Tre cortometraggi per educare ai valori

· 9 giugno 2018

Ogni film per bambini trasmette un messaggio che serve a far riflettere. In questo articolo vi proponiamo tre cortometraggi per educare ai valori.

Se desiderate consolidare l’educazione dei vostri figli potete proporre loro di leggere un libro, di assistere a uno spettacolo teatrale o di vedere un film al cinema. Volendo, potete optare per i cortometraggi per educare ai valori. Infatti sono strumenti preziosi che, attraverso il divertimento, aiutano i bambini a riflettere sull’importanza di avere dei valori.

La missione principale del ruolo di genitore è educare i propri figli, e tutte le attività sopracitate permettono di farlo. Tra i valori che trasmettono possiamo annoverare il rispetto e la compassione per il prossimo, la fraternità, l’amicizia o la tolleranza. Nel corso della loro vita, questi valori aiuteranno i nostri bambini a sviluppare la coscienza morale.

Il cinema è uno specchio della vita favoloso e può contribuire all’apprendimento dei piccoli.  Per questo motivo abbiamo preparato per voi una selezione di tre cortometraggi per educare ai valori. Sono ideali da vedere tutti insieme e offrono innumerevoli messaggi.

“I tuoi valori definiscono chi sei davvero. La tua identità reale è la somma dei tuoi valori”

—Assegid Habtewold—

Tre cortometraggi per educare ai valori

1. Piper

Si tratta di un bellissimo cortometraggio della durata di  6 minuti, un vero piacere per gli occhi di vostro figlio.

Parla di un piccolo piovanello che vive comodamente nel suo nido. Un giorno arriva per lui il momento di lasciarlo e di andare in cerca del cibo da solo.

È proprio sua madre a spingerlo a fare questa esperienza e ad accompagnarlo sulla riva del mare. Ma un’onda travolge e spaventa Piper, che non vuole più ripetere l’esperienza. Con l’aiuto della mamma e di un nuovo amico, un piccolo paguro di mare, affronterà la paura dell’acqua e la supererà.

Questa storia insegna ai bambini il valore positivo dello sforzo e del miglioramento di sé. È una lezione di vita: è necessario uscire dalla propria zona di comfort per imparare. Andare oltre i propri limiti e  non aver paura di commettere degli errori.  Poiché questo è l’unico modo di imboccare la via giusta.

Uno dei tre cortometraggi per educare ai valori è Piper. Un film sullo sforzo e sul miglioramento di sé

2. The potter (lett. Il vasaio)

La seconda proposta è una bella storia di sette minuti che parla di un maestro che insegna al suo apprendista a lavorare la creta. I due personaggi hanno un bel rapporto.Il ragazzo ammira molto il maestro per la sua abilità nel realizzare magnifici manufatti in argilla.

Il giovane scoprirà che grazie alla pazienza e al lavoro riuscirà a realizzare manufatti belli quanto quelli del suo maestro.

Questo cortometraggio vuole trasmettere il messaggio secondo cui con la dedizione, lo sforzo, la pazienza e la perseveranza possiamo raggiungere tutti gli obiettivi che ci poniamo nella vita.

Senza dimenticare che grazie all’importante ruolo del maestro, che agisce da guida, il piccolo vasaio progredisce gradualmente.  Morale: gli obiettivi, a volte, non sembrano facili da raggiungere per i nostri figli, ma noi siamo qui proprio per aiutarli. 

Uno dei tre cortometraggi per educare ai valori è Il vasaio. Ci insegna che impegnandoci riusciamo a raggiungere tutti gli obiettivi che ci poniamo.

3. Il fiore più grande del mondo

Quest’ultimo cortometraggio che vi presentiamo è ispirato a un racconto scritto dal premio Nobel per la letteratura José Saramago. L’autore ci invita a fare una profonda riflessione sulla solidarietà e sui rapporti umani in un mondo corrotto dall’egoismo e dall’individualismo.  

Il corto è perfetto anche per coloro che sembrano aver dimenticato il valore delle semplici cose e del rispetto per l’ambiente.

È la storia di un bambino che vede suo padre tagliare un albero in un campo per usarlo come decorazione per il tavolo del giardino. In seguito il bambino, come aveva fatto il padre prima di lui, andrà nel bosco per tagliare un altro albero e incontrerà uno scarabeo. Il bambino imprigionerà l’insetto e lo metterà in una scatola.

Lo scarabeo riuscirà a scappare dal recipiente e il bambino, per farlo di nuovo prigioniero, scavalcherà il muro del giardino e lo seguirà. La sua curiosità lo porterà a compiere un lungo viaggio durante il quale scoprirà un fiorellino, ormai appassito e agonizzante per aver perso l’ombra offerta dall’alberello che è stato tagliato.

Forse per gioco o forse spinto da semplice bontà, il bambino decide di aiutare il fiore secco. Per salvarlo, andrà più volte a prendergli l’acqua.

In conclusione, i cortometraggi per educare ai valori sono uno strumento perfetto per fare in modo che i bambini acquisiscano un buon comportamento.

Vi consigliamo caldamente di vedere questi tre cortometraggi con vostro figlio per trascorrere insieme un bellissimo pomeriggio.