Cosa fare per alleviare la stitichezza nei bambini?

27 Novembre 2017

Una delle malattie più comuni nei neonati durante i primi mesi è la stitichezza, che può verificarsi anche nei bambini più grandi e ripetersi in diverse occasioni. La stitichezza nei bambini piccoli provoca disagio e in alcuni casi può portare a serie complicazioni.

Per dire che è davvero un problema di costipazione, si deve considerare se nel bambino sono diminuiti i normali movimenti intestinali e mostra anche segni di dolore. È possibile che pianga costantemente e dimostri lo sforzo che fa per defecare.

Il problema va risolto perché, più le feci restano nel colon, più diventeranno dure e asciutte, e quindi dolorose da espellere. Allo stesso modo, la colica è parte del disagio e il problema potrebbe diventare cronico.

La stitichezza nei bambini è dolorosa.

Come alleviare la stitichezza nei bambini?

Questo disturbo è direttamente associato all’alimentazione del bambino, ma in particolare si genera nei primi mesi di vita perché il corpo non è maturato abbastanza per drenare normalmente. Allo stesso tempo, è possibile che l’allattamento al seno non sia eseguito correttamente. Se non sta mangiando bene, non ci saranno movimenti intestinali e non si tratta di stitichezza.

In ogni caso durante l’allattamento è necessario fare in modo che il bambino si nutra nel modo corretto dal capezzolo. Nel caso del biberon è opportuno verificare che il procedimento non gli stia creando un danno. Per quanto riguarda i cibi solidi, è preferibile scegliere cibi che non favoriscono la stitichezza.

Si consiglia di consultare uno specialista, se avete notato che in due giorni il bambino non ha riempito il pannolino e, quando lo ha fatto, le feci erano secche e dure.

Tuttavia, a casa possiamo seguire alcuni rimedi per alleviare la stitichezza nei bambini. Le principali raccomandazioni:

  • I pediatri suggeriscono di aggiungere un po’ più di acqua al biberon, se è il caso.
  • Alcune madri eseguono massaggi sul ventre e sul dorso del bambino, oltre a piegargli le ginocchia

  • Possiamo anche provare a fargli bere un po’ di acqua tiepida, succo di arance o di prugne.
  • Se il problema diventa persistente, è probabile che il pediatra consigli di cambiare latte. A volte è un’incapacità di digerire le proteine ​​del latte, quindi si raccomandano formule a base di soia o altro.
  • I bagni con acqua calda possono funzionare.
  • Quando le cose diventano un po’ complicate, alcuni genitori aiutano i bambini con supposte di glicerina. Tuttavia è una pratica che non dovrebbe essere resa abituale.
  • Se il bambino sta già consumando il cibo complementare, dategli anche degli alimenti ricchi di fibre. Alcuni alimenti come riso, carote e banane aumentano la possibilità di costipazione.
  • Evitare di dare lassativi senza prescrizione medica. In alternativa, potete chiedere al pediatra di prescrivervi un ammorbidente.

Dopo i 4 mesi il problema diminuisce

Molto probabilmente con questi semplici rimedi il bambino starà meglio. Anche se superati i 4 mesi di età, questo problema diminuirà molto. Quando il corpo si adatta e i pasti cominciano ad essere trattati correttamente, gli episodi di costipazione diventano sempre più scarsi.

Tuttavia è possibile che sia un problema cronico, quindi la principale raccomandazione è di mantenersi sempre in contatto con il pediatra. È anche causa di preoccupazione che il bambino presenti altri sintomi, come ad esempio:

  • Un bambino sotto i quattro mesi non ha avuto movimenti intestinali per 24 ore.
  • Perdita di peso non indifferente.
  • Presenza di sangue nei movimenti intestinali.
  • Mancanza di appetito.
  • Lieve o nessun miglioramento a seguito dei trattamenti applicati.