Emozioni condivise: il vostro bebè sente quello che provate

· 6 ottobre 2016

Durante la gravidanza siate felici, affinché lo sia anche il bambino.

Il vostro bebè sente quello che provate. Il più grande legame che avrete con vostro figlio, sarà quello che sperimenterete quando ancora lo terrete dentro la pancia.

Il vostro bimbo è capace di apprezzare, ascoltare e sentire il mondo che lo circonda, così come è in grado di avvertire lo stato psicologico che state vivendo.

Durante la gestazione, i battiti regolari del vostro cuore gli impartiscono calma e sicurezza, però nel momento in cui ricevete brutte notizie o vi deprimete, il cuore si agita ed i suoi impulsi agitano il bambino all’istante.

Il bimbo può rendersi conto quando “fuori” tutto va bene o qualcosa va male. Ci sono cose che apprenderete solo quando sarete madri e questa è una di quelle.

Quando va tutto bene 

Una madre non alimenta il suo bambino solo di cibo, ma anche di emozioni. 

Dentro la placenta, un bebè assume dalla madre non solo gli alimenti che necessita per vivere e crescere, ma anche tutto ciò che può dargli la possibilità di comprendere il mondo all’esterno, tanto in positivo quanto in negativo.

Facciamo un esempio: Una madre felice secerne l’endorfina, l’ormone della felicità e questa somministrazione di emozioni positive fanno bene al feto, facilitandone il rilassamento.

Quando il bebè ascolta la voce di sua madre, comprende anche l’amore che prova per lui, per questo è risaputa l’importanza del parlargli già da quando si trova nella pancia.

Le vibrazioni delle corde vocali della mamma, tutte le volte che sono armoniche e pacate, gli trasmettono pace, fiducia e sicurezza.

Il suono che produce il tocco della mano mentre la madre si accarezza la pancia e le sue ninne nanne, costituiscono un altro modo per garantirgli stabilità emotiva.

Quando questo tipo di azioni si mettono in pratica lungo il corso della gestazione, il feto si sviluppa nella calma.

mamma-incinta-ascolta-musica

Quando va tutto male

Come vi abbiamo già detto, il vostro bambino è in grado di percepire quello che provate. Egli è capace di captare tanto i vostri sentimenti quanto i vostri stati d’animo.

Attraverso il cordone ombelicale, il feto riceve neurotrasmettitori e ormoni.

Prendiamo un altro esempio: Quando la mamma si stressa, aumenta la secrezione di cortisolo, l’ormone dello stress. Il suo incremento nel sangue arriva anche alla placenta e al feto. Il bebè immediatamente viene a conoscenza dello stress di sua madre, alterandosi di conseguenza.

Se siete preoccupate, nervose o avete paura; se avete dubbi, piangete o soffrite…il vostro bebè lo percepirà al momento.

Emozioni condivise: il vostro bebè sente quello che provate

donna-incinta-che-legge

È compito di ogni madre proteggere il proprio bambino.

Ogni donna incinta deve evitare tutto quello che può danneggiare lo sviluppo emotivo e fisico del suo bebè.

Essendo il feto capace di percepire i pensieri di sua madre, quest’ultima deve impegnarsi a pensare sempre in modo positivo e di ricordare solo bei momenti.

Vi raccomandiamo di stare alla larga dalle notizie negative, dai film che trattano storie che vi mettono a disagio, da situazioni stressanti e dai problemi di chi vi sta intorno.

Producete pensieri positivi e ricordi felici, persone sorridenti, immagini incoraggianti…vostro figlio riceverà la felicità e la pace prodotte da queste situazioni.

Cercate ambienti armoniosi, ridete, vivete l’amore con la stessa intensità di sempre, ascoltate musica soft e piacevole…tutto questo è tanto importante quanto prendere le vitamine, controllare il peso, la pressione arteriosa, e farvi visitare dal ginecologo.

Occuparvi della vostra salute fisica e mentale corrisponde ad occuparvi di vostro figlio.