6 sintomi di carenza affettiva nei bambini

· 5 ottobre 2016

La carenza affettiva nei bambini è più insidiosa di quanto non si creda. Nei primi anni di vita le carezze contribuiscono positivamente allo sviluppo dei neuroni e del cervello.

Alcuni psicologi sostengono che la mancanza di contatto fisico possa arrivare perfino a causare la morte di un neonato, per quanto vengano soddisfatte tutte le altre necessità vitali.

Quando  manca l’affetto ai bambini?

Su questo argomento esiste una concezione sbagliata. Si parla di carenza affettiva non soltanto quando il bambino viene privato delle cure genitoriali oppure è sottoposto a maltrattamento.

Ne soffrono anche i bambini i cui genitori hanno patito, a loro volta, di carenza affettiva durante l’infanzia e da adulti hanno sviluppato la stessa sindrome; oppure quando padre e madre, per motivi lavorativi, sono costretti ad assentarsi per lunghi periodi, non hanno tempo da dedicare ai figli, oppure sono in casa, ma non riservano loro le attenzioni di cui hanno bisogno.

Aggiungiamo che le nuove tecnologie e i nuovi modi per comunicare ostacolano le relazioni personali a tu per tu.

padre-al-cellulare-e-bambino

Comunichiamo sempre più attraverso Internet, il cellulare e tutti i dispositivi pensati per “avvicinarci” a coloro che si trovano a migliaia di chilometri di distanza.

Il desiderio di interagire con il mondo, a volte, ci fa dimenticare le persone con cui viviamo e trascurare i nostri cari.

Nonostante la frenesia della vita moderna che ci ruba tutto il tempo libero, spesso non sono nemmeno il lavoro, le faccende domestiche, la nostra realizzazione personale o professionale la causa della carenza affettiva nei nostri figli.

Può accadere che sia il bambino stesso che, inavvertitamente, si privi dell’affetto degli adulti. È il suo tempo libero ad essere occupato da giochi virtuali, televisione, smartphone, WhatsApp…

Potrebbe interessarvi anche: Gli effetti della televisione sul nostro cervello

Al giorno d’oggi, quando un bambino non è a scuola, si mette davanti al computer. Viviamo in un’epoca in cui i bambini sentono più vicino il mondo virtuale che quello reale. In cui si ha più bisogno di interagire con internet e con gli amici della rete piuttosto che con le persone in carne e ossa.

6 sintomi di carenza affettiva nei bambini

1. Infezioni frequenti

È noto che la carenza affettiva nei bambini è direttamente correlata alla comparsa di malattie e disturbi emotivi e fisici.

I bambini che ricevono poco affetto da parte dei genitori, nonni o di qualsiasi adulto che ne sia responsabile, sono più soggetti a contrarre infezioni.

Come è possibile? Ecco il motivo.

La mancanza di affetto influisce sulla capacità del corpo umano di difendersi dagli agenti esterni, ad esempio i virus. Un bambino che soffre di carenza affettiva tende ad avere il sistema immunitario indebolito; possiede, quindi, meno meccanismi di difesa contro le infezioni.

Leggete anche: Che cos’è la dislessia?

2. Sviluppo fisico più lento

Una delle conseguenze della carenza d’affetto è un ritardo nello sviluppo fisico del bambino. La crescita è più lenta, se confrontata con gli altri bambini della sua età.

bambino-e-bambina-misurano-altezza

3. Disturbi del comportamento

I bambini con carenza affettiva tendono a soffrire di disturbi del comportamento. A seconda del bambino e dell’ambiente, possono assumere un atteggiamento violento, represso, mostrarsi malinconici o piagnucoloni.

Spesso cambiano d’umore senza motivo apparente, non riescono a controllare i loro impulsi e adottano un comportamento contrario a quello che ci si aspetta da loro.

4. Stress infantile

Lo stress infantile è un altro disturbo associato alla carenza affettiva. Un bambino che non riceva sufficiente affetto può sviluppare forme di stress cronico che si ripercuotono sullo sviluppo fisico ed emotivo.

5. Diffidenza

Un bambino che sente di non ricevere attenzione e affetto da parte dei genitori si mostra diffidente di fronte a tutto e tutti. È il tipico sentimento del minore che non riceve sufficiente supporto emotivo. Si sente insicuro, teme per la sua integrità fisica ed è sempre in stato di allerta.

6. Difficoltà nei rapporti sociali

Un altro sintomo di carenza affettiva del bambino: la difficoltà ad interagire con i coetanei. Non avendo le stesse abilità sociali e comunicative degli altri bambini fanno grossa fatica a fare amicizia.

Qualche consiglio

Se notate nel bambino qualcuno di questi sintomi:

Chiedete consiglio al pediatra.

Prestategli tutta l’attenzione e l’affetto possibile.

Accarezzatelo, baciatelo, cullatelo.

Cantategli canzoni e leggetegli fiabe.

Rafforzate il legame ascoltando le sue opinioni, aiutandolo a risolvere i suoi problemi e i dubbi.

Coinvolgetelo in qualsiasi tipo di attività (lavori in casa, nel giardino, passeggiate in campagna, in spiaggia, giri in città ecc).

Giocate con lui.

Fate attenzione affinché vostro figlio abbia tutto l’amore di cui ha bisogno.

Godetevi la vostra maternità e la sua infanzia, è un periodo che dura poco.