“Non sono monello, sono affetto da autismo”, un video narrato in prima persona

· 19 giugno 2018

Questo video di 90 secondi narrato in prima persona vi aprirà gli occhi sull’autismo. Che cosa prova un bambino affetto da autismo?

La National Autistic Society del Regno Unito non avrebbe potuto realizzare campagna più efficace. Per mezzo del video intitolato “Non sono monello, sono affetto da autismo“, in 90 angoscianti e significativi secondi, l’organizzazione è riuscita a mostrarci quello  che vede e sente un bambino affetto da autismo.

Si tratta di un video che cerca di sensibilizzare la coscienze riguardo alle difficoltà e ai problemi che si trovano ad affrontare le persone affette da questo disturbo. Come ci si sente a vivere quando si ha l’autismo. Ecco il messaggio che questa campagna vuol trasmettere alle persone.

Una lezione sull’autismo che vi aprirà gli occhi

Questo cortometraggio è stato mostrato per la prima volta durante la Giornata Mondiale della Consapevolezza sull’Autismo. Si propone di sensibilizzare il pubblico sui problemi sensoriali di cui sono vittime i bambini affetti da questo disturbo e su come questi incidano sulla loro vita quotidiana.

Nei 90 secondi di questa produzione audiovisiva si vede un bambino entrare in centro commerciale insieme alla madre. Ciò che vede, i suoni e gli odori che gli arrivano provocano in lui migliaia di sensazioni. Sensazioni che diventano via via sempre più intense. Tanto da angosciarlo e stordirlo.

Il bambino, allora, conta fino a dieci nel tentativo di calmarsi. Ma le luci e i suoni del centro commerciale sono così forti da portarlo oltre il suo limite di sopportazione. Il bambino, infatti, non riesce a controllarsi di fronte a una simile stimolazione sensoriale. Non riesce più a tollerare quella situazione e si lascia sopraffare dall’agitazione.

Il video ha una prospettiva soggettiva, quella del bambino. Alla fine, la sua voce fuori campo cerca di far capire agli spettatori cosa significhi essere affetti da questa condizione, che colpisce 1 individuo su 68. “Non sono monello, sono affetto da autismo. Ricevo troppe informazioni”, dice.

Che cosa prova un bambino affetto da autismo? Questo video narrato in prima persona ci fornisce la risposta

L’idea di partenza di questo video è migliorare la comprensione delle crisi sensoriali provocate da questa condizione. Ma lo fa senza drammatizzare. È privo di sensazionalismo o protagonismo. Il concetto viene espresso in modo chiaro, estremamente efficace e fedele.

cosa prova un bambino affetto da autismo

“Non giudicatemi, cercate solo di capirmi”, potrebbe essere il messaggio di questi 90 secondi così densi di significato, capaci di spiegare molto e di insegnare ancora di più. Soprattutto dopo che si è vissuta in prima persona la realtà che affrontano i bambini affetti da autismo in situazioni comuni.

Alle volte persino a noi i rumori forti, le luci brillanti e una grande quantità di persone in un centro commerciale possono risultare opprimenti. Immaginate dunque che cosa significhi per chi è affetto da autismo. Una persona che percepisce tutti questi stimoli moltiplicati per cento. Ecco perché è importante che ci mettiamo nei loro panni. È l’unico modo per provare empatia nei loro confronti.  

Certo, quello che viene mostrato in questo video è l’ipersensibilità o iposensibilità. Si tratta di disturbi molto comuni tra le persone che soffrono di autismo, a causa dei quali ogni stimolo viene percepito molto più intensamente. La cosa peggiore, però, è che le persone autistiche sono costrette a cercare di tranquillizzarsi da sole sotto lo sguardo giudicante di chi le circonda.

Cosa sono i  ‘Disturbi dello Spettro Autistico’ (ASD)?

I cosiddetti “Disturbi dello Spettro Autistico” presuppongono una condizione per cui il corretto sviluppo della comunicazione e del linguaggio risulta alterato – a diversi livelli. E risultano alterate anche l’interazione sociale e la flessibilità di comportamento.

Analogamente, uno studio realizzato recentemente dalla fondazione Autism Speaks è giunto alla conclusione che l’incidenza dell’autismo aumenta di almeno il 17% ogni anno. Questa condizione è risultata persino più comune della Sindrome di Down, o della tubercolosi o dell’AIDS infantile.

Parallelamente, l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha calcolato che nel 2013 le persone affette da autismo nel mondo erano 70 milioni. 

Guardate il video che segue. Vi dà un’idea – quantomeno generale – di come si sente una persona affetta da autismo. Una volta che l’avrete visto, condividete questo articolo. Contribuirete a costruire un mondo più inclusivo comprensivo, empatico e con molti meno pregiudizi.