4 esercizi per rinforzare il collo dei bambini

Volete aiutare il vostro bambino a rinforzare il collo? Provate gli esercizi che vi consigliamo per riuscire nell'intento!
4 esercizi per rinforzare il collo dei bambini

Ultimo aggiornamento: 24 ottobre, 2021

I bambini nascono deboli a livello motorio, motivo per cui noi genitori forniamo loro un aiuto e una protezione permanenti. Fa parte dell’istinto di madri. Ecco perché oggi abbiamo deciso di parlarvi di alcuni esercizi che vi aiuteranno a rinforzare il collo del vostro piccolo.

A nostra volta, ci occupiamo di trovare il modo migliore per stimolare il suo collo delicato, in modo che possa mantenere la testa eretta. Ma al di là dei desideri e delle buone intenzioni, la fragilità del collo è una realtà che non può essere ignorata.

Per questo motivo è fondamentale imparare a rafforzare i muscoli di questa zona, in modo sicuro per il piccolo.

Perché è necessario rinforzare il collo dei bambini?

In linea di principio, tutti i bambini nascono con una certa flaccidità motoria. Questo varia da bambino a bambino e non è necessariamente un indicatore di allarme.

A ciò si aggiunge che lo sviluppo dei più piccoli ha un suo ritmo. Cioè, indipendentemente da quanti mesi siano, il vostro bambino può maturare più velocemente o più lentamente di altri della stessa età.

In termini di sviluppo motorio e posturale, gli esercizi di rafforzamento sono uno stimolo fondamentale per il bambino e possono essere eseguiti a casa con le dovute precauzioni.

bambino felice gioca a letto capovolto

Esercizi per rinforzare il collo

Durante i primi mesi di vita, il bambino dipende dal movimento di entrambi i genitori. Le sue capacità motorie sono basilari e i suoi muscoli devono fare molta strada per raggiungere il pieno sviluppo.

In questa prima fase è importante muovere il bambino con calma e pazienza, poiché l’idea è quella di insegnare al cervello la sequenza del movimento passo dopo passo.

Ecco alcuni esercizi di stimolazione fisica che potete mettere in pratica oggi.

1. Giochi sul pavimento, a faccia in giù

La stimolazione precoce viene effettuata dal primo giorno di vita e gli esercizi variano a seconda dell’età del bambino. Questo è molto importante per lo sviluppo del suo cervello, quindi si consiglia di implementarlo.

All’interno degli esercizi di stimolazione, ci sono quelli per rafforzare il collo. In questo senso, vi consigliamo di sdraiarlo sullo stomaco durante i momenti di veglia, su una superficie solida e sotto la supervisione di un adulto.

Il bambino può rimanere in questa posizione per tutto il tempo che desidera, ma è più comune che si senta a disagio dopo pochi minuti.

Quando è sdraiato sulla pancia, il bambino cerca di portare la testa in alto e di lato. In questo modo i muscoli del collo, della schiena e delle spalle iniziano gradualmente a essere stimolati.

È importante notare che durante il sonno, il bambino deve sdraiarsi sulla schiena (supino), poiché questa posizione è la più sicura e previene la sindrome della morte improvvisa del lattante.

2. Allungate delicatamente il collo

Normalmente, la maggior parte dei bambini ha l’abitudine di girare la testa di lato, specialmente quando è tenuto contro il petto.

Cercate di sfruttare questa posizione per allungare i muscoli del collo e impedirgli di assumere posizioni viziose. Con l’aiuto delle mani, provate a toccare il mento del bambino con la vostra spalla. Quindi fate lo stesso per l’altro lato. Ricordate di eseguire i movimenti con molta calma e delicatezza.

Se percepite che vostro figlio è infastidito, non vuole o sposta la testa dall’altra parte, non forzatelo. Movimenti improvvisi potrebbero causare lesioni, quindi si consiglia di non forzare queste strutture.

3. Sospendetelo su un elemento

La posizione per posizionare il bambino sull’elemento è a faccia in giù, come spiegato sopra. Tuttavia, questo esercizio va fatto dopo i 3 mesi di vita o quando il bambino riesce a sostenere la testa.

La raccomandazione è di stenderlo a faccia in giù, su un elemento comodo e morbido, che può essere, ad esempio, un cuscino. Da questa posizione, potete prenderlo con entrambe le mani e sollevarlo a poco a poco. Questo movimento riesce a rafforzare i muscoli a livello lombare, dorsale e cervicale (collo).

rinforzare il collo

4. Attirate la loro attenzione

Attirare l’attenzione del vostro bambino lo costringe a muoversi e questo aiuta a rinforzare il collo e suoi muscoli, oltre a quello della testa e del busto. Può essere eseguito da qualsiasi posizione: seduto o sdraiato. 

Per attirare la sua attenzione, dovreste usare oggetti accattivanti o quelli preferito dal bambino. Mostrategli prima di tutto per attirare la sua attenzione, quindi iniziate a spostarli per la stanza, non lontano dal bambino. Cercate di mettervi dietro di lui e assicuratevi che li seguano con lo sguardo.

Rinforzare non è sinonimo di forzare

Come accennato in precedenza, ogni bambino ha un ritmo di sviluppo e gli esercizi servono a stimolare il rafforzamento del collo. Ciò non significa che offrano risultati immediati o che meriti di forzare le capacità del piccolo. Quindi, cercate di prendervela comoda e seguite il ritmo di vostro figlio.

Inoltre, se non vi sentite sicure di fare questo tipo di esercizio, consultate il vostro medico di famiglia. E se qualcosa vi preoccupa riguardo al suo sviluppo, chiedete i consigli necessari.

Potrebbe interessarti ...
Il torcicollo nei neonati: come intervenire?
Siamo Mamme
Leggi in Siamo Mamme
Il torcicollo nei neonati: come intervenire?

Oggi affronteremo un tema poco conosciuto ma di cui i genitori devono prendere consapevolezza: è possibile che si manifesti il torcicollo nei neona...