Complicazioni che derivano dall’ingrassare troppo durante la gravidanza

· 29 Agosto 2018
L'aumento di peso durante la gravidanza dipende da vari fattori: la genetica, il peso del bambino e, ovviamente, la dieta. Nel seguente articolo, vi mostriamo alcune complicazioni che derivano dall'ingrassare troppo durante la gravidanza.

Durante i nove mesi che dura la gravidanza, le donne tendono ad aggiungere alcuni chili alla loro figura. Tuttavia, l’aumento di peso deve essere regolarmente controllato, perché bisogna tenere in considerazione le complicazioni che derivano dall’ingrassare troppo durante la gravidanza.

È ovvio, bisogna essere coscienti della qualità e della quantità degli alimenti che si assume durante questa fase. È normale che, in certi momenti della gravidanza, l’appetito aumenti. Di fatto, la gravidanza provoca un aumento di peso in tutte le donne. Questo, a sua volta, è positivo, perché c’è sempre una necessità di energia maggiore man mano che la gravidanza procede. In questo senso, però, si consiglia di non superare i 12-13 chili di sovrappeso a causa della gravidanza.

L’importanza di non superare questi limiti è insita nel fatto che il sovrappeso diminuisce le possibilità di avere un figlio. E aumenta, inoltre, il rischio di complicazioni durante la gravidanza. In questi casi, un’alimentazione adeguata e l’attività fisica moderata e regolare dovrebbero aiutare a rimanere entro i limiti raccomandati.

Fare un po’ di attività fisica permette di evitare di ingrassare troppo durante la gravidanza; è in particolare nell’ultima fase della gravidanza che si percepisce la differenza tra una donna attiva e una sedentaria.

Ingrassare troppo durante la gravidanza

L’aumento di peso durante la gravidanza deve essere regolare e graduale. In teoria, le donne non dovrebbero aumentare di peso durante il primo trimestre. A partire dal secondo, invece, di solito si aumenta di 1 chilo al mese; negli ultimi tre mesi, è normale aumentare di 2 chili al mese.

Il peso ideale che una donna deve aggiungere a quello pre-gravidico durante la gravidanza va dai 9 ai 12 chili. Ma, nonostante questo dato, bisogna prendere in considerazione vari fattori per avere un aumento di peso armonioso.

Metro per misurare la circonferenza del pancione

Le donne che acquistano più peso sono di solito le donne magre, che possono aumentare fino a 20 chili. Può sembrare un po’ spaventoso, ma durante il parto la donna perde circa 7 chili in media, a causa del peso della placenta e del neonato. Allo stesso modo, anche l’allattamento aiuta a recuperare un peso normale.

Tuttavia, alcune donne non acquistano molto peso durante i nove mesi della gestazione, a causa di alcuni problemi. Durante il primo trimestre, le future mamme possono avere episodi di nausea, e persino di forte vomito, il che può impedire loro di aumentare di peso.

Inoltre, il reflusso gastroesofageo è molto comune nell’ultimo trimestre. In questo caso, la risalita di acido riduce l’appetito nella futura mamma.

In ultimo luogo, si deve tener conto del fatto che qualsiasi problema di sovrappeso durante la gravidanza deve essere discussa prima, durante e dopo il parto con gli operatori sanitari. Questi forniranno le risposte più corrette ad ogni vostra domanda e troveranno delle soluzioni per limitare i rischi che possono presentarsi in seguito all’ingrassare troppo durante la gravidanza.

” Un’alimentazione adeguata e l’attività fisica moderata e regolare dovrebbero aiutare a rimanere entro i limiti di peso raccomandati.”

Complicazioni che derivano dall’ingrassare troppo durante la gravidanza

Durante la gestazione, l’obesità può avere delle conseguenze negative tanto per la madre quanto per il feto. Nel primo caso, i rischi includono la comparsa di diabete gestazionale o di preeclampsia.

Dall’altro lato, i rischi per il feto corrispondono principalmente ad anomalie congenite, nascita prematura o mortalità fetale durante il parto.

Riassumendo, si possono presentare le seguenti complicazioni della gravidanza legate al sovrappeso:

  • Il rischio di mortalità perinatale aumenta del doppio.
  • Le madri in sovrappeso possono avere dei bambini con un elevato peso alla nascita; questo peso può arrivare fino a oltre 4 chili.
  • La futura madre ha più probabilità di dover ricorrere a un cesareo rispetto a partorire in modo naturale.
  • Il rischio di diabete aumenta per le madri in sovrappeso e per i loro figli.
  • Esiste un maggior rischio di preeclampsia, a causa di un aumento anomalo della pressione arteriosa, il che può portare alla morte del feto in utero.
  • C’è una maggiore probabilità per la madre di sviluppare patologie cardiovascolari e ipertensione.
  • Il bambino corre il rischio di sviluppare obesità e patologie cardiache.

Dieta sana e attività fisica regolare

Donna in gravidanza si pesa sulla bilancia

Per tutti questi motivi, è importante che la donna in gravidanza con sovrappeso segua una dieta sana e faccia attività fisica in modo regolare. Anche durante questa fase della sua vita. Camminare e nuotare sono, tra i tanti, degli esercizi raccomandati per evitare di ingrassare troppo durante la gravidanza.

Bisogna sottolineare, però, che l’attività fisica non deve essere intensa e deve essere adattata a questo contesto specifico. Riguardo ai cambiamenti di alimentazione, si consiglia di consultare un dietista o un medico specializzato.

Per concludere, ricordate che, anche se siete in gravidanza, non è necessario mangiare di più o addirittura, come spesso si dice, mangiare per due. Seguite dei semplici consigli nutrizionali: cucinare al vapore, evitare le bevande zuccherate e riducendo il più possibile i grassi di origine animale. Con queste facili misure, il bambino potrà comunque avere tutto quello di cui ha bisogno per continuare a crescere.