Perché alcuni bambini nascono con molti capelli?

· 14 Dicembre 2017

Alcuni bambini nascono con molti capelli, mentre altri arrivano al mondo con una chioma rada…Vediamo perché succede.

Uno dei miti più diffusi sulla gravidanza è la presunta relazione tra i bruciori di stomaco e la quantità di capelli del bambino. Non è raro sentir dire alle nostre nonne che se durante la gravidanza soffriamo di forte acidità, il bambino avrà senz’altro molti capelli. Per fortuna, questi due elementi non hanno alcuna correlazione.

Se il vostro bambino nasce con pochi capelli non dovete preoccuparvi. Quando i piccoli arrivano al mondo, le fibre sono molto sottili e cadranno a poco a poco. Dunque non bisogna giungere a conclusioni affrettate al riguardo.

Secondo gli esperti l’abbondanza di capelli dipende da fattori genetici. 

I capelli dei neonati sono un mistero interessante, dato che tutte le loro caratteristiche possono cambiare. All’inizio il bambino può avere i capelli chiari o scuri, ma può assumere una tonalità totalmente diversa con il passare dei mesi. Allo stesso modo, anche se alla nascita sono lisci, possono restare tali o diventare ricci.

Il patrimonio genetico di mamma e papà influisce senz’altro sui capelli del bambino. Tuttavia, passerà diverso tempo prima che si definiscano con chiarezza e possiate sapere con esattezza come sarà la chioma del vostro pargoletto. Nel frattempo, vediamo perché alcuni bambini nascono con molti capelli.

Perché alcuni bambini nascono con molti capelli?

Alcuni bambini nascono con molti capelli

Al giorno d’oggi non si conoscono i motivi esatti che spiegano con certezza perché certi bambini nascono con molti capelli. Gli esperti, però, insistono nel dire che la genetica è il principale fattore responsabile della quantità, della distribuzione e del tipo di peli.  

I piedi più piccoli lasciano le orme più grandi nei nostri cuori.

-Anonimo-

A ciò si sommano certi elementi razziali che influiscono in modo considerevole. Ad esempio, le popolazioni vicine all’Equatore alla nascita hanno una maggiore abbondanza di peli rispetto a quelle nordiche. Allo stesso modo, questi differiscono quanto a texture, distribuzione corporea e densità.

In linea generale, chi discendono dagli indios delle Ande presentano una maggiore quantità di peli su tutto il corpo, mentre le razze asiatiche ed eschimesi (regioni artiche dell’America del Nord e certe regioni della Siberia) non sono molto villose.

La razza è un fattore determinante per quanto riguarda le caratteristiche dei peli del neonato

I follicoli piliferi, incaricati di formare i capelli, si sviluppano a partire dal quinto mese di gravidanza. Tutti questi capelli cadono quasi in simultanea durante l’ottavo mese, affinché ne crescano di più forti che resteranno fino ai sei mesi di vita del bambino.

In alcuni casi i bambini nascono con la crosta lattea che provoca una maggiore caduta dei capelli, che tendono poi a ripristinarsi, purché il bambino non soffra di una malattia chiamata dermatite seborroica. In questo caso, è fondamentale portarlo dal dermatologo affinché valuti e controlli la situazione.

Come prendersi cura dei capelli del neonato?

Neonato avvolto in una coperta

Nascere con pochi o molti capelli dipende, soprattutto, dai geni di mamma e papà. Tuttavia la chioma dei piccoli merita una speciale attenzione durante il bagno: bisogna usare prodotti di qualità e trattarli con moltissima cura.

Per quanto riguarda lo shampoo scelto per i nostri angioletti, è importante che sia adatto alla loro età e che abbia un pH neutro. Questi prodotti sono pensati per non rovinare il loro capelli delicati, proteggere il cuoio capelluto, non irritare gli occhi ed essere ipoallergenici.

D’altro canto, bisogna acquistare prodotti dalla profumazione delicata, poiché i forti odori causano spesso irritazioni e allergie ai bambini.

I capelli del neonato meritano una speciale attenzione grazie a prodotti adeguati

Dopo i sei mesi, se il neonato ha i capelli ricchi, si può usare un balsamo speciale per aiutare a snodarli con facilità, idratarli e proteggerli. Dopo avergli fatto il bagno, bisogna asciugare i capelli con un asciugamano morbido per evitare l’insorgere di micosi sulla delicata pelle che ricopre la loro testolina.

Per pettinarli, poi, bisogna munirsi di spazzole dalle setole flessibili, che non gli facciano male. Non potranno essere usate da nessun altro, per proteggerle da funghi e pidocchi.

Sia che i bambini nascano con molti capelli o pochi, sono sempre teneri.