9 idee per arredare la stanza dei giochi dei bambini

· 31 luglio 2018
Ogni bambino ha bisogno di uno spazio nel quale stimolare il proprio sviluppo a 360°. Quel recinto sacro potrebbe essere rappresentato da una stanza dei giochi. In questo articolo vi offriamo alcuni consigli per progettarla in maniera educativa e divertente.

Arredare la stanza dei giochi dei bambini è una delle attività più divertenti che genitori e figli possano realizzare insieme. Questo luogo è quello che, fin dal momento della nascita del piccolo, può trasformarsi nel miglior alleato del suo sviluppo psicomotorio.

Anche se è vero che la progettazione della stanza dei giochi dipenderà dall’età del bambino, se viene impostato fin dal principio un buon arredamento, nel corso della sua crescita sarà necessario apportare solo alcuni piccoli cambiamenti.

Idee per arredare la stanza dei giochi dei bambini

1. Scegliere lo spazio adatto

Una stanza poco o per nulla utilizzata sarebbe la sede adeguata. In caso contrario, a questo scopo si può dedicare qualche angolo della camera da letto dei piccoli ben delimitato, per poterne progettare l’arredamento.

È estremamente importante collocare elementi che contribuiscano a sviluppare la parte motoria e creativa del bambino. Così come lo è sistemare oggetti di forma funzionale e insegnare ai piccoli che ogni cosa ha un suo posto, per poter così mantenere l’ordine.

2. Preparazione del pavimento

Per evitare urtiè necessario collocare materassini o pavimenti imbottiti, ma anche tappeti e cuscini negli angoli. i pavimenti in gomma sono una buona soluzione, perché sono duraturi, impermeabili e facili da pulire.

3. Animare con una lavagna

Un’alternativa didattica oltre ai giochi consiste nel collocare una lavagna sulla quale i bambini possano esprimersi, imparare e realizzare attività ludiche allo stesso tempo, utilizzando gessetti o pennarelli colorati.

Si raccomandano anche gli adesivi per pareti in vinile. Oltre ad aggiungere un tocco divertente alla stanza, soddisfano la curiosità del bambino di dipingere le pareti.

4. Spazio per attività ludiche

Tenendo conto dell’età del bambino, si scelgono i giochi che meglio si adattano. Bisogna sempre studiare quali sono le ubicazioni migliori per gestire bene lo spazio. Possono essere giochi da tavolo, costruzioni e anche console per videogiochi.

Nella stanza dei giochi non può mancare uno spazio destinato alla lettura

5. Non può mancare un tavolo da lavoro

In questa sala, deve essere sempre presente un tavolo destinato alla realizzazione di lavori, compiti e attività. Deve essere adeguato all’altezza e alle necessità di ogni bambino, e può avere una doppia funzione, ed essere dedicato sia al divertimento che allo studio.

Allo stesso modo, si raccomanda di collocarvi accanto uno scaffale con tutto quanto possa essere necessario affinché il bambino possa lavorare al suo tavolino: pastelli, acquerelli, fogli di carta e qualunque altro utensile che possa impiegare per far volare la sua immaginazione e la sua creatività.

6. Fornire una buona illuminazione

La luce naturale sarà sempre l’ideale, ma, in sua assenza, è necessario installare una lampada sul soffitto e altre piccole vicino al tavolo di lavoro. Il requisito che devono soddisfare è che possano agevolare le attività creative del piccolo.

Se l’abitazione è dotata di finestre, si raccomanda di impiegare tende che consentano alla luce di penetrare e che evitino il più possibile danni agli occhi. Decorandole, daremo alla stanza un tocco di personalità.

7. Utilizzo di cassettiere

Oltre a dare un bell’aspetto alla stanza, le cassettiere per giocattoli vi aiuteranno a tenere in ordine i giocattoli dopo che i vostri figli avranno concluso le loro attività. Sono l’ideale per essere divisi in base alla loro funzione, e aiuteranno il piccolo a trovare gli utensili che preferisce al momento di divertirsi.

Una scelta eccellente consiste nell’impiegare colori differenti per ogni tipologia di giocattolo. Per esempio, le costruzioni possono andare nel cassetto verde, le piste per le automobiline in quello verde, i dinosauri in quello marrone. Oppure, nel caso delle bambine, il servizio da tè nel cassetto viola, i costumi in quello rosa, le bambole in quello arancione, e così via.

Il fatto che i bambini raccolgano i propri giocattoli dopo averli utilizzati e li ripongano al loro posto creerà in loro un’abitudine all’ordine fin da quando sono molto piccoli. Quest’abitudine, inoltre, sopravviverà per il resto della loro vita e stimolerà in loro il senso dell’orientamento e della posizione.

8. Fare buon uso dei colori

Si raccomanda di dipingere le pareti con colori delicati, neutri. Dopo averle preparate come se fossero una tela, si sceglie il tema. Potete avere fiducia nella capacità di giudizio del vostro piccolo, portandolo con voi e lasciandogli scegliere il tema della decorazione.

Nel caso delle stanze per bambine, una delle idee più popolari  consiste nell’aggiungere alcune stelle o corone da principessa. Se invece sono per bambini, barche o automobili.

“Nella sala dei giochi, deve essere sempre presente un tavolo destinato alla realizzazione di lavori, compiti e attività.”

Se si tratta di una stanza condivisa, è possibile arredarla a tema zoologico o simile. Tutto dipende da ciò che piace di più ai piccoli.

Una delle idee migliori per arredare la stanza dei giochi dei bambini è quella di approfittare dell’influenza che i colori esercitano sui loro stati d’animo. Il colore stimola e favorisce in loro lo sviluppo delle funzioni affettive, cognitive, emotive e sociali.

Influisce anche sul temperamento e la personalità dell’individuo. In questo modo, i giocattoli rossi generano dinamismo e incoraggiano il movimento nei bambini: di conseguenza, sono raccomandati per i piccoli più tranquilli, di cui si vuole potenziare l’attività.

A loro volta, i giocattoli gialli sono maggiormente precisi, per bambini che hanno difficoltà di concentrazione, perché contribuiscono al potenziamento delle capacità associate allo sviluppo dell’intelligenza.

I giocattoli di colore azzurro, invece, tendono a favorire la relazione nei piccoli. Aiutano anche a stimolare il sonno e, di conseguenza, sono consigliati per bambini attivi o con una propensione all’irritabilità.

La stanza dei giochi dei bambini deve essere ricca di stimoli, che incoraggino il loro sviluppo psicomotorio

9. Inserire uno spazio dedicato ai libri

Nella stanza dei giochi, non possono mancare anche i libri. È importante disporre di alcune mensole per collocarvi dei libri ai quali i bambini possano accedere con facilità. Anche quando sono ancora troppo piccoli per saper leggere, le illustrazioni li stimoleranno a interessarsi ai testi.

Un’ottima idea consiste nel collocare un mobile o una poltrona sulla quale i genitori possano sedersi a leggere insieme ai bambini, per incoraggiare questa buona abitudine. In fin dei conti, questa stanza sarà destinata anche al piacere e al divertimento della famiglia.