Dobbiamo preparare il nostro animale domestico per l’arrivo del bebè?

· 1 luglio 2018
In questo articolo vi spieghiamo qual è l'importanza del preparare il nostro animale domestico per l'arrivo del bebè a casa e quali trucchi dovete mettere in pratica. Non perdetevelo!

Avere un bebè è un’avventura che inizia nove mesi prima del suo arrivo in famiglia. Ed è molto più intensa, se è il primo bebè della casa. Ancor più, se abbiamo uno o più animali domestici. Se questo è il nostro caso, è molto importante preparare il nostro animale domestico per l’arrivo del bebè, in modo che tutto funzioni alla perfezione.

Il fatto è che spesso smettiamo di occuparci dell’animale come facevamo in precedenza, per concentrare la nostra attenzione sul nuovo membro della famiglia. Si tratta di un errore, perché un animale domestico che non riceve più la “dose” di attenzioni alla quale era abituato può alterare il proprio comportamento. In generale, ci sono due tendenze molto evidenti: diventa più irrequieto oppure diventa triste.

Gli animali domestici risentono del cambiamento

Quando si verificano dei cambiamenti nel loro ambiente, gli animali domestici lo percepiscono immediatamente. Se si tratta di canini o felini, la reazione più comune è che si spaventino. La causa, naturalmente, risiede nella curiosità. Quindi, è difficile sapere con assoluta certezza in quale modo reagiranno: possiamo solo farcene un’idea approssimativa. A questo scopo, sarà meglio preparare il nostro animale domestico per l’arrivo del bebè in famiglia.

Il risultato che dobbiamo raggiungere è che i nostri animali domestici si emozionino grazie all’arrivo del bebè senza però spaventarsi. Perché, se si sentono minacciati, potrebbero reagire in maniera inappropriata.

Con l'arrivo del bebè, il nostro animale domestico potrebbe sentirsi irrequieto

Come preparare il nostro animale domestico per l’arrivo del bebè?

Molto prima della nascita del bebè, bisogna preparare gli animali domestici per qualunque situazione inattesa. Ricordate che i bebè sono pieni di sorprese, e può accadere qualunque cosa: per questa ragione, si raccomanda di adottare le seguenti precauzioni:

Cercare un luogo comodo per il vostro animale domestico

Questa deve essere una delle prime cose a cui bisogna pensare, soprattutto se il vostro animale domestico è abituato a girovagare per tutta la casa senza limiti di alcun genere. Attenzione: ciò non significa che dovete chiuderlo a chiave, ma che dovete insegnargli a non transitare o trattenersi troppo a lungo in determinati luoghi.

Per esempio, se avete un gatto, bisogna insegnargli a evitare la camera del bebè. Ricordiamo che i felini hanno la tendenza a saltare ovunque, abitudine certamente ben poco sana per un neonato. Allo stesso modo, è molto importante insegnargli a non salire né addormentarsi sulla culla del bebè.

Nel caso dei cani, la cosa più importante è insegnare loro a socializzare ed essere tolleranti. Naturalmente, questo aspetto dipenderà dalle caratteristiche della razza e dal tempo che dedicheremo loro. Ci sono molti cani che, quando arriva in casa un bebè, si trasformano nei suoi protettori e dormono anche ai piedi della culla o del letto, per prendersi cura di loro.

Cambiare le attività

Per preparare il nostro animale domestico per l’arrivo di un bebè è indispensabile trovargli delle attività con le quali possa divertirsi senza dover necessariamente essere in vostra compagnia, soprattutto se è abituato a trascorrere molto tempo con voi. Ricordate che d’ora in poi vi troverete a passare lunghe ore dedicandovi ad altre occupazioni, e il vostro animale domestico potrebbe sentirsi messo da parte o deprimersi.

Abituarlo ai suoni

Ricordate che gli animali hanno un senso dell’udito maggiormente sviluppato rispetto a noi,  ed è probabile che le lunghe ore di pianto possano renderli irrequieti. Per aiutare il vostro animale domestico a non spaventarsi troppo, potete cercare delle registrazioni di bebè mentre balbettano. Un altro trucco consiste nell’accendere la radio a basso volume, per fare in modo che l’animale domestico si abitui ad ascoltare intorno a sé quel genere di rumore.

Abituarlo alla camera del bebè

Molto probabilmente, vi ritroverete a trascorrere lunghe ore nella stanza del vostro bebè. Per questa ragione, preparate in anticipo il vostro animale domestico e fate in modo che si abitui a vedervi passare il vostro tempo in quella stanza. Inoltre, cercate di far sì che il vostro animale domestico si relazioni con gli oggetti del bebè, con i nuovi odori (lo shampoo, la lozione, il sapone), con i suoni dei giocattoli, con l’odore dei vestiti. In questo modo si renderà conto che si tratta di qualcosa che fa parte della casa.

Spesso il cane diventa il protettore del bebè

Dopo la nascita del bebè

Ora che sapete già quali sono i trucchi per preparare il nostro animale domestico per l’arrivo del bebè, parliamo di che cosa accade dopo. Per prima cosa, evitate di mettere da parte il vostro animale domestico. Salutatelo e mostrategli affetto. Prendetevi un momento per ricordargli quanto è bravo e come gli volete bene.

Presentate il bebè al vostro animale domestico in maniera progressiva, in modo che non si spaventi. Poco a poco, si abituerà.

I primi mesi

All’inizio, conviene che installiate una rete metallica di protezione sulla porta della camera, per impedire al vostro animale domestico di entrare. Quando vi sentirete più a vostro agio, potete lasciare che vi accompagni, quando entrate nella stanza del bebè, in momenti ben precisi.

Quando il bebè è nato da poco, la cosa migliore è che non lo lasciate da solo con il vostro animale domestico. Non perché quest’ultimo possa fargli qualcosa di male, ma perché può diventare curioso e iniziare ad annusarlo e a muoversi bruscamente.

Se il vostro animale domestico non è abituato ai giochi bruschi, dovete addestrarlo prima che il bebè inizi a gattonare. Ricordate che il vostro bambino non è ancora in grado di valutare il pericolo, e, indubbiamente, desidera premere e tirare qualunque cosa. Quando ormai il vostro piccolo percorrerà la casa gattonando, sicuramente staranno benissimo insieme. Voi dovete essere sempre presenti e sorvegliare la dinamica che si instaura tra loro.