Imparate a proteggere dal sole il vostro bambino

· 7 Maggio 2019
Imparare a proteggere il vostro bambino dal sole è di fondamentale importanza per la salute della sua pelle. In questo articolo vi daremo alcune raccomandazioni per la bella stagione, ma non solo.

Proteggere dal sole il vostro bambino è molto importante, perché i raggi ultravioletti sulla sua pelle delicata possono provocare dei danni ed esporlo al rischio di tumori. Questo consiglio in effetti è valido sia per gli adulti che per i bambini, ma in giovanissima età è ancora più cruciale.

Nei casi di bambini inferiori ai 2 anni, le accortezze devono essere molto intense. Gli esperti raccomandano di non far stare per molto tempo i bebè a bagno nelle piscine e al mare, luoghi in cui batte il sole. Se fosse assolutamente necessario, vi consigliamo di farceli stare per brevi periodi e con la protezione solare.

Ma quella dell’esposizione ai raggi solari non è una questione che riguarda solo la bella stagione. Secondo i dermatologi, è necessario proteggere vostro figlio dai raggi solari anche in inverno.

bambino che gioca in spiaggia

Come proteggere dal sole i bambini?

Il Dr. David Oschilewski, dermatologo, afferma che fin dalla tenera età si devono proteggere dal sole i bebè. A 6 mesi un bambino deve essere protetto con dei filtri solari minerali. Infatti, la sua pelle è molto sensibile e permette il passaggio diretto dei raggi UV.

Passati i 2 anni di età, i bambini possono usare la crema solare. Tuttavia, questa non è sufficiente, quindi vi consigliamo una breve esposizione al sole e dei vestiti che coprano la maggior parte della pelle.

Molti dottori assicurano che non bisogna impedire completamente ai bambini di meno di due anni di stare al sole, se portano una protezione solare. Secondo il dermatologo Rodolfo Klein, infatti, l’esposizione al sole per i più piccoli non si deve evitare del tutto.

bambina in spiaggia

Raccomandazioni generali

Gli esperti si mantengono fermi sul fatto che la principale raccomandazione sia proteggersi dal sole. Evitate una sovraesposizione e minimizzate la possibile permanenza sotto le radiazioni UV. Ecco alcune raccomandazioni:

  • I bambini minori di un anno devono essere protetti dal sole per la maggior parte del tempo.
  • Evitate l’uso di creme solari nei minori di 24 mesi, per evitare che gli elementi chimici vengano assorbiti dalla pelle.
  • In caso di esposizione al sole, si raccomanda un periodo massimo di 15 minuti al giorno.
  • Utilizzate dei filtri solari minerali per uscire all’esterno con i più piccoli, anche in inverno o quando il sole non è così intenso. Si possono anche usare le carrozzine per bambini, l’abbigliamento e gli accessori per fare il bagno per filtrare la luce UV.
  • Le esposizioni che sono assolutamente necessarie, possono avvenire prima delle 10 di mattina o a partire dalle 5 di pomeriggio; tenendo sempre in considerazione altri fattori come le correnti d’aria o il freddo.
  • Se usate un filtro solare per bambini, vi consigliamo di riapplicarlo dopo il bagno.
  • Gli specialisti consigliano di proteggere anche gli occhi del bebèpoiché il sole non colpisce solo la pelle. Un’esposizione eccessiva a lungo andare potrebbe causare problemi alla retina.
  • Quando andate al mare o in piscina con bambini molto piccoli, vi consigliamo di usare costumi da bagno o magliette che proteggano dal sole anche quando fanno il bagno. Le radiazioni solari possono superare la maggior parte dei filtri che usate.