Come correggere i bambini che insultano

06 novembre, 2020
Alcuni bambini hanno dei comportamenti inappropriati. Ad esempio, insultano, imprecano o parlano in maniera irrispettosa. Quali possono essere le cause? Come possiamo correggere i bambini che insultano?

Alcuni bambini insultano gli altri, imprecano o parlano in maniera irrispettosa. Questi comportamenti inappropriati non hanno una singola causa. Spesso sono il risultato di una serie di concause che inducono i nostri figli ad adottare questi comportamenti inopportuni. Volete sapere come correggere i bambini che insultano?

È chiaro che, per correggere questi comportamenti, bisogna sempre tenere presente l’età del bambino. Non è la stessa cosa se l’insulto proviene da un bambino di due anni o da uno di undici.

Quali possono essere le cause di questi comportamenti? Come possiamo correggere i bambini che insultano? In questo articolo cercheremo di rispondere a queste domande.

Perché i bambini insultano?

Bambino arrabbiato che volta le spalle ai genitori.

I bambini adottano dei comportamenti inappropriati per vari motivi. La causa non è una sola, è più una concatenazione di cause. Le più comuni sono le seguenti:

Fattori ereditari, carattere, temperamento, personalità

A seconda della personalità o del temperamento, il bambino più essere più incline ad assumere tipi di comportamenti inappropriati come, ad esempio, insultare qualcuno.

Problemi psicologici, come depressione o disturbo da deficit di attenzione/iperattività (ADHD)

Alcuni problemi psicologici possono causare determinati problemi comportamentali durante l’infanzia. Per questo motivo, è importante sapere se il bambino ha un problema psicologico, come il disturbo da deficit di attenzione/iperattività, per poter prendere le misure adeguate e comportarsi di conseguenza.

Problemi di autostima, attenzione o socializzazione

Problemi di questo tipo possono indurre i bambini a insultare le persone più grandi loro e a pronunciare nei loro confronti parole dispregiative e offensive. In molte occasioni, gli insulti sono un modo per esprimere la rabbia che i bambini provano per altre circostanze che riguardano la loro vita e che non possono controllare.

Lo stile educativo dei genitori, soprattutto quello permissivo.

Se i genitori non sono in grado di far rispettare le regole o i limiti di cui i bambini hanno bisogno e accettano sempre le loro richieste per non avere dei conflitti, alla fine i bambini diventeranno dei tiranni e i genitori i loro schiavi da insultare.

Come possiamo correggere i bambini che insultano?

Se noi genitori ci mostriamo flessibili e negligenti, stiamo facendo capire al bambino che lui è al centro di tutto e che gli adulti sono lì solo per soddisfare tutti i sui capricci. Pertanto, se si rifiuta una sua richiesta, il bambino finisce per insultare e rivolgere parole dispregiative nei confronti dei genitori.

Siate ragionevoli, ma mantenete le vostre posizioni

In questo modo, i bambini interiorizzeranno meglio ciò che i genitori vogliono trasmettere loro. Se non siamo fermi nelle nostre decisioni, i bambini finiranno per disorientarsi e torneranno ad avere quel comportamento inappropriato che noi non vogliamo che assumano.

Per correggere i bambini che insultano, insegnate loro a gestire la frustrazione

È molto importante che fin da piccoli i bambini imparino a gestire la frustrazione e le emozioni negative. Quando saranno più grandi, le cose non andranno sempre come desiderano e devono imparare a gestire queste situazioni in modo efficacie. È importante insegnare loro che non sempre le cose vanno come si vuole o come si desidera.

Insegnate ai bambini ad esprimere la loro rabbia senza danneggiare o ferire gli altri

A volte, la rabbia è così intensa che i bambini iniziano ad insultare gli altri usando parole dispregiative e offensive nei loro confronti. È importante, pertanto, insegnare ai bambini altri modi per liberare la rabbia e focalizzarla verso cose più costruttive.

Bambino arrabbiato perché messo in punizione.

Siate chiari ed intransigenti quando volete imporre e far rispettare le regole di base

Questo non vuol dire usare le punizioni per far rispettare le regole, ma piuttosto dare l’esempio, comprendere i bambini e motivarli. Per questo motivo, le regole devono essere chiare sin dall’inizio e bisogna essere inflessibili quando vengono applicate.

Per correggere i bambini che insultano, dovete essere per loro un modello di riferimento

I genitori sono il modello di riferimento dei figli. Sin da piccoli, i bambini imparano per imitazione. Se i genitori si arrabbiano, insultano o minacciano i figli, non avranno l’autorità morale per correggere quegli stessi comportamenti quando vengono adottati dai figli.

Controllate le vostre reazioni

Riallacciandoci al punto precedente, dovete tenere presente che più vi arrabbiate (quando i bambini insultano), più darete loro potere. I più piccoli imparano dalle nostre reazioni che effetto hanno i loro insulti su di noi.

Quando sgridiamo il bambino, dobbiamo farlo in maniera decisa, ma senza essere eccessivamente autoritari. Bisogna spiegare le cose senza urlare. È anche preferibile ignorare certi comportamenti piuttosto che dare una punizione.

Correggere i bambini che insultano per dar loro una buona educazione

Quelli che vi abbiamo presentato sono solo alcuni dei modi per correggere i bambini che insultano. Se dopo averli sperimentati non vedete dei cambiamenti positivi, il problema potrebbe essere di natura psicologica. In questi casi è preferibile contattare un professionista (medico, psicologo, psichiatra) che può darvi dei consigli o fornirvi delle linee guida per il caso specifico di vostro figlio.