6 consigli per crescere un bambino felice

· 23 maggio 2018

Rendere felice un bambino sembra una cosa difficile. I mezzi di comunicazione ci bombardano con pubblicità di giocattoli o videogiochi che in teoria dovrebbero risparmiarci ore di lavoro, tenendo i piccoli occupati, assorti in loro stessi. Li fanno evadere dalla realtà e ci fanno credere che per crescere un bambino felice basti dargli ciò che vuole.

Sfortunatamente, si sbagliano. L’idea che i regali possano supplire alle carenze emotive è completamente errata. È giusto che i bambini giochino e si divertano, ma la loro vita non può basarsi solo su questo. E la nostra neanche.

Esistono tutta una serie di regole che, in quanto genitori, dobbiamo considerare. Siamo responsabili dei nostri figli e non dobbiamo permettere che diventino adulti insicuri. Con il nostro comportamento impediamo loro di imparare a cadere e quindi anche a rialzarsi.

L’infanzia è una delle fasi più importanti nella vita di un individuo. È in questo periodo che si plasmano i ricordi e le lezioni che serviranno ad affrontare il domani. Privare i nostri figli di tutto ciò è un atto irresponsabile ed egoista, che potrebbe persino pregiudicare il nostro rapporto con loro.

Crescere un bambino felice significa essere presenti

Ciò che i bambini desiderano di più al mondo è l’attenzione dei genitori. I giochi e i capricci passano sempre in secondo piano quando si tratta di ottenere l’approvazione dei genitori. I nostri figli ci vedono come un esempio da seguire, come i loro protettori. Per questo dobbiamo restituire loro la fiducia che ripongono in noi.

Per crescere un bambino felice è necessario dare al bambino l'attenzione che richiede

1. Incoraggiatelo a tirare fuori il meglio di sé

Tutti abbiamo la capacità di ottenere quello che vogliamo. La fortuna arriva con l’impegno e la determinazione. Non cade semplicemente dal cielo. Quando vostro figlio desidera veramente ottenere qualcosa, incoraggiatelo a farlo. Insegnategli che lavorando sodo e credendo in se stesso, le probabilità di realizzare i suoi sogni aumentano.

Se è bravo in qualche disciplina, artistica o sportiva per esempio, incoraggiatelo a non abbandonarla. Ogni essere umano si distingue in qualche cosa e spesso incentivare queste capacità apre molte porte. Non dimenticate, però, che anche il bambino deve essere d’accordo, perché se viene obbligato, contribuiremo a farlo crescere infelice.

2. Appoggiatelo nelle sue decisioni

Vostro figlio prenderà decisioni positive e negative nella sua vita. Rallegratevi per quelle positive e soffrite insieme a lui per quelle negative.  Sbagliando si impara. Ogni volta che cadrà, insegnategli che non importa e che la prossima volta farà meglio.

Ci sono genitori che fanno un vero e proprio dramma quando i figli sbagliano. Volere che i figli siano perfetti fa un magro favore alla loro autostima. Tutti siamo umani e  abbiamo diritto a voltare pagina e ricominciare di nuovo.

3. Ascoltate le sue opinioni

Molti genitori credono che le opinioni dei figli siano prive di valore solo perché pronunciate da dei bambini. Un bambino ha la stessa capacità di un adulto di far valere e rispettare le sue idee.  Secondo la Convenzione sui diritti dell’infanzia del 1989 è un diritto fondamentale e inalienabile.

 Il parere dei più piccoli deve essere ascoltato, soprattutto quando si tratta  di decisioni che riguardano anche loro. Anche se alla fine faremo la cosa più giusta per loro, è necessario che sappiano che possono esprimere la propria opinione.

Non è mai troppo tardi per avere un’infanzia felice

–Tom Robbins–

4. Insegnate loro a stare a contatto con la natura

Oggigiorno la maggior parte dei bambini preferisce rimanere in casa a giocare con il computer o il telefonino anziché uscire a giocare. Fate in modo che vostro figlio scelga volontariamente di stare a contatto con la natura.  Portatelo in posti belli dove fare un picnic, fategli fare qualche sport all’aria aperta o andate insieme a fare una passeggiata.

Stare all’aperto gli fa bene alla salute, oltre a permettergli di farsi nuovi amici quando è al parco o a fare sport. Un bambino che ama la natura è un bambino che rispetterà tutto ciò che lo circonda.  

Il contatto con la natura aiuta a crescere un bambino felice

5. Siate duri con lui quanto basta

Non va bene cedere a tutti i capricci del bambino. Molti genitori credono che così facendo otterranno il favore del bambino, ma si sbagliano di grosso. Crescere un bambino felice non significa crescere un bambino capriccioso.

Se è maleducato e meschino, dobbiamo sgridarlo o punirlo. Capiterà che non ci ubbidirà o che si comporterà male con noi o con altre persone. Questi tipo di comportamento è intollerabile e il bambino lo deve sapere. Ma deve sapere soprattutto che ogni volta che si comporterà male ci saranno delle conseguenze.

6. Siate sinceri e onesti

La sincerità e l’onestà sono alla base di un rapporto sano per crescere un bambino felice. Rispondete alle sue domande educatamente e in maniera obiettiva, sempre che riteniate che abbia l’età giusta per ricevere certe risposte.  Ogni famiglia è un mondo a sé stante, motivo per cui questa decisione varia da genitori e genitori.

Se ci mostriamo così come siamo con nostro figlio, senza bugie e finzioni, rafforzeremo il legame che ci unisce.  Saprà di potersi fidare di noi e non esiterà a chiederci un consiglio quando ne avrà bisogno.