Come usare l'aria condizionata quando avete un bebè

Con un neonato in casa, l'uso dell'aria condizionata deve prevedere alcune precauzioni. Ecco come potete proteggere la salute del neonato durante l'estate.
Come usare l'aria condizionata quando avete un bebè

Ultimo aggiornamento: 09 giugno, 2021

L’aria condizionata non è nemica dei bebè. Naturalmente potete usarla, ma è necessario che prendiate alcune precauzioni, perché i bruschi cambiamenti di temperatura possono danneggiare la salute dei bambini prematuri e dei neonati in generale, che si stanno ancora adattando alla vita al di fuori del ventre materno. Eccovi alcuni consigli su come usare l’aria condizionata quando avete un bebè.

Il modo migliore per usare l’aria condizionata quando in casa è presente un bebè consiste nel regolare la temperatura dell’ambiente a circa 22 gradi centigradi. Questa è la temperatura ideale alla quale deve essere sottoposto un bebè nato da poco, prematuro o meno che sia.

È importante che la camera da letto o l’ambiente nel quale si trova il bebè non sia troppo freddo né troppo caldo, perché le temperature che si allontanano da quella ideale possono provocare in lui dei malesseri, causando l’irritazione della sua pelle o facendolo svegliare con un senso di disagio, se è addormentato.

Anche se la temperatura ideale per i bebè è di 22 gradi centigradi, un ambiente regolato tra i 21 e i 24 gradi durante il giorno e tra i 19 e i 21 gradi durante la notte è adatto per le loro esigenze, come raccomanda in uno dei suoi articoli il pediatra Florencio de Santiago. Quest’ultimo, inoltre, consiglia alle madri di misurare l’umidità dell’ambiente, per esporre il bambino a un livello compreso tra il 30 e il 50% di umidità.

Lo specialista avverte che, per controllare questi parametri, è necessario tenere in casa un termometro e un igrometro. Inoltre, sottolinea l’importanza che la casa goda di una buona ventilazione.

usare l'aria condizionata è utile per salvaguardare il comfort e la salute del bebè

Alcuni consigli per usare l’aria condizionata in presenza del bebè

  • Oltre a ricordare che la temperatura ideale dell’ambiente corrisponde a 22 gradi centigradi, è opportuno evitare di sottoporre il bambino a bruschi cambiamenti di temperatura, perché in questo modo potremmo indebolire il suo sistema immunitario.
  • È necessario che la differenza di temperatura tra l’interno di casa, l’auto e la strada non sia molto grande. Il che significa che non devono esserci più di 10 gradi centigradi di differenza.
  • È altrettanto importante che la corrente d’aria sprigionata dal condizionatore non sia rivolta direttamente verso il bebè, che dovrebbe ricevere quest’aria solamente di rimbalzo.
  • Un’altra buona strategia è quella di raffreddare la camera da letto prima di mettere a dormire il bebè e spegnere l’impianto durante la notte. Assicuratevi, però, che la casa sia ben ventilata.
  • Se fa molto caldo e desiderate evitare che il bebè si senta a disagio e irritato, e perfino che soffra di eruzioni cutanee e prurito sulla pelle, è preferibile che accendiate l’aria condizionata e che di notte copriate un po’ il piccolo, che si sentirà meglio in un ambiente piacevole, piuttosto che in uno particolarmente caloroso, come è di solito il tempo durante l’estate.
  • Si raccomanda che teniate sempre a portata di mano una coperta nella quale avvolgere il bebè. Questa precauzione si rivela particolarmente utile quando il bambino si trova in un luogo nel quale la temperatura dell’aria condizionata è troppo fredda per lui.

Attenzione e pulizia

usare l'aria condizionata con un bebè richiede l'impiego di alcune precauzioni

Anche se avete a disposizione un dispositivo per l’aria condizionata, è fondamentale che ogni giorno tutti gli ambienti della casa ricevano una ventilazione naturale sufficiente.

Inoltre, è fondamentale che facciate molta attenzione allo stato dei filtri dell’aria condizionata, che tendono ad accumulare microrganismi, polvere e acari, pericolosi per la salute del bambino. Per evitare questi pericoli, l’ideale è mantenere puliti i filtri dell’aria e, in generale, l’impianto di raffreddamento.

Allo stesso modo, si raccomanda caldamente di regolare la temperatura dell’intera casa. Di conseguenza, è preferibile utilizzare impianti per l’aria condizionata integrali, oppure singoli, ma che siano installati sui soffitti o alle pareti. Questa scelta è sempre migliore rispetto all’impiego di ventilatori o di dispositivi per l’aria condizionata mobili.

L’installazione in casa di diversi dispositivi per l’aria condizionata consente di mantenere la temperatura dell’ambiente molto più omogenea. In questo modo è possibile evitare al bebè i bruschi cambiamenti di temperatura, i quali, come è stato segnalato precedentemente, possono essere molto nocivi per la salute del bambino.

Anche i pediatri raccomandano di utilizzare un umidificatore per l’aria fredda, che vi aiuterà a regolare il tasso di umidità dell’ambiente. Quest’ultima, infatti, viene spesso eliminata dall’uso dell’aria condizionata, con la possibilità che si crei secchezza nelle mucose del bebè.

Potrebbe interessarti ...
Di quali vestiti ha bisogno un neonato durante l’estate?
Siamo MammeLeggi in Siamo Mamme
Di quali vestiti ha bisogno un neonato durante l’estate?

Per chi è diventato genitore per la prima volta, gli indumenti da comprare per il bebè possono essere fonte di preoccupazioni e di molti dubbi. Qua...