Gestire le emozioni con alcuni lavoretti manuali

Non perdetevi questi lavoretti manuali da realizzare in casa con i bambini. Li aiuteranno a imparare a gestire le emozioni.
Gestire le emozioni con alcuni lavoretti manuali
María José Roldán

Scritto e verificato da lo pedagoga María José Roldán.

Ultimo aggiornamento: 14 gennaio, 2023

Tutti dovrebbero identificare sia le proprie emozioni che quelle degli altri. Questo è essenziale per poter far funzionare correttamente l’intelligenza emotiva. Per questo motivo, poiché i bambini sono piccoli, i lavoretti artigianali sono necessari. È uno strumento che permetterà loro di capire cosa sono le emozioni e come gestire le emozioni per un buon sviluppo integrale.

Gestire le emozioni e lavoretti manuali

Questi mestieri aiuteranno i bambini a iniziare a comprendere la regolazione emotiva in ogni circostanza della vita. In questo modo, potendo identificarli, sapranno esprimerli e controllarli correttamente. Pertanto, il loro benessere emotivo sarà sulla strada giusta.

Queste attività aiutano a lavorare con le mani, cosa che porta calma e benessere immediato. Inoltre, portano anche soddisfazione personale quando scoprono che un compito ben fatto è stato svolto.

Certo, la comprensione delle emozioni non è limitata solo all’infanzia, chiunque può lavorarci su per comprenderle meglio. Non perdetevi queste idee.

Artigianato per gestire le emozioni nei bambini

Nel seguente spazio descriveremo alcune idee per lavorare sulle emozioni nei bambini in modo che, oltre a divertirsi insieme, sappiano come lavorare sulle proprie emozioni e capirle meglio.

1. La bottiglia della calma

La bottiglia della calma è un’attività che piace ai bambini, soprattutto perché è molto bella e, inoltre, una volta finita, aiuta a lavorare molto bene sul controllo delle emozioni più intense.

Questo lavoro è progettato in modo che, in caso di situazioni in cui si agitano, i più piccoli osservino la bottiglia attentamente fino a quando i brillantini non saranno caduti fino all’estremità del vaso. Durante il processo si sfrutta la respirazione per calmare le sensazioni più difficili.

Certo, dopo dovrete parlare e riflettere sia sulle emozioni che hai provato prima di scuotere la barca sia su quelle che sono apparse dopo che l’hai scossa. Normalmente, guardando il barattolo, si trova la calma. E da qui deriva il nome di questa attività. Per realizzarla, seguite questi passaggi. È più facile di quanto possiate immaginare!

  • Mettete l’acqua calda in una bottiglia, quindi versate la colla glitter liquida all’interno e agita energicamente.
  • A questo punto, aggiungete 3 cucchiaini di glitter sciolti nel colore che preferite e agitate di nuovo.
  • Infine, aggiungete un cucchiaio di colorante alimentare e agitate di nuovo. La vostra bottiglia è pronta!

Quando il barattolo viene agitato, il glitter si muoverà e grazie alla colla si muoverà più lentamente del normale, quindi ai bambini si può spiegare anche quanto segue: “Quando siamo arrabbiati, la nostra mente è come quando agitiamo la bottiglia. Quando ci fermiamo e respiriamo tutto va a posto e si ritrova la calma. Quindi pensiamo con chiarezza”.

2. La girandola calmante

La girandola calmante è il classico mulino a vento di carta. Questo aiuta ad educare la respirazione a ritrovare la calma. Per farlo, segui queste istruzioni:

  • Scegliete un cartoncino del colore che preferite e ritagliate un quadrato di circa 15 centimetri per lato.
  • Successivamente, vengono tracciate linee diagonali e le punte vengono tagliate.
  • Quindi, ciascuna delle estremità viene unita al centro e incollata, ad esempio, con colla o nastro adesivo.
  • A questo punto, si pratica un foro con un punzone al centro e si posiziona un ornamento che passa sul retro e quindi può essere attaccato a una pagina oa un bastoncino di legno.

L’obiettivo di questo mestiere è far sì che i bambini soffino dolcemente e con forza nel mulino a vento per osservare il loro respiro ed essere consapevoli di ciò che accade nei loro corpi quando sono calmi e quando sono arrabbiati.

3. Il barattolo per imparare a gestire le emozioni

Questa attività per imparare a gestire le emozioni è molto semplice, ma anche efficace. Funziona sia per i bambini che per gli adolescenti, ma l’importante è che sappiano leggere e scrivere correttamente. È fatto come segue:

  • Dovresti scegliere un barattolo di vetro con un coperchio ermetico e questo è bellissimo.
  • Un cuore è disegnato su cartone e incollato all’esterno. Sebbene un’altra opzione sia disegnarla con uno speciale pennarello per vetro.
  • Frasi sulle emozioni che si sono provate quel giorno, come situazioni che ci hanno fatto arrabbiare o che, al contrario, ci hanno reso allegri, dovrebbero essere messe nel barattolo ogni giorno.
  • Alla fine della giornata o della settimana, dovrebbero essere letti in famiglia e discussi. Quelle più belle o positive possono essere messe da parte e incollate su un quaderno per averle sempre a portata di mano.

Una famiglia di emozioni

Queste tre attività sono molto divertenti da fare con i bambini e, inoltre, li aiutano a capire e gestire le emozioni, se riflettiamo su di loro con loro. Ciò che conta di più è che ci avvicinano anche emotivamente gli uni agli altri a livello familiare.

Potrebbe interessarti ...
L’importanza di riconoscere le emozioni dei bambini
Siamo Mamme
Leggi in Siamo Mamme
L’importanza di riconoscere le emozioni dei bambini

Riconoscere le emozioni dei bambini è fondamentale se si vuole instaurare un legame basato sul rispetto e sulla comprensione reciproci.


Il contenuto di Siamo Mamme è solo a scopo educativo e informativo. In nessun caso sostituisce la diagnosi, la consulenza o il trattamento di un professionista. In caso di dubbi, è consigliabile consultare uno specialista di fiducia.