Vantaggi e svantaggi del tè verde in gravidanza

27 febbraio, 2020
Il tè verde in gravidanza presenta più svantaggi che vantaggi perché contiene caffeina. Prima di consumarlo, è essenziale consultare il medico.

Ci sono sempre stati dubbi sul bere il tè verde durante la gravidanza, principalmente perché contiene caffeina tra le sue componenti. Poiché la caffeina è un rischio durante tutte le fasi della gestazione, spesso si raccomanda un consumo basso e addirittura viene proibito il consumo di tè verde durante la gravidanza.

In questo articolo, vedremo vantaggi e svantaggi del tè verde in gravidanza. Chiariremo inoltre i dubbi che tante hanno in merito.

Vantaggi e svantaggi del tè verde in gravidanza

Il consumo di caffeina in grandi quantità durante la gravidanza è un rischio per il bambino. Quindi, il consumo di tè verde viene di solito sconsigliato. Tuttavia, se ammesso, dovrebbe essere compreso tra 25 e 50 mg per tazza e questo dipenderà dal tempo rimasto in infusione. Inoltre, bisogna sempre consultare il medico.

La verità è che il tè verde ha molti più svantaggi che vantaggi durante la gravidanza, principalmente a causa dei suoi alti livelli di caffeina, che possono essere notevolmente dannosi per il bambino. Continuate a leggere per scoprirli in dettaglio.

Svantaggi del tè verde in gravidanza

  • L’alto consumo di tè verde è stato collegato ai bambini nati con difetti del tubo neurale, come la spina bifida. Questo perché il tè verde ostacola l’assorbimento di acido folico, una componente essenziale durante le prime 12 settimane.
  • Rende difficile l’assorbimento del ferro non eme, il che può essere un problema se la madre segue una dieta vegetariana o soffre di anemia.
  • Contiene caffeina, per cui il tè verde in gravidanza può agire da stimolante. Questo può succedere, principalmente, alla fine della gravidanza, quando, in genere, i rischi sembrano superati.
  • Superando la dose raccomandata, può verificarsi un aborto spontaneo.

Vantaggi del tè verde in gravidanza

  • Il tè verde contiene polifenoli, che prevengono le malattie cardiovascolari.
  • Contiene anche antiossidanti, che rallentano l’invecchiamento cellulare.
  • Protegge da alcuni tipi di malattie come il diabete.
  • Consumando tè verde, consumerete una grande quantità di acqua. Ciò provoca la riduzione di alcuni disagi della gravidanza, come costipazione e mal di testa, tra gli altri.
Donna incinta che prepara il tè

Altri tè non raccomandati oltre al tè verde in gravidanza

Alcuni tè sono generalmente meno raccomandati di altri durante la gravidanza. In genere, questo tipo di bevanda è nota per i suoi molteplici benefici per la salute, ma, durante la fase di gestazione, la caffeina può danneggiare il bambino. Pertanto, spiegheremo di seguito quali tè non sono raccomandati durante la gravidanza:

Tè alla salvia

Questo tipo di tè contiene una componente chiamata tujone, che stimola l’utero e può causare aborti spontanei, nonché ipertensione.

Tè alla valeriana

Sebbene questo tipo di tè sia noto perché aiuta a dormire meglio, può essere dannoso in gravidanza. Se siete incinta e state bevendo tè alla valeriana, è essenziale consultare il medico.

Camomilla

Questo tè ha molteplici benefici nel corpo, perché aiuta a combattere l’insonnia, la nausea e i problemi digestivi. Tuttavia, non è raccomandato alle donne in gravidanza. I medici consigliano di combattere l’insonnia facendo esercizi di rilassamento.

Donna incinta che beve tè

Tè all’eucalipto

L’eucalipto può essere davvero utile per il trattamento dei problemi respiratori, ma quando si tratta di gravidanza, è meglio evitarlo. Questo perché può causare nausea, diarrea o vomito.

Tè al prezzemolo

Quando questo tipo di tè viene consumato in grandi quantità, può essere dannoso durante la gravidanza. Questo perché può influire sul corretto sviluppo del bambino e addirittura causare un aborto spontaneo.

Tè al rabarbaro

Il rabarbaro è una pianta che stimola il movimento dei muscoli degli organi, come nel caso dello stomaco, del fegato e dell’intestino. Tuttavia, può provocare un aborto perché provoca contrazioni uterine molto forti. È uno dei più pericolosi, quindi vi consigliamo di evitarlo.

Tè alla menta

Un altro tra i tè considerati più pericolosi in gravidanza è il tè alla menta. Questo perché il bambino potrebbe subire malformazioni.

Il tè verde ha molti benefici per il corpo e la salute, ma dato che contiene caffeina, può essere dannoso durante la gravidanza. Quindi si consiglia di berne molto poco, oltre a consultare sempre il medico prima di farlo.