Come spiegare il ciclo dell’acqua ai bambini

· 31 Maggio 2019
Simo composti per la maggior da acqua, come il nostro pianeta, la Terra. Dal corretto bilanciamento idrico dipende non solo la nostra salute ma anche quella della Terra.

L’acqua è un elemento essenziale per l’esistenza della vita nella Terra. Il 75% della superficie terrestre è ricoperta di acqua ma solo il 3,5% di questa quantità è acqua dolce. Inoltre il 69% di questa acqua dolce, si trova in forma di ghiaccio mentre il restante 31% si trova nello stato liquido in fiumi e falde acquifere sotterranee. L’acqua si può anche trovare nell’atmosfera, quindi nel suo stato gassoso. Scoprite in questo articolo come spiegare il ciclo dell’acqua ai bambini con un esperimento molto interessante.

Cosa permette all’acqua di cambiare da uno stato all’altro? Cercheremo di rispondere a questa domanda in modo divertente, per poter spiegare ai bambini il ciclo dell’acqua.

Cos’è il ciclo dell’acqua?

L’acqua è una molecola formata da due atomi di idrogeno H e un atomo di ossigeno O. Non ha sapore, colore o odore. L’elemento acqua può trovarsi in tre stati: liquido (l’acqua che beviamo), solido (i cubetti di ghiaccio che ci rinfrescano l’acqua quando beviamo) e gassoso (il vapore acqueo che si trova nell’atmosfera).

Il movimento dell’acqua attraverso i suoi tre stati è quello che si conosce come ciclo dell’acqua. Il motore responsabile di questo movimento è il Sole che fa evaporare l’acqua liquida del mare e dei laghi nell’atmosfera. Li, con l’aiuto della forza di gravità, il vento ed i cambi di temperatura, l’acqua torna infine alla superficie terrestre sotto forma di pioggia, neve o grandine.

Spiegare il ciclo dell'acqua ai bambini
Fonte: www2.edu.lascuola.it

Anche le persone e gli esseri viventi contribuiscono a questo ciclo, utilizzano l’acqua per i processi metabolici e fisiologici che poi espellono.

Spiegare il ciclo dell’acqua ai bambini

L’idrosfera è l’insieme di tutta l’acqua che c’è nella Terra. Oltre a tutta l’acqua allo stato liquido di mare, oceano, fiumi… l’idrosfera è composta anche da ghiacciai, dagli strati di ghiaccio che coprono parte della superficie continentale ed anche dagli starti di ghiaccio che galleggiano negli oceani.

Come abbiamo detto, l’acqua allo stato liquido di mare, laghi e fiumi evapora per azione del calore che produce il Sole. Le particelle di acqua evaporata si innalzano e si condensano nell’atmosfera. Li il vapore acqueo si raffredda e si condensa in piccole gocce di acqua che formano le nuvole.

Grazie al vento le nubi verranno condotte in zone più fredde dove si producono precipitazioni di questa acqua in forma di pioggia, neve o grandine. Ed è così infine che l’acqua viene restituita alla terra. Questa acqua che è caduta, grazie alle montagne formerà dei fiumi o, se si infiltra nel sottosuolo formerà parte delle acque sotterranee.

Esperimento per spiegare il ciclo dell’acqua ai bambini

Di quali materiali avete bisogno per questo esperimento?

  • Due ciotole preferibilmente di vetro, altrimenti potrete utilizzarle di plastica se sono trasparenti.
  • Colorante alimentare.
  • Un cucchiaino di sale.
  • Pellicola trasparente.
  • Una mela.

Procedimento

  1. Riscaldate leggermente l’acqua in un recipiente ed aggiungete il colorante alimentare ed il sale. Così verrà facilitata la dissoluzione del sale nell’acqua.
  2. Quando il sale sarà ben disciolto, mettete quest’acqua nella ciotola trasparente più grande. Al centro di questa mettete l’altra ciotola, quella più piccola.
  3. Chiudete con la pellicola trasparente e sopra, al centro, mettete un peso, in questo caso la mela. Posizionate le ciotole accanto ad una finestra con i raggi del Sole.
  4. Dopo un po’ osserveremo nella faccia interna della pellicola trasparente alcune gocce di acqua. Sarà acqua evaporata e condensata.
  5. Infine fate un po’ di pressione al centro della pellicola per concentrare le gocce d’acqua e farle cascare all’interno della ciotola più piccola.
Risultato dell'esperimento per spiegare il ciclo dell'acqua ai bambini
Fonte: www.educaconbigbang.com

Risultato dell’esperimento per spiegare il ciclo dell’acqua ai bambini

L’acqua, riscaldandosi evapora ed arrivata alla plastica non può salire oltre, come quando arriva all’atmosfera. Allora si raffredda ed iniziano a formarsi le gocce di acqua che si possono vedere nella superficie di plastica. In natura questo corrisponde alla formazione delle nuvole.

Infine, se assaggiate l’acqua che è precipitata nel recipiente più piccolo verificherete che è incolore ed insapore, come l’acqua della pioggia.

Speriamo che questo semplice esperimento per spiegare ai bambini il ciclo dell’acqua vi faccia divertire insieme a loro.

  • Amorós, M. (2014) Ciclo del agua [artículo en blog]. Recuperado de: rimasdecolores.blogspot.com
  • Santillana Educación, S.L. (2015). Ciencias de la naturaleza: 4º de primaria
  • Vera, N. y Camilloni, I. (2007) El ciclo del agua [artículo en web]. Recuperado de: www.bnm.me.gov.ar