questi rinforzi emotivi basati su un abbraccio della buonanotte, un bacio del buongiorno, un “com’è andata oggi la giornata?” dopo la scuola, o su quei dettagli inaspettati con cui trasmettergli allegria e sorpresa periodicamente, crescerà pensando che nel mondo le emozioni positive non hanno valore.

Un bacio al mattino è un dono per entrambi ed è consigliabile darlo quotidianamente. Una cosa che all’inizio può sembrare una stupidaggine, in realtà racchiude molte dinamiche psicologiche ed emotive interessanti da conoscere. Qui su “Siamo mamme” vi illustreremo l’importanza di questi piccoli rituali quotidiani. 

“Mangiare” nostro figlio di baci al mattino fa benissimo alla salute

Un bacio al risveglio offre numerosi benefici.

Sappiamo che cresceranno. Siamo consapevoli che arriverà un giorno in cui diventeranno sfuggenti. In cui ci diranno “Dai, mamma, che stress”. Non importa. L’ideale è cominciare fin dal giorno in cui vengono al mondo a omaggiarli di queste manifestazioni d’affetto con cui alimentare il loro sviluppo cerebrale. E lo faremo grazie a quell’amore che conforta e che, alla fine della fiera, è alla base di un’educazione saggia e presente.

Comincia un nuovo giorno e la mamma ti vuole bene

È molto probabile che il bambino vi abbia fatto dormire pochissimo, magari vi siete svegliate ogni tre ore per allattare in questi suoi primi mesi di vita. Tuttavia, quando spunta il nuovo giorno e noi dobbiamo svegliare nostro figlio, lo facciamo “mangiandolo di baci”.

  • Questo gesto così naturale è un modo sensazionale di essere “presenti”, di dare forma al qui e ora in cui la trasmissione di emozioni conforta il bambino e lo fa sentire sicuro e amato.
  • Un bacio è una dimostrazione di amore e un linguaggio che i nostri figli impareranno subito.
  • Allo stesso tempo, anche se ci sono molti modi di dire  “ti voglio bene” , quello fatto di abbracci, baci e carezze, insomma quello non verbale, è sicuramente il più potente.

Compiere questo sano esercizio del “mangiare” i bambini di baci la mattina fa veramente bene alla salute.

Un abbraccio della buonanotte e un bacio del buongiorno

mamma abbraccia il bambino

Sappiamo già che un bacio del buongiorno è molto utile a sviluppare in nostro figlio quel legame affettivo con cui introdurlo ai rituali sociali che fanno parte della nostra famiglia. Tuttavia, non possiamo dimenticare che anche il semplice gesto di andare a letto ha bisogno di quel piccolo rinforzo emotivo tanto gradito a molti bambini.

  • A mano a mano che i nostri figli crescono, dormono sempre più ore di seguito senza avere bisogno di noi. Non dimentichiamo che in media un bambino ha bisogno di dormire tra le 10 e le 13 ore.
  • È indubbiamente molto tempo. E salutare il bambino nel giusto modo sicuramente favorisce un sonno profondo, sicuro e sereno.
  • Nel nostro spazio vi abbiamo già parlato  in numerose occasioni su quanto sia consigliabile leggere una favola ai nostri figli anche se sono molto piccoli. Dopo la lettura della fiaba, una cosa semplice come un forte e lungo abbraccio li farà sentire più tranquilli e rilassati. 

Perché un bambino si senta amato è necessario prestare attenzione a questi rituali quotidiani. Se svegliamo nostro figlio di fretta, lo vestiamo velocemente per portarlo alla scuola materna o a casa dei nostri genitori, o se lo mettiamo a letto in fretta e furia perché in mente abbiamo solo l’idea di poter fare altro in casa, trascuriamo l’aspetto più importante di tutta la situazione: il mondo emotivo e psicologico dei bambini stessi.

Lo slow parenting

Un bacio del buongiorno è salutare.

La slow parenting è un approccio a una genitorialità più presente. Non c’è fretta. Rispettiamo i tempi dei bambini e soddisfiamo tutte le loro necessità: biologiche, psicologiche e affettive.

  • Un gesto semplice come svegliarli con un bacio, dedicando momenti preziosi ad abbracciarli, parlargli e farli ridere offre loro istanti significativi che hanno un impatto molto positivo sul cervello.
  • Aiutiamoli ad alzarsi ogni mattina con un sorriso. Facciamo in modo che mamma e papà dimostrano loro quanto bene gli vogliono. Cresceranno sicuri di sé, considerandoci sempre il loro principale punto di riferimento.

A mano a mano che diventano grandi potrebbero sentirsi un po’ infastiditi da queste effusioni e dimostrazioni d’affetto. Ma, che ci crediate o meno, dentro di loro continueranno ad apprezzarle.

Guarda anche