6 cose che fanno felice il bebè prima di nascere

· 3 settembre 2017

Un corretto controllo durante la gestazione e una buona sollecitazione intrauterina aiuteranno a stabilire un legame affettivo con il piccolo, rendendolo felice durante tutta la gravidanza.

Quando uno dei miracoli più straordinari della natura, l’attesa di un bambino, si verifica, nasce un’immediata ed esclusiva complicità con questo piccolo essere che si sviluppa nella pancia, motivo per cui ci preoccupiamo di renderlo felice già prima che nasca. L’emozione durante la dolce attesa é un sentimento indescrivibile per la maggior parte delle donne che lo hanno vissuto.

Possiamo fare molte cose.per rendere il piccolo felice mentre cresce. Eccone alcune.

Il controllo prenatale

Prestare particolare attenzione al bambino durante tutta la gravidanza diventa la priorità. Un buon controllo prenatale è fondamentale per occuparsi del suo sviluppo, permettendo di adottare il prima possibile qualsiasi provvedimento nel caso in cui il medico lo ritenga opportuno.

Prendersi cura della salute del bambino

Un’ottima alimentazione, una corretta idratazione insieme al giusto esercizio rappresentano le modalità per favorire lo sviluppo del feto. Se voi state bene, il piccolo che cresce dentro di voi starà bene. Fare attenzione alla vostra salute è un modo di dimostrare quanto lo amate.

Comunicazione e legame affettivo

Parlare al bambino è uno strumento importante che permetterà il suo sviluppo completo. La grande quantità di benefici emotivi e psicologici che questo tipo di comunicazione genera rafforza il vostro legame affettivo.

pancione con telefono
Le orecchie del bebè terminano la loro formazione all’inizio del secondo trimestre di gestazione, traguardo che lo rende capace di ascoltare i suoni intrauterini e in particolare la voce della mamma

Il bebè nel ventre materno è capace di ascoltare chiaramente i rumori e i suoni prodotti dalla futura mamma

Sollecitazione intrauterina 

Un altro modo di comunicare con il nostro bebè per raggiungere una buona connessione è attraverso una sollecitazione intrauterina. Possiamo accarezzare il nostro ventre con massaggi molto dolci, in modo tale da farli sentire al bebè.

Negli ultimi mesi di gestazione potrete interagire con lui. Lo sentirete muoversi molto quando percepirà qualcosa che gli piace.

Contatti con gli altri membri della famiglia

Festeggiate con i familiari e gli amici ogni tappa, per esempio quando il bebè fa movimenti che dimostrano quanto cresce velocemente nel ventre materno. 

incinta-con-bambina-baciando-la-pancia

 

Ritmi biologici

Come tutti noi, negli ultimi mesi di gestazione, anche il bimbo ha i suoi momenti di riposo e di attività. E’ buona cosa cercare di intuire i suoi momenti di riposo e di attività per non interromperlo. Non ci crederete, ma potreste irritarlo se lo svegliate con canzoni o parole proprio nel momento del riposino! Nell’ultima tappa di gestazione i livelli di ansia aumentano nel bebè, como conseguenza della scomodità che provoca il poco spazio che gli è rimasto nella cavità intrauterina. Per questa ragione, è raccomandabile aumentare la frequenza di comunicazione e stimolazione in questa fase.

Per aiutarlo potete alternare il contatto fisico con canzoncine o parole che lo facciano stare tranquillo. Se lo sentite molto irrequieto potete cambiare posizione e camminare un poco per aiutarlo a sentirsi rilassato.