La pelle del vostro bimbo è delicata: proteggetela così

· 27 settembre 2016

La pelle del bebè è molto delicata e richiede attenzioni e cure costanti. Proteggetela applicando questi consigli, al momento del bagnetto, il cambio di pannolino e per l’igiene degli oggetti con cui entra in contatto.

La pelle del vostro bimbo è particolarmente delicata perché non è in grado di produrre la stessa quantità di melanina di una persona adulta; questa caratteristica lo rende sensibile agli oggetti più banali come gli indumenti o le lenzuola, a causa dei detersivi che utilizziamo e di altri agenti chimici.

A rendere tanto vulnerabile la sua pelle è anche il poco spessore dello strato corneo, che nei primi anni è così sottile da essere facilmente esposto ad infezioni, secchezza e irritazioni.

La pelle immatura dei bambini deve essere, inoltre, protetta dai raggi del sole e dal calore.

Come proteggere la pelle del bebè durante il bagnetto

Dopo che il bambino è stato a contatto con il pannolino umido per un certo tempo o dopo aver sudato, un bel bagno aiuterà la sua pelle a rinfrescarsi, respirare, essere pulita ed evitare le irritazioni.

bimbo-sorridente-durante-il-bagnetto

Ecco come prendervi cura della sua pelle al momento del bagnetto:

  • Controllate che l’acqua sia sempre tiepida.
  • Utilizzate sapone ipoallergenico per neonati.
  • Detergete con un po’ di cotone le zone più difficili da raggiungere, come lo spazio tra le dita e tra le cosce.
  • Asciugatelo delicatamente con un asciugamano di cotone, nuovo, pulito, privo di detersivi e ammorbidenti.
  • Anche le creme o gli oli dopo bagno devono essere speciali per il bebè, naturali e privi di sostanze chimiche.

Igiene durante il cambio del pannolino

I bimbi possono essere allergici ad alcune marche di pannolino; in questo caso, mentre cercate quello più adatto alla sua pelle, una buona opzione potrebbe essere il pannolino lavabile di tela.

Utilizzare la taglia giusta è fondamentale: pannolini troppo stretti o troppo larghi provocano attrito e arrossamento tra le cosce o dermatiti da pannolino.

L’igiene deve essere costante e possibilmente il cambio immediato, appena ci rendiamo conto che il bebè ha sporcato il pannolino.

Irritazioni da contatto con il latte

Il vostro bimbo tenderà a spargere il latte che beve sul viso, il corpo e le mani; sia che venga somministrato con il biberon o mediante allattamento, quando viene assorbito dalla pelle, il latte può causare sfoghi ed eruzioni cutanee. Lo stesso capita in caso di rigurgito.

Ecco come prevenire le irritazioni causate dal contatto con il cibo:

  • Usate il bavaglino, vi aiuterà a mantenere asciutta la pelle del bebè.
  • Detergete con una garza bagnata il latte in eccesso, senza sfregare.
  • Asciugate la pelle del bebè con un asciugamano di cotone.
  • Tenete sempre a portata di mano un panno di cotone. Vi aiuterà a far fronte ai piccoli incidenti.

Come lavare gli indumenti del bimbo

indumenti-del-bebè-stesi-ad-asciugare

I vestiti del bimbo all’inizio dovrebbero essere di cotone biologico perché è il materiale che provoca meno reazioni cutanee; preferibilmente di colore chiaro, per poterne facilmente controllare la pulizia.

Ecco come lavare i vestiti del vostro bimbo:

  1. Per il lavaggio a mano utilizzate una bacinella lavata con acqua bollente.
  2. Se usate la lavatrice, fatele fare prima un ciclo di pulizia a vuoto, per disinfettarla.
  3. Non usate l’ammorbidente.
  4. Utilizzate solo detersivi naturali.

Proteggete la pelle del bimbo da sole e vento

Le condizioni climatiche hanno effetto sulla salute del bambino e la pelle non fa eccezione; per questo motivo dobbiamo sempre verificare il tempo che fa e proteggere la sua pelle.

Sole: Per quanto faccia molto bene perché garantisce all’organismo la vitamina D, esporre a lungo la pelle del bebè al sole, oppure a raggi troppo intensi, causa scottature, eritemi, eccessiva sudorazione e pelle secca.

Vento: in caso di vento, pioggia e freddo è importante proteggere anche la pelle del viso e del collo del vostro bimbo, altrimenti potrebbe irritarsi.

Seguite questi consigli, vi aiuteranno a prevenire le irritazioni e a prendervi cura con amore del benessere di vostro figlio.