Sessismo: 7 cose che una madre deve insegnare alla propria figlia

1 Dicembre 2017

Le madri hanno un rapporto speciale con le figlie. Anche i papà sono speciali, senza dubbio, ma spesso le madri hanno una marcia in più essendo donne. Non possiamo dare per scontato che le nostre figlie cresceranno in un mondo egualitario, privo di maschilismo e sessismo, o che impareranno a proprie spese questa lezione. Ma possiamo aiutarle.

L’obiettivo di sradicare il sessismo e creare un mondo paritario in cui le donne non siano giudicate per il proprio aspetto comincia con l’educazione delle nostre figlie.

Non è il momento di giudicare il mondo o di spezzare una lancia a favore delle donne. È il momento di guardare in faccia la realtà e reagire. Una cosa sono gli ideali e le correnti di pensiero politicamente corrette, un’altra è il mondo vero.

Cosa insegnare per combattere il sessismo

Uomini e donne non sono uguali, è evidente. Ciò non toglie che abbiamo tutti gli stessi diritti e che in quanto donne non dobbiate sottomettervi alla realtà di genere.

La realtà è quella che è. Se volete che vostra figlia non sia vittima di maschilismo o sessismo dovete chiarirle alcuni concetti in modo che sappia muoversi liberamente conoscendo i propri diritti. Senza doversi interfacciare con convenzioni o aspetti culturali obsoleti.

1. Non accettare limiti

Insegnate a vostra figlia a sognare in grande. Essere una donna non è un limite. È passato molto tempo dall’epoca in cui le donne potevano aspirare ad essere solamente maestre o infermiere.

Insegnatele a sognare liberamente, senza lasciarsi influenzare dalle convenzioni di genere. Lasciate che esplori, giochi e si relazioni con tutti i tipi di persone. Non limitate le sue azioni come non lo fareste con un bambino. Se cade, lasciate che si rialzi da sola. Dovrà farlo molte volte nella vita.

2. Combattere i messaggi sessisti

Per molto tempo le donne hanno sopportato immagini, commenti e idee maschiliste e sessiste della società. Ne sono state oggetto e ancora oggi lo sono.

Educate vostra figlia a riconoscere i messaggi che degradano la donna o che la etichettano in determinate situazioni. La pubblicità, i programmi televisivi e la vita pubblica sono pieni di questo tipo di messaggi. Insegnatele ad essere critica e parlatene spesso insieme.

Madre e figlia, unite contro il sessismo.

3. Il valore delle idee e la libertà di espressione

Insegnate a vostra figlia che le sue opinioni contano e che deve esprimerle liberamente ad alta voce. Non lasciate che si sottometta alle idee degli altri. Stimolatela a farlo in casa, a scuola, trai suoi pari. Provocatela se necessario.

Spesso il messaggio che arriva dalla società è che le brave ragazze sono tranquille e non provocano discussioni né polemiche. In realtà quello che rende “buoni” o “cattivi” non ha niente a che vedere con quello che pensiamo, se non con il modo in cui lo esprimiamo. Le idee possono essere espresse con tranquillità. Non è necessario urlare o comportarsi in modo violento.

4. Una donna è molto di più dei vestiti che indossa

Le donne e le ragazze vengono etichettate per la loro apparenza molto più degli uomini. Preoccuparsi della propria immagine così come di sentirsi bene è importante. Però che una donna si preoccupi del suo aspetto esteriore non significa che non abbia altro da offrire.

Insegnate a vostra figlia a decidere autonomamente per se stessa, per la propria mente e per il proprio spirito. Insegnatele a valorizzarsi perché solo in questo modo sarà valorizzata anche dagli altri.

5. Rispettarsi e rifiutare le etichette

Prima di tutto, dovete insegnare a vostra figlia che nessuno ha il diritto di mancarle di rispetto, di giudicare il suo corpo, il suo aspetto e la sua condizione di donna. Vostra figlia deve imparare a farsi rispettare.

Allo stesso modo, dovete insegnarle a non accettare le etichette di nessun tipo, specialmente quelle relazionate con il suo genere. Imparare a farsi rispettare è il primo passo per evitare di entrare in contatto con persone indesiderate che si approfittano degli altri.

madre e figlia complici

6. Parlate del bullismo e della violenza di genere

Evitare la realtà non farà scomparire il problema. Parlate con vostra figlia dei problemi inerenti la violenza di genere, l’oppressione e l’intimidazione che molte donne subiscono al giorno d’oggi anche dai propri partner.

Spiegatele cosa deve fare se mai si trovasse in una situazione del genere e gli strumenti a cui può ricorrere. Dovete far capire a vostra figlia che l’amore non giustifica sopportare vessazioni, violenze e insulti.

7. La responsabilità congiunta

Le faccende domestiche ed occuparsi dei bambini non sono compiti esclusivamente della donna. Non si tratta della necessità che l’uomo aiuti. Si tratta di dividersi equamente le responsabilità, reciprocamente.

Vostra figlia deve capire che tutto quello che riguarda la vita di coppia si fa in due, equamente. Tutto ciò che riguarda la casa e la famiglia si decide insieme, di comune accordo. Non lasciate che la piccola pensi che essere donna voglia dire saper fare le faccende domestiche.

Anche i bambini devono imparare

Il compito di educare le nuove generazioni per un mondo equo e responsabile si completa quando anche gli uomini apprenderanno tutto ciò. In quel momento impareranno finalmente a rispettare le donne e a riflettere sui messaggi sessisti e maschilisti della società.