Restare incinta dopo i 30 anni? Ecco come

· 25 settembre 2018
Per restare incinta dopo i 30 anni non c'è nessun segreto particolare, se non prendersi cura di sé stesse e della propria salute.

Per parlare di gravidanza dopo i 30 anni bisogna parlare di fertilità femminile. Alcuni pensano che dopo lo scadere dei 30 rimanere incinta sia più difficile. Sapete però che molte delle statistiche che si citano in questi casi sono datate?

Tempo fa si diceva che le donne dopo i 30 anni erano più propense ad avere problemi nel concepimento. Tuttavia le cifre attuali mostrano che non è così.

Restare incinta dopo i 30 anni: suggerimenti

  • Scegliete un medico con il quale vi sentite a vostro agio e che abbia avuto esperienze con donne come voi. La comunicazione tra paziente e dottore è fondamentale per la buona riuscita del rapporto.
  • Se voi o il vostro partner siete dei fumatori, è ora di smettere. La nicotina ha un’impatto negativo sull’organismo e soprattutto sulla fertilità. Fumare aumenta il rischio di aborto spontaneo e di nascite premature. Viene associato anche a malformazioni congenite e nascite sottopeso.
  • Il sovrappeso è un aspetto da tenere in conto per quanto riguarda una possibile gravidanza. L’obesità e le abitudini alimentari sbagliate rendono difficoltoso il concepimento. Inoltre durante la gravidanza il peso extra comporta rischi di salute per voi e il bebè.
  • Chiedete al medico di farvi un check up completo. È fondamentale assicurarvi di prevenire patologie come la pressione alta e il diabete. Se è necessario il vostro medico può fornirvi una terapia che non avrà effetti sulla gravidanza.
  • Condividete la vostra storia clinica con il personale che si occuperà di voi. In questo modo potrete prevenire patologie genetiche indesiderate e le potrete contrastare con prontezza. Se in famiglia c’è il rischio di ereditarietà di una malattia, adesso è il momento giusto per saperlo.
restare incinta

“Una dieta equilibrata è un’importante parte dello stile di vita salutare, doppiamente importante se siete incinte o state programmando di esserlo.”

-National Health Service-

La gravidanza dopo i 30 anni

  • Tenete una lista dettagliata di tutti gli esami e controlli prenatali effettuati.
  • Prima di tentare di concepire, abbandonate tutte le abitudini nocive che possano avere ripercussioni sulla vostra salute. Mangiare adeguatamente è fondamentale. Una dieta sana garantisce un corpo in salute per portare avanti una gravidanza.
  • Una raccomandazione generale perpetrata da tutti i medici è il consumo di adeguate vitamine durante la gravidanza. Un’altra buona abitudine è assumere acido folico, ideale per le donne in gravidanza.
  • Evitate di auto medicarvi. Prima di prendere analgesici o medicine comuni, consultate il vostro medico.
  • Una buona routine di allenamento rinforzerà il corpo e i muscoli per i cambiamenti fisici che attraverserete. L’attività fisica aiuta a ridurre i dolori, migliora la circolazione e permette di recuperare più in fretta il peso forma dopo la gravidanza. In altre parole, un grande alleato per restare incinta dopo i 30 anni.
  • Assicuratevi di riposare a sufficienza soprattutto durante il primo trimestre della gestazione. Fate pisolini, dedicatevi ai vostri passatempi, prendete una pausa dalla quotidianità del giorno. Le tecniche di respirazione, lo yoga, lo stretching e i massaggi sono una buona fonte di attivazione del corpo.
  • Riducete il consumo di caffeina. La caffeina non ha valore nutrizionale e impedisce l’assorbimento del ferro da parte del corpo. Inoltre, essendo uno stimolante potrebbe disturbare il ciclo del sonno.
restare incinta

Se avete deciso di diventare madri dopo aver compiuto i 30 anni, potete stare tranquille.

Di fatto, ci sono molti benefici che arrivano con la maternità in età non giovanissima. Quello che davvero fa la differenza è che abbiate un processo di gestazione e maternità responsabile e gestito a dovere.