Dipendenza da tecnologia e bambini: un problema in crescita

· 11 Marzo 2019
La dipendenza dalla tecnologia può diventare un grande problema, specialmente per i bambini in fase di crescita

La dipendenza dalla tecnologia può diventare un problema grande per i bambini. Può trasformarsi in una malattia anche per una persona adulta, che ha già sviluppato le sue capacità cognitive e si rende conto che questi eccessi non sono normali.

Nei bambini, la dipendenza è ancora più preoccupante in quanto non hanno pienamente sviluppato le loro capacità cognitive. Ci sono casi di bambini di appena 8 anni con gravi problemi di dipendenza causati dall’utilizzo di strumenti tecnologici.

La tecnologia offre un mondo di stimoli visivi e uditivi molto attraente ad ogni età, ancora di più per i piccoli. Non dimentichiamo comunque la sua utilità: può facilitare la vita se usata con moderazione ed in modo sensato.

È anche vero che la tecnologia si può trasformare in un valido alleato quando si vuole far felici i bambini. Gli permette di divertirsi, li educa ed aiuta lo sviluppo se usata in sicurezza.

bambini dipendenti da tecnologia

Come accorgersi se vostro figlio è dipendente dalla tecnologia

È semplice scoprire se vostro figlio ha una dipendenza dalla tecnologia: basta osservarlo quando sta giocando con lo smartphone o con il tablet e quando è senza.

Quando si nota che il bambino inizia ad utilizzare la tecnologia in modo compulsivo ed ansioso, quando vi accorgete che il suo non è più un divertimento  ma è diventato un bisogno ormai fuori controllo, se cerca di calmarsi utilizzando apparecchi tecnologici significa che questo bambino ha un problema.

Ci sono anche bambini che crescono in ambienti poco comunicativi e l’utilizzo della tecnologia, per loro non è dipendenza ma è il solo modo che hanno per esprimersi. Proprio grazie al suo utilizzo riescono a migliorare la propria autostima e non sentirsi soli in un ambiente che tende ad isolarli.

Occorre fare attenzione a quei bambini che hanno dei limiti per utilizzare la tecnologia e non li rispettano, disubbidiscono, non considerano altri modi di divertirsi e trascurano le proprie responsabilità per giocare con tablet, smartphone o computer.

tecnologia e bambini

Riconoscere la dipendenza dalla tecnologia

Per riconoscere un bambino dipendente dalla tecnologia bisogna saper riconoscere alcuni sintomi specifici e nel caso in cui il problema vada oltre le proprie conoscenze e capacità di gestione, occorre rivolgersi ad uno specialista:

  • Osservate se il bambino preferisce l’uso della tecnologia ad ogni altro gioco o modo di divertirsi
  • Fate caso se non vengono più rispettati gli orari di mangiare, dormire e di andare a scuola
  • Verificate se il dialogo con il bambino è sempre minore e se a volte mette delle barriere per evitarlo
  • Osservate come reagisce quando si parla di tecnologia con lui: se appare frustrato o annoiato può esserci qualche problema
  • Se dice bugie o omette di dire la verità per giustificare il suo comportamento, si può essere davanti ad una dipendenza.

Cosa fare quando un figlio è dipendente della tecnologia

Non è facile aiutare un bambino dipendente dalla tecnologia. Vietarla non aiuta anzi, fa nascere sentimenti di rabbia, distanza, incomprensione e dolore. L’obiettivo è che sia lui stesso a riconoscere di avere un problema per poterlo aiutare ad affrontarlo.

Una buona alternativa è quella di introdurre gradualmente attività da svolgere con i genitori o con gli amici che possano risultare interessanti e che lo allontanano dalla tecnologia. In questo modo si toglierà l’attenzione dagli apparecchi tecnologici sostituendoli con nuove opportunità di divertimento.

Occorre dare regole ed orari ben precisi che il bambino deve rispettare. Non bisogna demonizzare l’uso della tecnologia ma non permetterne l’abuso. Va solo utilizzata in modo sensato per far si che sia un qualcosa in più nella vita quotidiana del bambino e non più il centro.

Quando un bambino è dipendente dalla tecnologia è necessario coinvolgere tutti quelli che gli sono vicini nella crescita. Sarà utile parlare con gli insegnanti, gli amici ed i familiari per far si che il piccolo riesca a vedere da solo il problema che ha e possa aumentare le sue competenze cognitive.

Come ultima cosa, se tutto quello che è stato già fatto non serve a risolvere il problema, ci sarà bisogno di rivolgersi ad un professionista, uno psicologo infantile che sia in grado di trattare la dipendenza alla tecnologia del piccolo.

 

Kai-Wei Katherine Wang BA PhD RN MRCNA and Alan Barnard BA MA PhD RN MRCNA: http://eprints.qut.edu.au/2014/1/2014.pdf School of Nursing, Faculty of Health, Queensland University of Technology, Kelvin Grove, Queensland, Australia: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/14675299 Dybwik K, Tollali T, Nielsen EW, Brinchmann BS. "Fighting the system": families caring for ventilator-dependent children and adults with complex health care needs at home. BMC Health Services Research. 2011;11(156) http://www.biomedcentral.com/1472-6963/11/156 [PMC free article] [PubMed]