Quando insegnare al bambino a bere acqua dal bicchiere?

· 19 Gennaio 2019
A partire dai 7-8 mesi, potete cominciare a insegnare a vostro figlio a bere acqua dal bicchiere. Si tratta di un passaggio importante per la sua autonomia.

Nel corso delle loro tappe evolutive, i bambini affrontano ogni giorno sfide spesso enormi per loro, come imparare a camminare, parlare o bere acqua dal bicchiere. Quando lasciano il seno materno e passano al biberon, pochi pensano all’impatto emotivo e psicologico di questo passaggio. Vostro figlio sarà costretto a dire addio a una serie di elementi che gli procurano sicurezza, tranquillità e piacere. Ma tutto ciò è inevitabile, dal momento che così funziona la vita. E, ovviamente, il ruolo dei genitori diventa cruciale.

A che età i bambini possono bere acqua dal bicchiere?

All’età di 6 mesi, di solito, potete iniziare a dare dell’acqua da bere per la prima volta al vostro bambino. Si tratta di un passo importante dato che in precedenza assumeva solo latte. A meno che non sussistano problemi di salute, non bisognerebbe mai offrirgli dell’acqua prima del secondo trimestre di vita.

In questa fase, infatti, viene introdotta l’alimentazione complementare. mentre l’assunzione di latte materno è ridotta, con la nuova presenza di acqua, succhi di frutta o latte di mucca. Per questo è bene insegnare a vostro figlio a bere direttamente dal bicchiere, invece di continuare ad utilizzare il biberon.

Prima dei 7-8 mesi, i piccoli non hanno capacità motorie sufficienti a usare il bicchiere con disinvoltura e, a volte, potrebbe essere utile ritornare al biberon. Questo processo permetterà al bambino di abituarsi gradualmente, perdendo quel sentimento di dipendenza totale dalla madre creato nei primissimi mesi di vita.

Per iniziare questa fase di apprendimento, vi raccomandiamo di preferire bicchieri di plastica con manici e beccuccio per evitare rotture in caso di caduta, o biberon speciali per bambini con una struttura più piccola e facile da impugnare.

piccola bimba beve da una tazza di metallo

Alcuni consigli

Quali bicchieri scegliere?

  • Sicuramente quelli realizzati in materiali non tossici. Dal momento che quelli di vetro potrebbero facilmente rompersi, la scelta migliore ricade su bicchieri in silicone. Si tratta di un materiale elastico di gomma, inodore, insapore e molto resistente a sostanze dannose e temperature elevate.
  • Usate bicchieri con disegni e colori simpatici, per suscitare l’attenzione e la curiosità dei piccoli che saranno più motivati a usarli e giocarci.
  • Il bocchino dovrà essere morbido e anch’esso realizzato in silicone.
  • Badate che abbia un tappo anti-goccia (per evitare la fuoriuscita di liquidi) e l’impugnatura ergonomica, adatta alla grandezza delle mani del vostro piccolo.

Tempi di transizione: dal biberon al bicchiere

Non tutti i bambini sono uguali, tutti hanno tempi diversi che vanno di pari passo con il loro processo di sviluppo. La loro capacità motoria varia anche tra coetanei, per cui i genitori dovranno essere in grado di capire il livello di destrezza del loro figlio. In generale, a partire da un anno di età, tutti riescono a bere acqua da soli.

Le prime volte, è normale che i piccoli finiscano per bagnarsi e spargere acqua un po’ ovunque. Il biberon potrebbe cadergli o il liquido uscirà spesso dal beccuccio. Ma non arrabbiatevi: dopo un po’ di tempo vostro figlio sarà in grado di portare il bicchiere alla bocca senza far cadere nemmeno una goccia.

Il bicchiere “dei grandi”

Una volta raggiunti i 2 anni, il bimbo avrà ormai acquisito la destrezza necessaria a fare quasi tutto da solo. In questa fase, pertanto, si potrà passare a bicchieri più simili a quelli normali, senza tappi né beccucci.

bimba a letto di lato con tazze con succo d'arancio

Raccomandazioni finali

  • Abbiate pazienza e rispettate sempre i ritmi di sviluppo dei vostri piccoli.
  • Le prime volte, potete inumidire l’ugello del biberon con il latte materno e datelo al bambino, che sarà attirato dal sapore e odore che considera familiari.
  • Variate il contenuto: oltre alla semplice acqua, potrete aggiungere succhi di frutta o latte.
  • Controllare che ugelli e tappi anti-goccia siano aperti, prima di offrire il biberon o il bicchiere al bimbo: se chiusi, si sforzerà molto per succhiare ma non uscirà nulla.
  • Insegnategli a bere acqua dal bicchiere con l’esempio, mostrandogli come si fa.
  • Evitate di fargli usare per troppo tempo i bicchieri dotati di beccuccio. Il passaggio a bere acqua dal bicchiere normale non deve essere eccessivamente lungo.
  • La cura dell’igiene di bottigliette e bicchieri deve essere altissima, evitando la proliferazione di batteri e muffe.